Giovedì, 13 Maggio 2021
Sport

Pasqua amara per il Treviso Basket: sconfitta in trasferta a Ferrara

I ragazzi di coach Pillastrini (espulso a metà gara) ce l'hanno messa tutta, ma i falli di Powell e qualche disattenzione costano la vittoria

Matteo Fantinelli nel match (foto di D4 Image)

TREVISO Pasqua con TVB e palasport di Ferrara pieno come un uovo per il big match della 28° giornata, in diretta Sky con a far da splendida cornice visiva e sonora una muraglia celeste composta da quasi 300 tifosi trevigiani giunti in Emilia a fare festa. Partita strana, con episodi complicati, Treviso ha mostrato sprazzi di grande gioco ed ha condotto per quasi tutta la gara, fino alla beffa finale.

La partita inizia subito alla grande, la sorpresa per il pubblico, dopo che all’andata la gara era stata ruvide e avida di canestri, è un primo quarto scoppiettante: la squadra di coach Pillastrini assorbe con maturità i due falli (uno in attacco) nei primi due minuti di Powell, poi quelli di Rinaldi al 5, perché chi entra (grande Vedovato nei primi 20′) non fa rimpiangere i titolari, anzi. Dopo la prima sfuriata di Hansobrouk (9 punti nei primi 10′) e compagni, la De’ Longhi TVB sorpassa al 6′ con un Fantinelli ispiratissimo. Il play romagnolo azzanna la partita, con lunghe falcate in transizione, con movimenti in post basso e passaggi al bacio. Gli spazi si aprono, e anche grazie all’energia a rimbalzo d’attacco di Negri e Vedovato, la squadra trevigiana prende la testa della partita (14-17, 21-24). Un autoritario Pinton la mette da tre, poi anche capitan Fabi colpisce da lontano. Ferrara risponde sempre con grinta, ma è TVB che fa la partita e chiude con la schiacciata di Vedovato per il 23-26 al 10′.

Nel secondo quarto il ritmo cambia, tantissimi falli (19 tiri liberi di Ferrara e 9 di Treviso all’intervallo) e difese che crescono di intensità. L’inizio è tutto della De’ Longhi, che mette sul piatto un’alta qualità di gioco, sia in difesa (anche a zona) con una protezione totale dell’area, che in attacco con una transizione micidiale e spesso quintetti piccoli e dinamici con Fabi numero 4. Primo allungo con un’altra invenzione da tre di Mauro Pinton (25-31) al 12′, poi numero in area di uno scatenato Fantinelli (10 punti all’intervallo), che nell’azione seguente manda a schiacciare Powell e poi segna da tre: Treviso vola 30-42 e coach Martelossi chiede time out al 18′. Esplode la “curva” dei Fioi dea Sud. Poi proprio quando si attende di andare all’intervallo con un vantaggio importante, arriva la frittata: ultimo minuto, blocco irregolare di Powell, 3° fallo, poi fallo tecnico al giocatore USA, proteste di Pillastrini (nato proprio a Ferrara) espulsione per il coach della De’ Longhi e tra tiri liberi e bomba finale di Castelli si va all’intervallo solo sul +2 (40-42).

Terzo quarto con coach Pillastrini che si accomoda in tribuna a fianco ai tifosi biancocelesti e Francesco Tabellini, l’assistant, a dirigere la squadra. Confermato Vedovato in quintetto, la De’ Longhi può contare su un Williams molto concreto, su un Fantinelli bravo anche a sacrificarsi in difesa nel limitare Hansbouck. TVB riesce a tenere alta l’intensità difensiva, anche con Powell in panchina e Rinaldi prestissimo al 4′ fallo dopo due belle iniziative in area. Al 26′ è +7 (45-52), poi 50-57 al 27′ con Agustin Fabi scatenato prima in contropiede, poi da tre. Ma la squadra di casa non molla, anzi, rilancia con Castelli e con la coppia Benfatto-Amici, bravi a costruirsi tiri importanti che tengono Ferrara a contatto. Al 30′ è 59-61, minimo vantaggio per i ragazzi di TVB costruito con il canestro finale di Cefarelli.

Si riprende a giocare, Powell rientra in campo, ma la sua è una Pasqua di passione e deve tornare i box per pit stop (cambio scarpe), la gara si fa spigolosa, Negri tiene a galla l’attacco biancoceleste e continua a fare ottime cose Jacopo Vedovato, presente a rimbalzo (10 alla fine) e negli aiuti difensivi e attento a convertire gli assist. Si segna con il contagocce, al 33′ è 61-64, la squadra trevigiana protegge bene il canestro, ma Amici trova il jolly da tre e pareggia. Anche Williams si trova con 4 falli, ma la squadra si compatta e trova ancora la forza di allungare con la tripla di capitan Fabi e uno squillo di Marshawn Powell da sotto: 64-69, 5 punti di vantaggio a 5′ dalla fine. Con Hasbrouk ben marcato, sono Amici e Benfatto i trascinatori di Ferrara, ma ancora Fabi trascina i suoi difendendo alla grande. Treviso però dal 66-71 del 37′ non segnerà più e nonostante tante superdifese di Fantinelli e compagni Ferrara a -39″ è -1 (70-71) dopo due canestri inventati da un Huff fin lì impalpabile. Negri stoppa, sembra fatta, ma in attacco Powell (serata difficile per lui) perde palla, se la trova Negri che sbaglia, sul contropiede va a segno Hasbrocuk e la beffa è compiuta: sorpasso in extremis per la Mobyt dopo una gara tutta a rincorrere e così la De’ Longhi Treviso dovrà ancora sudare per la matematica conquista dei play off.

MOBYT FERRARA – DE’ LONGHI TREVISO BASKET 72-71

MOBYT: Huff 6 (3/5, 0/1), Bottioni 0 (0/1 da 2), Castelli 16 (1/3, 4/6), Amici 10 (2/4, 2/7), Ferri 5 (2/5, 0/1), Casadei 2 (1/2 da 2), Benfatto 15 (4/5 da 2), Pipitone 0 (0/1 da 2), Hasbrouck 18 (5/10, 1/5). NE: Bereziartua, Verrigni, Ghirelli. All.: Martelossi

DE’ LONGHI: Williams 10 (1/2, 2/5), Pinton 6 (0/1, 2/2), Fabi 17 (4/6, 3/7), Busetto, Cefarelli 2 (1/1 da 2), Fantinelli 12 (4/8, 1/1), Powell 5 (2/6 da 2), Rinaldi 5 (2/2, 0/1), Negri 9 (3/7, 0/2), Vedovato 5 (2/5 da 2). NE: Malbasa. All.: Pillastrini

ARBITRI: Caruso, Scrima, Radaelli.

NOTE: pq 23-26, sq 40-42, tq 59-61. Tiri liberi: Mobyt 15/21, De’ Longhi 9/12. Rimbalzi: Mobyt 10+19 (Castelli 2+6), De’ Longhi 10+24 (Vedovato 4+6). Assist: Mobyt 9 (Ferri 4), De’ Longhi 12 (Fantinelli 5). Espulso Pillastrini al 19’36” (35-42). Usc. 5 falli: Rinaldi al 39’57” (72-71), Williams al 39’58” (72-71).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pasqua amara per il Treviso Basket: sconfitta in trasferta a Ferrara

TrevisoToday è in caricamento