Ciclismo, per la Top Girls Fassa Bortolo obiettivo Giro d’Italia con la migliore under 23

La stagione ricomincia con un titolo internazionale su strada: Maja Perinovic campionessa di Croazia. Nel frattempo i primi tamponi negativi promuovono la squadra per le gare

Ripartenza post Covid 19 anche per il ciclismo femminile. A scendere in strada con ambizioni importanti è la Top Girls Fassa Bortolo di Spresiano. Negli obiettivi della squadra trevigiana rientrano il Giro d’Emilia (18 agosto), il Giro delle Marche (3 -5 settembre) e il Giro d’Italia (10 -19 settembre). “In questi tre mesi ci giochiamo l’intera stagione. – spiega il direttore sportivo Lucio Rigato – Dopo il titolo Under 23 della crono su strada del campionato nazionale croato per la nostra Maja Perinovic, puntiamo ad una maglia azzurra delle giovani sotto i 23 anni per andare ai mondiali, a vincere il giro d’Italia ed i campionati mondiali con la migliore giovane”.

Intensa l’attività di allenamento per le atlete che nei giorni scorsi sono sfilate anche presso gli ambulatori di Centro di medicina Conegliano, per i tamponi Covid-19. “Le normative anti covid 19 ci impongono un calendario serrato di esami, ben 80 tamponi in queste 15 settimane di attività dalla ripresa – spiega il direttore sportivo Lucio Rigato – avere sul territorio un partner affidabile come Centro di medicina, con 40 anni di esperienza e una specialità forte in ambito di analisi di laboratorio, ci consente di concentrarci totalmente sulla parte sportiva”.

La Top Girls Fassa Bortolo, che quest’anno ha rinnovato oltre i 2 terzi della squadra, vanta un palmares di tutto rispetto. Il team professionistico di ciclismo femminile trevigiano affiliato all’UCI (Unione Ciclistica Internazionale), con sede a Spresiano, in 29 anni di storia ha collezionato, oltre alle 198 presenze in maglia azzurra, 3 campionati del mondo, 4 campionati europei, 26 campionati italiani e 2 giri d’Italia delle giovani in maglia bianca. La squadra oggi è composta da 11 atlete. Si tratta delle atlete Bariani Giorgia, Dalla Valle Elisa, Leonardi Elena, Marturano Greta, Masetti Gaia, Monticolo Iris, Perinovic Maja, Silvestri Debora, Tomasi Laura, Vettorello Giorgia. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per poter disputare le gare, preventivamente e con tempistiche ben scadenzate, le atlete devono sottoporsi a tampone naso-oro-faringeo, lo strumento di diagnosi che permette di capire se si è positivi o meno al Covis-19. Al primo esame effettuato presso il Laboratorio Analisi Centro di medicina Conegliano, punto di riferimento per tutto il territorio regionale sia per esami sierologici sia per i tamponi Covid-19, tutte le atlete sono risultate negative.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto frontale nella notte, muore allenatore del Ponzano amatori

  • Adriano Panatta sposa a 70 anni l'avvocato trevigiano Anna Bonamigo

  • Omicidio di Willy, l'autore del post razzista è uno studente trevigiano

  • Mister Italia 2020, un 27enne di Mogliano vince la fascia di Mister Fitness

  • Un caso di Covid-19 all'asilo, in quarantena tre classi e una maestra

  • Truccavano gli esami di guida, autoscuola trevigiana nella bufera

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento