Scopel e Zamberlan pronti per la prima edizione del Rally Day Valle Versa

Il due alfieri di casa Xmotors punteranno dritti alla vetta, questo weekend, in occasione dell'evento organizzato nell'Oltrepò Pavese.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

Tour de force per la scuderia Xmotors nell'imminente fine settimana, impegnata nell'Oltrepò Pavese per la prima edizione del Rally Day Valle Versa. Per il sodalizio di Montebelluna saranno due le punte, sulle quali giocare le proprie carte migliori per cercare un risultato di prestigio. Ad aprire le danze ci penserà Daniele Zamberlan, in coppia con Enrico Nicoletti, deciso a cancellare rapidamente la sfortuna patita a fine Aprile sulle Dolomiti, proseguimento di un 2017 nero che sembra non volergli dare pace.

Il pilota di Casale sul Sile, per pareggiare il conto con la sorte, tornerà alla guida della Renault Clio Super 1600 di MotulTech Racing, deciso a riprendersi con gli interessi quanto sin qui tolto. “Siamo al nostro personale esordio qui al Valle Versa” – racconta Zamberlan – “e utilizzeremo nuovamente la Renault Clio Super 1600, la stessa del Dolomiti. Siamo molto fiduciosi di poter ottenere un buon piazzamento. L'importante sarà centrare la scelta delle gomme, vista la tipologia di gara che è molto concentrata. Al Dolomiti abbiamo avuto un po' di problemi nel trovare le giuste scelte e questo ci ha penalizzato. Il percorso sembra essere molto veloce e, quindi, si adatta decisamente alla nostra Clio. Siamo noi che non amiamo tantissimo il veloce. Puntare all'assoluta? Un paradosso. Cercheremo di rendere la vita dura ai locali ma non sarà facile. Un particolare ringraziamento ad Xmotors, soprattutto al presidente Stefan, e ad Enrico, mio navigatore, che mi supporta tantissimo. Grazie anche a tutti i partners che ci aiutano".

 Era il Rally della Marca del 2015 quando Roberto Scopel, seconda punta di casa Xmotors a Stradella, si trovava a dover digerire il boccone amaro del ritiro. Tre anni sono passati dall'ultima volta che il pilota di Possagno, in provincia di Treviso, ha imbracciato il volante dell'immortale Renault Clio Williams di gruppo A, un lungo periodo di astinenza che si chiuderà questo fine settimana, con una prospettiva ben precisa. Dopo aver vissuto gli ultimi anni tra la Super 1600 e la R3 il portacolori della scuderia trevigiana tornerà alla guida della vera francesina da rally, affiancato da Manuel Menegon, messa in campo da MotulTech Racing. “Prima esperienza per noi in terra pavese” – racconta Scopel – “e dopo ben tre anni torno al volante della Clio gruppo A, vettura che si addice molto al mio stile di guida e con la quale ho raccolto i migliori risultati nella mia, possiamo dire, carriera. Nel 2013 siamo riusciti a centrare la vittoria assoluta nella Ronde Dolomiti, un po' di anni fa eh? Le ultime gare le abbiamo affrontate sulla Clio R3 ed è dal San Martino di Castrozza dello scorso anno che non saliamo in macchina. Un po' di ruggine ci sarà sicuramente. Sarà anche la prima volta che useremo il cambio a sette marce. Dalle prove viste in video il percorso è molto veloce e non è ideale per la nostra vettura. Il nostro intento è quello di macinare chilometri, per riprendere confidenza con la gruppo A e, soprattutto, per prepararci al meglio per la gara di casa: il Rally della Marca”.

Torna su
TrevisoToday è in caricamento