Treviso Basket: il capitano Matteo Imbrò rinnova per altri due anni

Il capitano della squadra neo-promossa in Serie A torna nella massima serie dopo le esperienze con la Virtus Bologna nel 2012 e 2015. Sarà la terza stagione con la maglia della Tvb

Matteo Imbrò festeggia la promozione in Serie A

Il primo annuncio della De' Longhi Treviso Basket post promozione è quello di Matteo Imbrò, il capitano (25 anni, 192 cm), che ha firmato ieri un biennale e ha annunciato di persona ieri sera la sua riconferma nella cena di fine stagione con gli sponsor e i consorziati di Universo Treviso. Dopo due stagioni con Treviso, l'ultima delle quali impreziosita da una Coppa Italia di A2 e dalla promozione in Serie A con i galloni di capitano assegnatigli a fine febbraio, sarà il ritorno nella massima serie anche per il play/guardia siciliano che vi ha già giocato con la maglia della Virtus Bologna dal 2012 al 2015.

«Sono molto felice di rimanere - ha commentato Matteo Imbrò - in questi anni mi sono trovato benissimo qui, sia con la società, lo staff e i compagni, che in città. Sono un ragazzo normale e mi piace girare la città, frequentare la gente e mi sono ambientato molto bene. Con la squadra, come ho detto lunedì nei vari discorsi dopo la promozione, il rapporto creato quest'anno è davvero speciale, questa stagione ci ha fatto diventare tutti fratelli, è stata una esperienza unica e sono contento di poterla continuare qui. Siamo ancora emozionati e scombussolati dall'ebbrezza per l'obiettivo raggiunto e per il calore dei tifosi che ci ha travolto in questi giorni, ma tra un po' sarà già tempo di pensare alla prossima stagione. Al di là della mia conferma - continua il capitano - la volontà della società di tenere lo zoccolo duro degli italiani anche per la prossima stagione penso sarà un importantissimo valore aggiunto perché così sarà più facile inserire chi arriverà in un telaio già collaudato. Il nostro compito sarà quello di trasmettere ai nuovi innesti i valori di questo gruppo e soprattutto di far capire a tutti cosa c'è dietro a questo club come passione, calore, seguito di tutta una città e un territorio. Così sarà certamente più facile ripartire e affrontare la nuova avventura della Serie A».

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta contro un'auto mentre è in bicicletta: morto un ciclista 40enne

  • Suicidio all'Hotel Treviso, 47enne trovato senza vita nella sua stanza

  • Virus incurabile, cantante trevigiana muore a 51 anni

  • Dispositivo anti telelaser in auto, maxi multa per un 32enne

  • Il figlio muore per una malattia rara, padre si toglie la vita

  • Malattia incurabile, farmacista perde la vita a 57 anni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento