rotate-mobile
Sport

Spa amara per Giorgio Sernagiotto

Al volante della Ferrari 488 GT3 Evo di Wiit Racing curata da AF Corse, aveva concluso ottimamente le prove libere e le due sessioni di qualifiche, piazzandosi in pole position

È arrivato un ritiro per Giorgio Sernagiotto nell’appuntamento belga dell’International GT Open andato in scena nel weekend a Spa. Lui e Alessandro Cozzi, che correvano sulla Ferrari 488 GT3 Evo di Wiit Racing curata da AF Corse, avevano concluso ottimamente le prove libere e le due sessioni di qualifiche, piazzandosi in pole position nella classe AM mantenendo oltre due decimi di secondo di vantaggio su tutti gli avversari. In gara Serna e Cozzi avevano continuato ad andare molto forte, guidando a lungo la classifica di classe. Quando mancava però poco meno di un’ora alla fine della corsa, Cozzi è rimasto coinvolto in un incidente che ha estromesso dalla gara la Ferrari #25, lasciandoli a bocca asciutta.

«È davvero un peccato com’è finita questa gara: stavamo andando forte e Alessandro è rimasto coinvolto in quell’incidente senza avere alcuna responsabilità» il commento di Giorgio Sernagiotto: «Meritavamo davvero molto più di quanto abbiamo raccolto in questa gara: la prestazione mostrata in qualifica e nella prima parte della corsa dimostra che potevamo davvero puntare alla vittoria, o almeno a un piazzamento sul podio. Oggi siamo quarti in campionato, ma ad appena otto punti dal vertice: nel prossimo appuntamento, quello dell’Hungaroring di metà giugno, tenteremo di avvicinarci il più possibile alla leadership del campionato».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spa amara per Giorgio Sernagiotto

TrevisoToday è in caricamento