rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Sport

Dall'atletica al bob: gli atleti del Team Treviso brillano ai Campionati italiani

Sulla pista austriaca nei dintorni di Innsbruck Matteo Perin è quarto tra gli juniores, mentre Nicolò Ferrario e Luigi Wanke Akamangwa sono giunti sesti. Elena Bosco apripista con il monobob. Il tecnico Fabio Gallinaro: “Esperienza molto formativa”

L’entusiasmo per la nuova disciplina. E un bel risultato dal punto di vista sportivo. Matteo Perin, Nicolò Ferrario e Luigi Wanke Akamangwa, tre giovani atleti del Team Treviso, hanno partecipato ai loro primi campionati italiani di bob a 2. Mercoledì, sulla pista olimpica di Igls, nei pressi di Innsbruck (Austria), Perin (in team con l’ex azzurrino del salto triplo, Fabio Camattari) si è piazzato al quarto posto nella classifica juniores (ottavo nella graduatoria del campionato italiano assoluto), mentre Nicolò Ferrario e Luigi Wanke Akamangwa sono giunti sesti tra gli juniores (decimi nella classifica assoluta). A fare da apripista, con il monobob, Elena Bosco, altra atleta del Team Treviso.  

Per Matteo Perin (campione italiano juniores 2021 di lancio del disco, reduce dal secondo posto nella gara giovanile ai campionati italiani invernali di lanci) e per il velocista Nicolò Ferrario, l’ostacolista Luigi Wanke Akamangwa e la pesista Elena Bosco, è stata un’esperienza completamente nuova, frutto di una passione maturata negli ultimi tempi. “Era la loro gara d’esordio sul ghiaccio, il coronamento di un periodo d’allenamento iniziato già la scorsa estate e proseguito durante l’inverno – spiega Fabio Gallinaro, tecnico del Team Treviso che ha coinvolto i tre ragazzi nella nuova avventura -. Il contesto di gara era molto qualificato: Matteo, Nicolò e Luigi, da debuttanti assoluti, si sono ritrovati a gareggiare con atleti appena tornati dalle Olimpiadi invernali. I risultati sono stati positivi, ma soprattutto è stata un’esperienza molto formativa perché l’approccio ad una gara di bob è completamente diverso rispetto a quello di una gara di atletica”.   

Matteo Perin, Nicolò Ferrario e Luigi Wanke Akamangwa hanno difeso i colori del Bob Club Cortina. I tre atleti del Team Treviso sono arrivati al bob grazie ai trascorsi di Gallinaro, ex lanciatore e anch’egli bobbista una quindicina di anni fa. I tecnici della squadra nazionale l’hanno contattato per proporre a Perin di effettuare dei test di spinta. Elena Bosco si è aggregata. Il verdetto è stato positivo ed entrambi hanno così potuto partecipare al corso piloti internazionali, svoltosi poche settimane fa a Igls. Parallelamente, il Bob Club Cortina ha aperto un bando di selezione finalizzato all’individuazione e alla formazione di futuri bobbisti. La selezione è stata vinta da Nicolò Ferrario e Luigi Wanke Akamangwa che si sono così guadagnati il diritto di partecipare ai corsi piloti di Bludenz (novembre 2021) e Igls (gennaio 2022).

L’inverno ha poi visto il terzetto impegnato in alcune sessioni di allenamento, spesso in compagnia degli atleti del parabob, sotto la guida dell’ex pilota della nazionale Loris Ottaviani. I campionati italiani di Igls sono stati la tappa finale della stagione. Matteo, Nicolò, Luigi ed Elena sono pronti a riprendere gli allenamenti in pista, in realtà mai interrotti, in vista dell’apertura della stagione dell’atletica.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dall'atletica al bob: gli atleti del Team Treviso brillano ai Campionati italiani

TrevisoToday è in caricamento