Domenica, 16 Maggio 2021
Sport

Il Treviso Basket sfiora l'impresa ma alla fine Ferentino vince 63-68

Partita sfortunata per i trevigiani che a Rimini lottano con onore nei primi minuti, anche se gli infortuni e la stanchezza si sono fatti sentire alla fine

TREVISO- Per un momento il sogno di portare a casa una grande vittoria non è sembrato impossibile. Alla fine però le grandi assenze e la superiorità tecnica degli avversari hanno purtroppo avuto la meglio. La De' Longhi Treviso prova a eliminare dalla Coppa Italia di A2 il Ferentino, squadra di Gold, ma si deve arrendere dopo una partita combattuta fin dai primi minuti.

La partita si apre all'insegna dei ritmi blandi, con il talento di Matteo Fantinelli subito in luce nelle sue scorribande e i rimbalzi d’attacco di un volitivo Rinaldi che fanno capire come Treviso sia bene dentro al match. Il play romagnolo della TVB controlla il ritmo della partita, con improvvise accelerazioni che mettono in difficoltà Ferentino. Il primo allungo (11-8) al 4′ con una tripla di uno stoico Fabi, poi entra in temperatura anche Powell che fa buona guardia a rimbalzo e vola a concludere (2 schiacciate). All’8′ è 17-10 per TVB, con Ryan Bucci che segna parecchio (8 punti nel primo quarto), ma a cui risponde ancora Powell, sempre su assist di Fantinelli. Marshawn chiuderà il quarto con 8 e 4 rimbalzi, con TVB avanti 21-13.

 La difesa trevigiana non lascia spazi dentro l’area, il controllo dei rimbalzi difensivi di Powell e Rinaldi (con qualche minuto di Vedovato e di un buon Cefarelli) è pressoché totale, e ci sono anche rimbalzi d’attacco a dare ossigeno all’attacco trevigiano. Negri è scatenato, difende, corre, si butta a rimbalzo e segna tutti i suoi 10 punti nel secondo quarto che si chiude con il parziale di 40-34 per i veneti. Il più sembra fatto ma nel terzo quarto zona 3-2 di Ferentino comincia a dare i suoi frutti e la De’ Longhi fa fatica a segnare nel finale di quarto, con il figlio d’arte Bucci scatenato: due triple del “paisà” e arriva il primo sorpasso: 51-52, time out obbligato di coach Pillastrini, ma il risultato non cambia fino all’ultimo mini riposo. Passano i minuti e si capisce che Treviso non ne ha più, gioca con orgoglio il finale, ma le energie sono al lumicino e gli acciacchi si fanno sentire. Ferentino vince con il risultato di 63-68, ma la De’ Longhi ha dimostrato che al completo se la sarebbe giocata fino in fondo, nonostante la differenza di categoria.

A fine partita il coach Pillastrini ha commentato con queste parole il risultato del campo: "Eravamo in condizioni veramente precarie, nonostante questo abbiamo fatto una grande partita finche’ le energie ci hanno sostenuto. Peccato che nell’ultimo quarto non siamo riusciti ad attaccare bene e non abbiamo piu’ fatto canestro, su questo dovremo lavorare molto, ma onestamente non potevo chiedere molto di più alla squadra in queste condizioni. Un’esperienza comunque positiva per il nostro futuro e una partita che ancora una volta ha fatto vedere le qualità della squadra".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Treviso Basket sfiora l'impresa ma alla fine Ferentino vince 63-68

TrevisoToday è in caricamento