rotate-mobile
Sport

Trentin, al Paide, firma la classe lettone

Il quarto posto ottenuto nel weekend si traduce nel primo titolo, quello in LRC4, centrato dal giovane portacolori di MT Racing e di ACI Team Italia nella serie lettone.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

Primo bersaglio centrato per Giovanni Trentin con il recente Paide Rally che ha visto la bella speranza di MT Racing e di ACI Team Italia conquistare il titolo di categoria nel Latvian Rally Championship, mettendo al tappeto la concorrenza locale. Il giovane pilota di Montebelluna, all'esordio assoluto nel mondo dei rally, si è reso protagonista di un 2023 in costante crescita che è culminato con la conquista del primato tra le LRC4, al termine di un Paide Rally che ha confermato quanto di buono già visto nei precedenti round. Affiancato da Danilo Fappani, sulla Ford Fiesta Rally4 di Baltic Motorsport Promotion, il figlio d'arte partiva con un buon passo già al Venerdì, recuperando in poco tempo il terreno perso nella speciale di apertura, la corta “Paide Linn”, che lo vedeva nelle retrovie della generale. Passato dal cinquantaquattresimo assoluto dell'apertura al ventinovesimo della ripetizione dello stesso crono Trentin si insediava stabilmente ai piedi del podio della LRC4, segnando tempi particolarmente interessanti al Sabato come lo scratch sulla seconda “Rava” ed i due terzi di inizio frazione, senza però riuscire ad occupare uno dei tre gradini più prestigiosi. Tanta la soddisfazione al traguardo finale per il raggiungimento di un obiettivo prestigioso, per certi versi inaspettato, che conferma il talento di un giovane del quale sentiremo parlare. “È stata una bella gara” – racconta Trentin – “e possiamo dirci abbastanza soddisfatti del nostro risultato su strade molto veloci e che, grazie al fondo duro, non si sono scavate più del necessario. Nelle prove lente soffrivamo maggiormente mentre sul veloce ci siamo divertiti parecchio, viaggiando a centoventicinque di media oraria. Siamo sempre stati nei primi cinque di classe, mettendo dietro tanti estoni. Dobbiamo sempre calcolare che per me è il primo anno nei rally e che corriamo in un campionato che non abbiamo mai affrontato prima. A dire il vero pensavamo di prenderne anche di più, visto che i nostri avversari avevano già corso qui. Siamo felici per aver portato a casa questo titolo di classe e per questo ringrazio Baltic Motorsport Promotion, Danilo Fappani, MT Racing, ACI Team Italia e tutti i partners al nostro fianco.” Il quarto posto di classe ottenuto al Paide, unito ad un più che positivo ventunesimo posto nella classifica assoluta, mantiene Trentin in corsa per altri due titoli, quello Junior nel Latvian Rally Championship e quello di classe RK9 nel Latvia Rally Sprint, in virtù di un calendario che si è ulteriormente allungato con l'inserimento del Rally Utena che si terrà a fine Settembre. “Il Paide doveva essere l'ultima gara della stagione lettone” – aggiunge Trentin – “ed invece gli organizzatori della serie hanno inserito, all'ultimo momento, anche l'Utena quindi avremo un ulteriore impegno, tra la fine di Settembre e l'inizio di Ottobre, per cercare di completare una stagione che, almeno fino a questo momento, è andata ben oltre le nostre aspettative. Per il momento ci godiamo questo titolo di classe ma non vogliamo abbassare troppo la concentrazione perchè il nostro sogno sarebbe quello di riuscire a gratificare ancora meglio tutte le persone che credono in noi, chiudendo al meglio questa stagione 2023 all'Utena.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trentin, al Paide, firma la classe lettone

TrevisoToday è in caricamento