menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Calcio a cinque, il raduno degli arbitri del Veneto: ecco tutte le novità

L'organico si è rinforzato con l’innesto di 5 nuovi fischietti (Baruffi Augusto, Mosca Valentino, Piscitelli Davide, Trovato Giuseppe, Zanatta Michele) e due nuovi osservatori (Raffaelli Gaudenzio, Trevisan Stefano)

TREVISO Sabato 22 Settembre, i fischietti trevigiani del Futsal si sono riuniti nell’ormai storica cornice di Cimadolmo che negli ultimi anni apre le porte alla nuova stagione sportiva. La formula del raduno è rimasta invariata, con qualche piccola novità per entrare più nello specifico con i ragazzi in forza al Comitato Regionale Veneto. La triade responsabile della disciplina in Sezione, ovvero il trio Castellino-Campagnaro-Cigaia, ha dato il benvenuto a tutti riassumendo i traguardi e le statistiche della scorsa stagione, complimentandosi per le più che mai numerose promozioni conquistate. L'organico regionale si è infatti rinforzato con l’innesto di 5 nuovi fischietti (Baruffi Augusto, Mosca Valentino, Piscitelli Davide, Trovato Giuseppe, Zanatta Michele) e 2 nuovi osservatori (Raffaelli Gaudenzio, Trevisan Stefano). Alla Commissione Nazionale CAN5 Simone Di Filippo come arbitro, e Alessandro Campagnaro come osservatore, hanno raggiunto la crème trevigiana.

Proprio Campagnaro, in qualità di referente del Calcio a 5 sezionale, ha proseguito il raduno dettando le disposizioni di segreteria e di refertazione indispensabili per affrontare l’attività arbitrale ormai alle porte. Si è entrati poi nel vivo del raduno, con le giacchette nere appartenenti al Comitato Regionale che, coordinate da Cigaia e Voltarel, hanno svolto un lavoro specifico focalizzato sulle casistiche tipiche della disciplina e sull'analisi di situazioni di gioco cruciali che potranno essere affrontate durante la stagione. Sono stati altresì trattati il briefing pre gara e la collaborazione con il cronometrista, così da non lasciare dubbi su infrazioni commesse durante il suono della sirena che determina la fine della gara. Tutti i ragazzi dell’Organo Tecnico Sezionale hanno invece iniziano un’attività più focalizzata sugli aspetti dinamico-didattici, toccando con mano tutte le novità apprese finora dallo studio del regolamento.

L'analisi delle 17 regole del Calcio a 5, con la simulazione di due casistiche ciascuna, sono state affrontate con la collaborazione di Castellino, Tasca, Campagnaro e Di Filippo. I ragazzi durante queste simulazioni hanno interagito all'intenro del gruppo, chiarendo le perplessità e affinando il grado di preparazione che da sempre contraddistingue questo gruppo. Interessante parentesi che vede le nuove leve cimentarsi nella gestualità specifica della disciplina. Lo spirito che da anni caratterizza la squadra del Calcio a 5 di Marca, è stato trasmesso e appreso dai più giovani, che non hanno perso occasione di dimostrare la loro determinazione e la voglia di scendere in campo. La giornata si è conclusa con il consueto momento convivale durante il quale è continuato lo scambio di opinioni. Ora tutto il gruppo ha ricaricato l’entusiasmo fondamentale per affrontare il nuovo campionato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Casa

Ammoniaca vs Candeggina: chi uccide meglio i germi?

social

Tre pasticcerie trevigiane in sfida a Cake Star

Attualità

Roncade: messo in vendita il centro commerciale Arsenale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Meteo

    Caldo anomalo nella Marca: «Da sabato temperature in calo»

  • Aziende

    «Positiva la scelta di istituire un ministero per la disabilità»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento