Sport

Treviso Basket rimane capolista:a Omegna settima vittoria per 98-91

La squadra trevigiana di coach Pilastrini mette in scena un grande spettacolo e mantiene così la prima posizione in campionato, per sognare

La squadra (foto treviso Basket)

TREVISO - Anche a Verbania su uno dei campi imbattuti di questa A2 Silver TVB detta legge. Pur incompleta (out oltre a Fantinelli anche Cefarelli) la squadra di coach Pillastrini confeziona l’ennesimo capolavoro di questo magico inizio di stagione e porta a casa una grande vittoria dopo una partita stupenda, giocata benissimo da entrambe le squadre e chiusa con l’autorità di una squadra che ormai è sempre più sicura dei suoi mezzi e della forza del gruppo. Sabato contro la forte Paffoni Omegna si è confermato Marshawn Powell, a tratti incontenibile, che ha chiuso con l’ennesima doppia-doppia e una prestazione da MVP con 28 punti, 13/19 dal campo, 15 rimbalzi), ma tutti i ragazzi di TVB hanno fatto alla grande il proprio dovere, da Coron Williams, letale nei momenti chiave con 20 punti e 5/5 da due, a un Mauro Pinton che ha giocato da “professore”, con 9 punti, 7 assist (!) e 3/5 da tre, per non parlare di un Negri effervescente (19 punti) capace di attaccare e subire falli a ripetizione (10/16 ai tiri liberi), o di capitan Fabi (8 punti). Ma tutti i “fioi” di coach Pillastrini sono stati promossi a pieni voti dal test di Omegna, ed ora l’entusiasmo sale alle stelle, venerdì sera da imbattuti all’8° giornata arriva al Palaverde in anticipo alle 20.30 la Bakery Piacenza, altro cliente difficile.

LA CRONACA - Anche Omegna deve fare a meno di un uomo importante, il pivot Iannuzzi, ma l’inizio arride ai padroni di casa con un Masciandri rebus irrisolvibile per la difesa trevigiana: segna 12 punti dei primi 16 dei suoi, e nonostante Powell inizi a far luccicare il suo talento al 7′ è 18-11. Si fa vedere Pinton con una delle sue triple, ma si scalda dall’altra parte l’americano Conger e al 10′ la Paffoni è avanti 24-18.

Nel secondo quarto Treviso parte fortissimo, con Coron Williams piazza un 5-0 che la riavvicina a -1 (24-23), poi pareggia a quota 29′ con l’apporto decisivo degli uomini della panchina. Omegna prova due volte a scappare, al 14′ con Conger e l’altro USA Saddler allunga fino al 33-25, ma lì esce la forza del gruppo di Pillastrini: bomba di Busetto, punti di Negri e Vedovato, bene dentro il match, con Rinaldi limitato da un problema alla caviglia, ma ben dentro alla lotta. In un primo tempo da 6/10 totale da tre e sole 3 palle perse per una De’ Longhi che gioca molto bene, arriva la tripla di Pinton (9 punti al 20′) per il pareggio a quota 37 del 17′. Da lì in poi Treviso non molla più il pallino del gioco, alzando ancora il suo livello e la sua intensità. Con Negri ancora ispirato, si chiude all’intervallo sul 45-48 per TVB una gara ad alte percentuali con gli attacchi in grande spolvero.

Tremenda partenza di terzo quarto per la De’ Longhi, in 6 minuti arriva il +12 (55-67) con la difesa trevigiana che concede qualcosa solo a Conger (ispirato, 28 punti) e al ritrovato Masciandri (chiuderà con 23 punti), e l’attacco che trova un Powell degno di essere inserito tra i migliori giocatori di questo torneo. Omegna è forte e approfitta di un leggero calo biancoceleste, risale fino a -5 con orgoglio (64-69), ma la mano trevigiana non trema e con Negri, sempre insidioso con i suoi continui viaggi in lunetta, e Fabi (8 alla fine per il capitano) tengono TVB a +7 (67-74) al 30′.

Le percentuali non scendono e il gioco è pulito, poche palle perse, tanti assist, gioco spumeggiante e pubblico trevigiano in delirio quando nonostante i ripetuti tentativi di Omegna (bene Tavernelli) c’è sempre un protagonista diverso per la De’ Longhi che ricaccia indietro gli avversari: Powell continua a spadroneggiare (anche 7 rimbalzi d’attacco e 4 assist), Negri e Pinton sono concreti ed è importantissimo Williams, una sicurezza (5/5 da due) che segna quando la squadra lo cerca, per tenere avanti i suoi 71-81, +10 al 34′.
I padroni di casa le provano tutte, Conger si scatena, c’è anche tecnico alla panchina Omegna nel finale, ma Treviso non frena, anzi, continua a marciare spedita e chiude con un rotondo 91-98, grande prova di maturità e una bella dimostrazione di forza su un campo minato come quello di Verbania per la gioia dei tifosi giunti a sostenerla. Il settimo sigillo. E venerdì al Palaverde a caccia dell’ottava perla nel match delle 20.30 con Piacenza. Prevendite su https://trevisobasket.it/biglietteria/

PAFFONI FULGOR OMEGNA – DE’ LONGHI TREVISO BASKET 91-98

OMEGNA: Resca, Vildera 0 (0/1 da 2), Conger 28 (8/15, 1/3), Masciadri 23 (6/7, 2/7), Gurini 10 (1/2, 2/6), Dip 1, Tavernelli 15 (4/10, 0/2), Smorto, Saddler 14 (5/12, 1/3). NE: Della Torre, Oglina. All.: Magro

TREVISO: Williams 20 (5/5, 2/6), Pinton 9 (0/2, 3/5), Malbasa 2 (1/1 da 2), Fabi 8 (1/2, 1/1), Busetto 3 (1/1 da 3), Powell 28 (13/18, 0/1), Rinaldi 3 (0/4, 1/2), Negri 19 (3/8, 1/2), Vedovato 6 (2/2 da 2). NE: Palù, Milella. All.: Pillastrini

ARBITRI: Ursi, Caruso, Perciavalli

NOTE: pq 24-18, sq 45-48, tq 67-74. Tiri liberi: Omegna 25/33, Treviso 21/32. Rimbalzi: Omegna 14+16 (Conger 6+4), Treviso 7+22 (Powell 7+8). Assist: Omegna 11 (Tavernelli 7), Treviso 18 (Pinton 7). Fallo antisportivo a Tavernelli al 25’07” (53-57) ed a Conger al 29’13” (64-69). Fallo tecnico alla panchina Paffoni al 37’10” (80-90). Usc. 5 falli: Powell al 39’01” (84-93) con tecnico, Rinaldi al 39’10” (87-93), Gurini al 39’39” (91-94), Masciadri al 39’54” (91-96). Spettatori: 1000.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Treviso Basket rimane capolista:a Omegna settima vittoria per 98-91

TrevisoToday è in caricamento