rotate-mobile
Lunedì, 28 Novembre 2022
Sport

In Ghirada la carica degli 8 mila pr il 39esimo Torneo Mini Rugby "Città di Treviso"

Il Direttore del Torneo Giovanni Grespan: "Si è voluto riunire in due giorni le realtà rugbistiche europee divenendo così, un momento di incontro tra ragazzi di varie età per farli socializzare e promuovere la cultura del rugby"

TREVISO La prima delle due giornate del 39° Torneo Mini Rugby “Città di Treviso” è cominciata alle 6 di questa mattina, quando migliaia di partecipanti hanno invaso i campi delle cinque sedi della manifestazione. Questo il benvenuto di Alfonso Fuselli, Vice Presidente del Benetton Rugby: “Ogni anno con estrema soddisfazione siamo lieti di ospitare il Torneo Mini Rugby “Città di Treviso”. Tutto ciò, da Vice Presidente del Benetton Rugby e soprattutto da trevigiano ed ex giocatore appassionato di questa straordinaria disciplina, non può che rendermi felice".

"Anche quest’anno oltre 8000 bambini con altrettanti allenatori e genitori a loro seguito hanno invaso il centro sportivo de “La Ghirada”, i campi di Casale sul Sile, Paese, Silea, Villorba pronti a sfidarsi sul terreno di gioco all’insegna del fair play e dell’amicizia. I legami che si creeranno verranno rafforzati oltre che dalle due giornate di rugby, anche e soprattutto dai momenti di gioco e di pausa tra un match e l’altro. Desidero augurare ogni fortuna agli atleti ed alle atlete che hanno preso parte alla manifestazione, con la speranza che questi due giorni possano portare gioia e restare a lungo tra i ricordi più piacevoli della loro infanzia”

Il Direttore del Torneo Mini Rugby “Città di Treviso”, Giovanni Grespan, ha poi aggiunto: “Ed eccoci qui, nuovo anno e nuova edizione del Torneo Mini Rugby “Città di Treviso”. Quest’ultima ha portato con sé diverse sorprese, tra tutte un look completamente rinnovato che ha visto I Puffi invadere il centro sportivo de “La Ghirada” e le altre sedi del Torneo: Casale sul Sile, Paese, Silea e Villorba, queste fondamentali ai fini della realizzazione dell’evento. Ciò che non è mutato è il fine della manifestazione, ovvero quello di voler riunire in due giorni le realtà rugbistiche europee divenendo così, un momento di incontro tra ragazzi di varie età per farli socializzare e promuovere la cultura del rugby nei suoi valori più significativi. Su tutti è emersa la solidarietà che si è manifestata anche grazie alla Presidenza del Consiglio Comunale nella persona di Franco Rosi e di AERTRE che hanno permesso il soggiorno a Treviso dell’ASD Arieti Rugby Rieti 2014. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In Ghirada la carica degli 8 mila pr il 39esimo Torneo Mini Rugby "Città di Treviso"

TrevisoToday è in caricamento