rotate-mobile
Sport

Trentin, terzo a Vecpils, soffre

Costretto al ritiro al Lietuva Rally, per problemi elettrici, il pilota di Montebelluna, in gara per MT Racing, incappa in noie tecniche anche in Lettonia, salvando il bilancio.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

È stato un vero e proprio tour de force quello che ha visto protagonista lo scorso fine settimana il giovane portacolori di MT Racing, Giovanni Trentin. Il giovane pilota di Montebelluna, il quale si sta facendo le ossa in un Europa dell'est che consente anche ai minorenni di approcciarsi al mondo dei rally, era chiamato ad affrontare il Lietuva Rally, atto inaugurale del Lithuanian Automobile Rally Championship che si teneva tra Venerdì e Sabato, a bordo di una Ford Fiesta Rally4 di Baltic Motorsport Promotion. La promessa del futuro per la scuderia di Follina, affiancato dall'esperto Danilo Fappani, iniziava con un buon passo la prima frazione serale, in lotta per la terza piazza tra le Rally4. Problemi di natura elettrica, manifestati sulla vettura dell'ovale blu nella seconda giornata di gara prima sul quinto impegno e poi dal nono fino allo sfortunato epilogo, lo costringevano ad un'amara alzata di bandiera bianca, sull'undicesimo tratto cronometrato in programma. “È stato un peccato fermarsi sull'undicesima speciale” – racconta Trentin – “perchè al Venerdì sera eravamo partiti molto bene. Al Sabato siamo anche riusciti a vincere una prova mentre in tante altre eravamo sempre tra i primi della nostra classe. Ci siamo trovati molto bene qui, strade molto veloci dove le medie erano davvero elevate, spesso oltre i centoventi. Un percorso bellissimo. Rispetto alle prime gare dell'anno, corse sulla neve, siamo cresciuti parecchio. Prima prendevamo tre o quattro secondi al chilometro mentre adesso giravamo con i tempi dei migliori. Ritirarsi alla penultima speciale rompe ma non possiamo che essere soddisfatti del nostro passo e dei miglioramenti che abbiamo fatto. Grazie a mio padre, alla mia famiglia, alla MT Racing, al team Baltic Motorsport Promotion, al naviga ed a tutti i partners.” A Trentin non era però dato il tempo di recriminare troppo sull'accaduto, dovendosi rapidamente trasferire in direzione Liepāja, in Lettonia, per il terzo atto del Latvian Rally Championship, in occasione del Rallysprint Vecpils che si è corso nella giornata di Domenica. Quattro le prove speciali previste, da affrontare sempre con Danilo Fappani sulla Ford Fiesta Rally4 messa a disposizione da Baltic Motorsport Promotion e griffata ACI Team Italia. Alcune noie tecniche patite nella prima metà della Domenica portavano la punta del sodalizio trevigiano ad accontentarsi di un terzo posto in classe LRC4, ventunesimo nella generale, che gli consente di mantenersi in corsa per le posizioni di vertice tra i giovani della serie nazionale. “La Domenica è stata una giornata da dimenticare” – aggiunge Trentin – “ed anche se abbiamo portato a casa il terzo posto in classe non possiamo sentirci soddisfatti di come è andata. Avendo patito problemi il Lituania era prevedibile che qualcosa potesse accadere anche in Lettonia, non avendo tempo a disposizione per un profondo rialzo. Nella seconda speciale ci siamo fermati tre volte, spegnendo e riavviando la Fiesta. In assistenza è stato sistemato il tutto e nelle ultime due siamo andati abbastanza bene, specialmente su quella finale dove siamo riusciti a contenere il divario da un avversario di riferimento che, sulla neve, andava forte.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trentin, terzo a Vecpils, soffre

TrevisoToday è in caricamento