Sport

Match di beneficenza per la Riviera: la Reyer batte Treviso

Buona la prova degli americani Corbell e Powell, ma anche del nuovo arrivato Ancellotti, ma la fisicità dei veneziani alla fine paga

Un momento del match

TREVISO Serata di sport e di solidarietà al Taliercio di Mestre per l’amichevole pro Riviera del Brenta tra i padroni di casa della Reyer, in preparazione per la stagione di A, e la De’ Longhi TVB che si sta accingendo al gran debutto in A2. In una cornice di grande partecipazione con tantissima gente attirata dal richiamo del derby e dalla motivazione benefica, la tifoseria trevigiana si è dimostrata già in forma-campionato. E la squadra di coach Pillastrini, davanti ai tantissimi tifosi arrivati a Mestre, fin che ha potuto è rimasta vicina a quella di Recalcati, più profonda (oltre a Vadi anche Negri non al meglio per Treviso) e fisicamente di categoria superiore. Ma Fabi (12 punti) e compagni hanno tenuto con grande impegno e grinta per quasi trenta minuti, dimostrandosi pimpanti e ancora in crescita, con quattro uomini in doppia cifra e buone risposte dal pacchetto-lunghi (Powell 10, Ancellotti e Rinaldi 12). Corbett con avversari di alto livello non ha demeritato (9 punti), e anche i giovani si sono fatti valere (Moretti 8, Malbasa 4) in un match dove ha spiccato l’ex trevigiano Peric, per il croato 26 punti.

Coach Stefano Pillastrini: “La preparazione prosegue secondo i programmi, abbiamo qualche acciacco, Negri è quello che soffre di più e fa fatica a recuperare dal problema al piede, ma per il resto tutto procede. Queste partite contro avversari di categoria e tonnellaggio superiore ci servono molto, abbiamo tanto da imparare e per i nostri giovani sono confronti stimolanti, istruttivi. Difficile competere, ma l’obiettivo in queste partite non è il risultato, ma l’opportunità di misurarsi con un livello tecnico e fisico importante e di fare esperienza. Il campionato di A2 avrà un livello fisico molto più alto della Silver dell’anno scorso, piu’ simile alle sfide di play off con Agrigento, quindi test come quello di ieri o di domani con lo Zalgiris saranno molto utili. Dobbiamo ancora lavorare molto in ogni aspetto del gioco e migliorare, rispetto allo scorso anno abbiamo aggiunto e cambiato poco, ma c’e’ sempre da trovare gli automatismi e le certezze di squadra che ci serviranno per la stagione. Ora passiamo da una fase in cui lavoravamo principalmente sul gioco di squadra a quella in cui dobbiamo trovare i riferimenti per sapere cosa fare nei momenti che contano, quelli che decidono le partite, in cui bisogna essere cinici e sfruttare al meglio i nostri punti di forza. Quindi ricerca dell’uomo giusto nei momenti chiave, sapere cosa fare quando la palla scotta e mettere tutti, in difesa e in attacco, in grado di utilizzare al meglio le caratteristiche singole. Questo mi aspetto di vedere a Caorle e nelle prossime uscite.”

Minibreak e venerdì di nuovo in campo a Caorle (18.45) per un’altra sfida difficile, ma stimolante e formativa nel percorso precampionato della De’ Longhi TVB, avversaria lo Zalgiris Kaunas, team lituano di Eurolega, in festa per la vittoria agli Europei della nazionale che ha estromesso l’Italia dalla zona medaglie.

UMANA REYER VENEZIA- DE’ LONGHI TREVISO BASKET 91-69
pq 30-20, sq 46-35, tq 71-54

Umana Reyer: Peric 26, Goss 9, Antelli, Tonut 9, Jackson 14, Green 3, Ruzzier 2, Bramos 9, Owens 12, Ress 2, Simione ne, Viggiano 5. All. Recalcati
De’ Longhi Treviso: Corbett 9, Moretti 8, De Zardo, Fabi 12, Busetto, Fantinelli 2, Powell 10, Rinaldi 12, Negri, Ancellotti 12, Malbasa 4. All. Pillastrini
Arbitri: Borgo, Del Greco, Bramante

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Match di beneficenza per la Riviera: la Reyer batte Treviso

TrevisoToday è in caricamento