Supercoppa Italiana: l'Imoco Volley esordisce battendo nettamente Scandicci

Una bellissima giornata di esordio in una cornice da favola per le Pantere che domenica si giocano la finale

Una foto del match (foto Rubin per LVF)

Il primo punto della nuova stagione, dopo sei mesi di stop, è della nuova americana dell’Imoco Volley Mckenzie Adams, che inaugura così la “rinascita” del volley con la prima semifinale di Supercoppa Italiana tra Conegliano e Scandicci nella meravigliosa cornice “outdoor” della Piazza dei Signori di Vicenza. Dopo i primi scambi di “studio”, le Pantere di coach Santarelli, in campo con Wolosz-Egonu, Adams-Sylla, Folie-De Kruijf, libero De Gennaro, cercano il primo allungo con due muri di Rapha Folie e un’invenzione di captan Wolosz (7-3). Ma la squadra toscana torna sotto con Stysiak e un muro di Pietrini (9-7). La squadra di coach Santarelli stringe le maglie e torna aggressiva, piazzando un break 3-0 propiziato dalle bordate della “solita” Paola Egonu e uno smash di De Kruijf: 12-7 e time out per la Savino del Bene. L’Imoco continua a martellare con buona ricezione e due punti in fila di Adams, entrata bene nello scacchiere gialloblù, e le Pantere volano a +6 (14-8).  Ancora la schiacciatrice USA, scatenata, piazza l’ace del 16-10. Se c’erano dubbi sulla “ruggine” possibile dopo tanti mesi di pausa, vengono spazzati via dalle giocate deliziose di Asia Wolosz che manda le sue schiacciatrici a segno con continuità, Miriam Sylla firma il +7 (19-12). Le Pantere non si fermano più, Folie mura ancora, Pietrini prova a tenere viva la Savino, ma la ricezione di Sylla e De Gennaro continua a marciare spedita e le campionesse del Mondo possono chiudere senza patemi il primo set per 25-17 con l’ace finale di Mckenzie Adams (top scorer del set con 6 punti).

Nel secondo set la Savino del Bene si aggrappa ancora a Pietrini per tenersi appaiata, ma Folie è implacabile a muro (6-4). Gli scambi si allungano, le squadre prendono confidenza con il gioco all’aperto e si vedono anche grandi difese. Coach Barbolini inserisce al centro Cecconello per Lubian, ma le Pantere non si fermano e volano +3 con l’ace di Wolosz (8-5). Il quarto muro di una scintillante Folie e la replica di Egonu permettono a Conegliano di scappare via con decisione (10-5). Il muro dell’Imoco non fa sconti e continua a scavare il solco, adesso tocca ad Adams, sempre “sul pezzo” all’esordio con la maglia gialloblù, bloccare l’attacco toscano e le Pantere allungano ancora (13-7). Time out. Camera e compagne continuano a lottare, ma Egonu ed Adams sono implacabili in attacco. Sussulto di Scandicci con la bomba che dà l’ace a Stysiak (15-11), ma Sylla (9 punti e 3 muri per Miriam alla fine) con grinta difende e attacca il 17-11. Entra Markovic per Courtney in casa toscana, poi anche Lucia Bosetti, ma sotto la Basilica Palladiana la musica non cambia e l’Imoco con le battute di De Kruijf, i muri tentacolari di Folie (3 nel set, 5 in totale e 9 punti per Raphaela) e qualche errore delle avversarie fugge ancora ormai irraggiungibile (22-12). Il secondo parziale si chiude 25-14.

Si riprende e subito le battute di Paola Egonu sconquassano la ricezione di Scandicci, il primo break (4-2) è siglato da Robin De Kruijf al centro. Moki De Gennaro “spolvera” il taraflex di Piazza dei Signori mentre scendono le luci della sera sulla piazza vicentina. Cambia l’effetto luminoso, ma non il divario in campo con la stessa De Gennaro che, improvvisatasi regista, manda Adams a schiacciare senza muro, poi De Kruijf mura bene al centro per il +3 (11-8). Courtney prova a spingere, poi Popovic riporta la Savino a -2 (12-10). Scandicci con Lubian e Courtney tiene in equilibrio il set e la schiacciatrice americana porta per la prima volta avanti le toscane (14-15), pareggia subito Wolosz vincendo una contesa a rete, poi si scatena Egonu e Conegliano torna con la testa avanti. Risponde Stysiak e il set resta equilibrato. Le toscane prendono il doppio vantaggio (16-18) e coach Santarelli chiede time out.  Sul 18-19 esordio per Lara Caravello in battuta,  poi bella difesa per la friulana vanificata però da un’invasione (18-20). Conegliano non si scompone e pareggia con una sassata di Paola Egonu, che poi si carica sulle spalle come spesso le accade le responsabilità offensive nei momenti caldi e sorpassa 21-20. Parziale 3-0 per le Pantere con il contributo di Adams (13 punti)  e coach Barbolini ferma il gioco.  Ma Egonu non si ferma (14 punti con il 65% in attacco) e sigla anche il 22-21, entra Giulia Gennari per la battuta, ma pareggia Stysiak. Il rush finale è caldissimo, Sylla mura il 24-22 e Conegliano chiude 25-22, un grande ritorno in campo per le Pantere!

Una bellissima giornata di esordio in una cornice da favola (grande lo sforzo organizzativo di Lega Volley Femminile e Master Group per un evento davvero affascinante e spettacolare) per l’Imoco Volley che domenica alle 21.15 (diretta RAI DUE) si giocherà la finale con la vincente di Busto-Novara, in palio la Supercoppa Italiana, primo trofeo stagionale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

IMOCO CONEGLIANO – SAVINO DEL BENE SCANDICCI 3-0 (25-17, 25-14,25-22)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19: allarme arancione in Veneto, Zaia temporeggia sull'ordinanza

  • Torna l'ora solare, quando vanno spostate le lancette

  • Nuovo Dpcm, Conte ha firmato: ecco che cosa cambia da lunedì

  • Pranzo tra amici si trasforma in un focolaio Covid: trovati quindici positivi

  • Covid, Zaia: «In arrivo nuova ordinanza per limitare gli assembramenti»

  • Covid, Zaia: «Treviso sta entrando nella terza fascia di emergenza»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento