rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Sport

Treviso ancora un pareggio

Il Treviso non va oltre l'1-1 contro il Liapiave. I biancocelesti hanno creato tante occasioni, senza riuscire a finalizzare

I primi venti minuti sono un dominio dei padroni di casa. Il primo tiro arriva dopo pochi secondi, con Masoch che tenta la fortuna ma non trova lo specchio della porta. Il Liapiave soffre sulle fasce, dove Fabiano e Granati creano grossi problemi alla retroguardia ospite. Con il passare dei minuti la verve del Treviso si affievolisce, lasciando più campo al Liapiave per manovrare.

Secondo tempo

Nel secondo tempo il Treviso fatica a costruire e gli ospiti prendono coraggio e campo. La prima occasione è tuttavia dei padroni di casa, frutto di un recupero di De Poli che lancia Fabiano, abile a scartare due avversari e scagliare un mancino su cui l'estremo difensore ospite si fa trovare pronto. Al 14' colpo di scena, Paladin viene servito alle spalle della difesa, Fantoni esce e lo stende, causando un rigore che Cattelan segna spiazzando il portiere. Migliorini mette Pozzebon per dare la scossa ai suoi, che puntualmente arriva. L'attaccante si procura il secondo rigore di giornata con un tiro che colpisce la mano di un difensore: il capitano del Treviso si presenta sul dischetto ma Kociaj indovina la direzione. I biancocelesti spingono alla ricerca del pareggio, che arriva grazie a un angolo battuto da Pozzebon, Fabiano stoppa e infila il portiere del Liapiave. Gli ultimi trenta minuti di gioco diventano così un assedio del Treviso. L'occasione più grossa capita sui piedi di Fabiano: De Poli salta il portiere sulla trequarti e serve dal fondo il capitano, che non trova la porta con il destro. I cinque minuti concessi dall'arbitro servono solo a prolungare l'agonia dei tifosi trevigiani, che assistono ai vani tentativi della propria squadra di portare a casa i tre punti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Treviso ancora un pareggio

TrevisoToday è in caricamento