Treviso Basket, arrivato Jeffrey Carroll, in settimana le prime amichevoli

Risolti i problemi con il visto, Carroll è atterrato a Venezia sabato 15 agosto e ha già iniziato il periodo obbligatorio di quarantena di due settimane. La squadra torna in campo

Jeffrey Carroll all'arrivo in Italia

E' arrivato finalmente a Treviso anche Jeffrey Carroll, l'ultimo tassello Usa della De' Longhi Treviso Basket 2020/21. Risolti i problemi di visto, Carroll sbarcato ieri ha già iniziato il periodo obbligatorio di quarantena e dopo i 14 giorni previsti si aggregherà al gruppo di coach Menetti che sta proseguendo a spron battuto la preparazione in vista della Supercoppa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Questa settimana via anche alle prime amichevoli, martedì 18 alle 18 al Taliercio di Mestre il primo scrimmage con l'Umana Reyer Venezia, poi venerdì 21 agosto a Folgaria alle 19.30 con la Segafredo Virtus Bologna e domenica 23 a Ferrara contro Reggio Emilia. Saranno i primi test per valutare i progressi nella costruzione della nuova squadra che inizierà le partite ufficiali il 30 agosto con la prima gara del girone di Supercoppa in casa della Reyer. Le prime parole "italiane" di Jeffrey Carroll, ala/guardia classe '94, 198cm, proveniente da Bergamo (A2) dove l'anno scorso ha fatturato 17.9 punti a gara con 6.2 rimbalzi e 2 assist sono state queste: «Il viaggio è andato bene, un po' lungo. Mi sono riposato e ho guardato un po' del documentario "The Last Dance" di Michael Jordan per passare il tempo. Da quello che ho visto informandomi sul web e da quello che mi hanno detto i miei compagni di squadra dell'anno scorso, a Treviso c'è una società con un programma molto serio. Invece sono curioso di vedere la città, ho sentito grandi cose a riguardo e non vedo l'ora di poterla vedere e vivere di persona. Per quando riguarda il salto dalla A2 - continua Carroll -, mi sono fatto un'idea anche grazie ad alcuni amici che ci hanno giocato e mi hanno detto che è una lega tosta, ma mi sento pronto a tutto, penso che venire qui sia stata la scelta migliore. A casa in questo periodo mi sono tenuto in costante allenamento e ora lavorerò al meglio per farmi trovare preparato alla nuova categoria, sono sicuro che sarà una stagione divertente. So che la società ha costruito una bella squadra, avremo l'ambizione di fare un bel campionato. Per quanto riguarda i miei nuovi compagni, ho giocato contro Christian Mekowulu durante la Supercoppa di A2 lo scorso anno. Per il resto non li conosco ancora personalmente, ma avrò modo di incontrarli presto in palestra! Riguardo a me, sono un giocatore abbastanza completo, penso di poter dare una mano più o meno in tutto: so tirare, mi piace andare a rimbalzo e so anche difendere bene. Spessp mi sono trovato a dover difendere il più forte della squadra avversaria. Direi che sono un giocatore a 360° e a Treviso voglio lavorare per continuare a migliorare in tutti gli aspetti del mio gioco».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'auto si schianta fuori strada: morto un 22enne, due feriti gravi

  • Torna l'ora solare, quando vanno spostate le lancette

  • Vedelago, travolta e uccisa da un'auto di fronte al marito

  • I 6 piatti trevigiani che non possono mancare sulle tavole d'autunno

  • Auto sbanda e si ribalta, conducente in ospedale: è gravissima

  • Mascherina indossata per troppo tempo, studente si sente male

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento