Treviso baseball sconfigge Conegliano all'opening day del campionato italiano

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

CONEGLIANO Nella prima partita di campionato giocata mercoledì 13 a Conegliano, la squadra di Lucio Tirri si impone per 9 a 1 sui coriacei Sharks schierando questa formazione: Luca Della Coletta (1), Paolo Celotto (2), Salvatore Marcone (3 - 9), Enrico Celotto (4), Manuel Asero (5), Roberto Berardi (6), Michele Sartori (7), Andrea Basso (8), Luca Pasquinelli (9). Entrati Jose Castillo Perez (1-3), Fabrizio Genovese (9-1) e Meneghetti Lorenzo (5).

Il Treviso è perfetto in difesa e nonostante delle piccolissime sbavature argina l'attacco coneglianese meritandosi un bel 9 in pagella. La batteria Luca Della Coletta - Paolo Celotto, assistita da pregevoli giocate (da menzionare su tutti un paio di assists del capitano Roberto Berardi) dei position mens, dimostra di essere in grande serata. Della Coletta colleziona una shutout nei 4 innings lanciati e poi lascia il posto a Jose Castillo Perez che nei suoi due innings rasenta la perfezione eccetto per un lancio pazzo, con conseguente errore del catcher Paolo Celotto, che consente al corridore del Conegliano di segnare l'unico punto della partita. A chiudere nella parte alta del settimo viene chiamato Fabrizio Genovese che si disimpegna in maniera egregia facendo battere dei groundouts per chiudere la partita. Discorso un po' diverso in attacco dove il lineup cerca sistematicamente la battuta lunga con pochissima disciplina nel box sminuendo la possibilità di concretizzare un risultato in doppia cifra. Vengono così a mancare le mazze pesanti di Basso Andrea, Berardi Roberto e Luca Pasquinelli. Alla fine in attacco si distinguono Michele Sartori (3 RBI), Celotto Enrico e Asero Manuel (2 RBI) con due valide a testa, Luca Della Coletta con una base hit e un RBI e Salvatore Marcone con una valida.

Lo stesso vale per la corsa sulle basi dove la perdita dei segnali ha minimizzato l'effettiva potenza di questa squadra che del gioco aggressivo ha fatto il suo biglietto da visita. Nonostante tutto lo skipper Lucio Tirri e il coah Paolo Basso si sono detti soddisfatti della prestazione del collettivo tenendo conto che essendo la prima partita di campionato si era percepita un po' di pressione. C'è tutto il tempo per aggiustare, nei prossimi giorni, questi piccolissimi peccati veniali e trovarsi pronti ad affrontare nelle migliori condizioni psicologiche il prossimo impegnativo incontro contro il Padova sabato 23 aprile.

Torna su
TrevisoToday è in caricamento