Scopel ritrova Agostinetto, sulla R5, a Scorzè

Il pilota di Possagno, come da tradizione nell'evento veneziano, tornerà sul sedile di destra per dettare le note, su una Ford Fiesta, all'amico di Saccol di Valdobbiadene.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

Il Rally Città di Scorzè ha saputo, nel corso degli anni, diventare un appuntamento al quale non si può rinunciare, nel calendario sportivo di tanti piloti. Fra questi, in una sorta tradizione da rispettare, ritroveremo la strana coppia formata da Roberto Scopel e da Ivan Agostinetto, con il primo che abbandonerà per l'occasione il volante. Il pilota di Possagno, legato da una profonda amicizia a quello di Saccol di Valdobbiadene, svestirà temporaneamente i panni della prima guida per riprendere il quaderno delle note. “Eccoci qua, pronti per un'altra edizione del Rally Città di Scorzè” – racconta Scopel – “da vivere assieme al mio amico Ivan Agostinetto. Abbiamo già corso parecchie volte assieme, in questa gara, ed è diventata per noi come una tradizione che va rispettata ogni anno. Quest'anno avrà un significato ancora più importante perchè sarà la prima gara che affronteremo dopo il lockdown, a causa del Coronavirus. Ritornare in gara con un mio caro amico è il modo migliore per cercare di buttarsi alle spalle un periodo molto nero, per tutti noi.” Gli fa eco Ivan Agostinetto, pronto a condividere con Scopel un'altro emozionante weekend. “Roberto è Roberto” – sottolinea Agostinetto – “e chi lo conosce sa che non c'è bisogno di aggiungere altro. È per me un onore poter correre con lui, al mio fianco, nell'unica gara che riesco a disputare durante l'anno. Al Città di Scorzè non si può mancare. Purtroppo, a causa del mio lavoro, non posso permettermi tante partecipazioni e questa gara è il migliore modo per cercare di divertirsi, visto che poi bisogna tirarsi su le maniche perchè inizia la vendemmia.” L'equipaggio trevigiano si presenterà, sulla pedana di partenza, con una Ford Fiesta R5, iscritta per i colori della scuderia patavina La Superba e messa a disposizione da Ferrari Motor Team. “Sarà la nostra seconda volta su una Ford Fiesta R5” – aggiunge Scopel – “ma, visti i buoni risultati ottenuti nelle ultime due edizioni, siamo fiduciosi. Nel 2018 abbiamo chiuso noni assoluti e lo scorso anno decimi. È ovvio che non è semplice per Ivan, correndo soltanto una gara all'anno, essere al passo dei primi ma sono convinto che avremo modo di divertirci e di toglierci qualche bella soddisfazione. Il nostro obiettivo resta quello di condividere la passione.” Ricalcando un format che sa più di rally day, rispetto a quello abituale per il Città di Scorzè, saranno soltanto due i tratti cronometrati sui quali si articolerà l'evento, Domenica 2 Agosto. Le prove speciali di “Noale” (3,80 km) e “Fassinaro” (9,00 km) saranno ripetute tre volte ciascuna, intervallate dal tradizionale riordino nel pieno centro della cittadina veneziana. “Grazie di cuore ad Ivan” – conclude Scopel – “per dimostrarmi, sempre, quanto è mio amico.”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento