Sport Sant'Antonino

Treviso Basket: Parks e Logan tornano negli Usa per paura del Coronavirus

I due giocatori statunitensi sarebbero fuggiti in patria senza avvisare la squadra. Non si sono presentati all'allenamento a Sant'Antonino. Gare sospese fino al 3 aprile

David Logan in azione (Foto d'archivio)

Una fuga in fretta e furia dall'Italia senza aver detto nulla alla società. David Logan e Jordan Parks i due giocatori americani del Treviso Basket non si sono presentati lunedì 9 marzo alla palestra di Sant'Antonino per la ripresa del lavoro atletico con il resto della squadra.

Secondo quanto riportato da "Il Gazzettino di Treviso" i due americani nei giorni scorsi sarebbero partiti da Trieste quando era ancora zona verde e avrebbero preso un volo diretto in America all'insaputa della società. Logan ha moglie e due figli negli Usa e, vista l'emergenza in Italia, non ha esitato a raggiungerli. Parks era a Treviso con la compagna ma entrambi sembrano aver optato per il ritorno negli Usa dopo la sospensione delle gare di campionato fino al 3 aprile. Al momento la società non ha confermato né smentito la notizia. Bisognerà capire quali provvedimenti deciderà di prendere contro i due giocatori per non essersi presentati all'allenamento di lunedì 9 marzo e non aver avvisato della loro partenza. Nel frattempo la società li ha convocati di nuovo a Treviso per una nuova seduta la prossima settimana ma sembra molto difficile che i due giocatori facciano ritorno a breve nella Marca.

Jordan Parks

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Treviso Basket: Parks e Logan tornano negli Usa per paura del Coronavirus

TrevisoToday è in caricamento