rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Sport Santa Bona / Via Angelo Ronchese

Torneo "Al Paletto" di Santa Bona: i calciatori si fermano per ricordare le vittime di Nizza

Gli atleti, prima di sfidarsi per la coppa di campioni, si sono trovati al centro del campo tutti insieme per un minuto di silenzio interculturale e interreligioso

TREVISO Il Torneo "Al Paletto" di Santa Bona venerdì sera si è fermato per commemorare le vittime della strage di Nizza e per dire no al terrorismo. Un gesto dovuto, sentito e apprezzato da tutti i presenti, tra i quali Diop Modou della consulta regionale dell'immigrazione, Abdellah Kezhraji e Abdelletif Falaky della comunità marocchina, oltre agli organizzatori Enrico Renosto, consigliere comunale, e Roberto Pinto.

La violenza si combatte quindi anche attraverso lo sport. Squadre di giocatori composte infatti da stranieri di tutte le religioni e etnie, insieme hanno dato vita ad una serata di divertimento e competizione senza alcuna barriera. Per la cronaca, hanno comunque vinto i ragazzi targati "Da Fausta"!

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torneo "Al Paletto" di Santa Bona: i calciatori si fermano per ricordare le vittime di Nizza

TrevisoToday è in caricamento