Serie A di raffa: a settembre riprenderà finalmente il campionato

Alla riapertura la trevigiana Fashion Cattel ospiterà presso il bocciodromo comunale di Villorba la romana Boville di Marino che guida la classifica con 29 punti

La Fashion Cattel Monastier

La Federazione Italiana Bocce, dopo il blocco totale di ogni attività sportiva, deciso dal governo causa l’epidemia Covid-19, ha fissato la ripresa del Campionato Italiano di Società Serie “A” per sabato 12 settembre e per l'occasione la trevigiana Fashion Cattel ospiterà presso il bocciodromo comunale di Villorba la romana Boville di Marino che guida la classifica con 29 punti, 2^ la Fashion Cattel 27. L’incontro è decisivo per la qualificazione alle Final four, con la vittoria passerebbero i trevigiani guidati da Paolo Bompan, nel caso di un pareggio o di una sconfitta, la Fashion Cattel dovrebbe giocare i playoff incrociati con il girone 1 per accedere alla fine four per il titolo di campioni: andata il 19 e ritorno il 26 settembre. Le finali saranno giocate a Roma, il 17 ottobre. Per la stagione sportiva 2021 la squadra potrà contare ancora sul sostegno degli  sponsor Fashion Service di Dino Casagrande e Gianfranco Cattel della Cattel. Intanto tutti gli atleti hanno ripreso gli allenamenti in vista di questo importante appuntamento, sono iniziate anche alcune manifestazioni a carattere nazionale.

Il capitano Mirko Savoretti non difenderà per la prossima stagione i colori della Fashion Cattel. Infatti, al termine della stagione militerà nella milanese MP Filtri Caccialanza, campioni d’Italia uscenti. Una grave perdita ma, per sostituire il  partente, la Fashion Cattel è al lavoro per ingaggiare un giocatore all’altezza. È ancora da chiarire, invece, la posizione di Gianpaolo Signorini, giocatore attualmente in prestito dalla Fontanella di Piacenza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Federazione Italiana Bocce ha pubblicato le linee guida per la ripresa dell'attività federale ufficiale, relative alla disputa di gare e campionati. Il protocollo per il riavvio delle competizioni in sicurezza delle attività federali, proposto dal Comitato Tecnico Federale Unitario, è stato deliberato dal Consiglio Federale del 15 giugno 2020. Il Consiglio Federale ha deliberato anche i seguenti principi generali per la programmazione e l'organizzazione degli eventi sportivi FIB nazionali e territoriali:- di individuare nella data del 4 luglio 2020 la ripresa ufficiale delle attività federali, salvo diversa indicazione degli organi governativi, territoriali e federali e, comunque, sempre nel pieno rispetto tassativo delle normative vigenti in materia di prevenzione e contenimento del rischio di contagio; - di consentire, a partire dal 4 luglio 2020, gare preferibilmente individuali o a coppia, da svolgersi auspicabilmente in impianti all'aperto o in impianti al coperto che risultino strutture idonee a garantire le norme sul distanziamento sociale e sulla sicurezza sanitaria in genere; - di dare mandato al Comitato Tecnico Federale Unitario di programmare il calendario ufficiale degli eventi sportivi di Alto Livello di tutte le specialità, secondo principi di gradualità d'intervento e contingentamento del numero di gare da organizzare, di concerto con gli organi territoriali competenti; - di delegare i Comitato Regionali per la programmazione delle gare dello Sport per tutti, anche a carattere sperimentale e promozionale, purché autorizzate e soggetti agli oneri all'uopo previsti (Nulla-Osta, pagamento quote aggiuntive, pagamento Direttore di Gara, etc), in linea con le esigenze territoriali, secondo le indicazioni del CTFU, sempre nel rispetto dei principi di gradualità d'intervento e contingentamento del numero di gare da organizzare; - di stabilire obbligatoriamente la presenza di un presidio medico-sanitario in tutte le manifestazioni di Alto Livello. Fino a nuove disposizioni degli organi preposti, l'attività sportiva dovrà svolgersi 'a porte chiuse', senza pubblico e/o assembramenti. Dal provvedimento sono esclusi, oltre gli atleti e i tecnici, gli operatori sportivi societari, regolarmente tesserati, strettamente necessari alla corretta organizzazione della manifestazione, gli accompagnatori di minori e gli assistenti specializzati nel caso di diversamente abili.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Zaia: «Treviso sta entrando nella terza fascia di emergenza»

  • Torna l'ora solare, quando vanno spostate le lancette

  • La fortuna bacia un trevigiano: vinti 300 mila euro al "Miliardario"

  • Nuovo Dpcm, Conte ha firmato: ecco che cosa cambia da lunedì

  • Questo è il periodo della zucca: 4 ricette tipiche buonissime

  • Zaia, nuova ordinanza per le scuole superiori: «Didattica digitale al 75%»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento