rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Sport

Il Treviso Basket sonda il mercato USA: ipotesi addio per l'ancora acerbo Glenn DeCosey

Il giovane americano non ha convinto tifosi e società, tanto che ora si valutano altri nomi come Wayne Blackshear di Forlì e Donell Taylor di Agropoli. Rimane invece La Torre

TREVISO Qualche passaggio a vuoto nelle ultime settimane, con altrettante sconfitte, ha fatto risuonare il campanello d'allarme in casa De Longhi Treviso Basket. Al di sotto delle aspettative, infatti, l'apporto di alcuni giocatori, primo su tutti l'americano Glenn DeCosey, forse ancora troppo acerbo per la categoria. Proprio per questo la società ha deciso di guardarsi intorno durante il mercato di riparazione di questo primo scorcio del 2017 e inizialmente, come riportato dagli informatissimi giornalisti di "Spicchi d'Arancia", il primo obiettivo sembrava essere Wayne Blackshear (Sports ProMotion). La 25enne ala piccola (1.95 m, 104 kg, Connecticut ’15) in uscita da Forlì (15.5ppg e 5.2rpg in 14 gare; ultima partita il 22 gennaio proprio al PalaVerde), a causa di un infortunio al ginocchio sinistro che necessita ancora un mese per il pieno recupero, era una opzione concreta per la De’ Longhi, che potrebbe comunque tesserarlo entro il 28 febbraio - termine ultimo dei trasferimenti interni per la serie A2 - e poi utilizzarlo in vista della parte finale di stagione.

Treviso però valuta anche l’opzione Donell Taylor (Tandem SE-Sports ProMotion) in alternativa per la sostituzione di Glenn DeCosey. Il 34enne esterno (1.97 m, 93 kg, UAB ’05) in uscita da Agropoli (dove viaggia a 15.6ppg e 5.2rpg) dopo il probabile completamento dell’operaizone Ante Delas, è seguito con attenzione dalla De’Longhi, che potrebbe puntare sul giocatore due volte campione della Legadue con Casale Monferrato e Reggio Emilia. Nel frattempo però, dopo una prima idea di tagliare anche Andre La Torre (Riccardo Sbezzi) visto il rientro di capitan Negri, coach Stefano Pillastrini ha ipotizzato un impiego dell’atleta romano nel settore ali, eventualmente anche da 4 tattico, sempre per sopperire al rendimento attualmente poco soddisfacente di Glenn DeCosey, senza quindi provvedere alla sua sostituzione.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Treviso Basket sonda il mercato USA: ipotesi addio per l'ancora acerbo Glenn DeCosey

TrevisoToday è in caricamento