Sport

"Ottava" meraviglia del Treviso Basket: batte Casale Monferrato e vola ai quarti di finale

La partita inizia con la notizia del taglio, per pubalgia, dell'americano Hurtt da poco arrivato da Mantova, ma è tutta la squadra di Pillastrini a rubare la scena sul parquet

La coreografia dei Fioi dea Sud a inizio match

TREVISO Vittoria! Treviso approda ai quarti di finale dopo una prestazione solida e convincente contro una mai doma Casale Monferrato. Era la partita da dentro o fuori per entrambe, una gara-5 senza appello, ma TVB, sostenuta dal calore e dal tifo incessante dei suoi 4.750 spettatori, ha impresso subito il suo marchio sul match, lasciando poco spazio agli ospiti anche a punteggio ormai acquisito.

LA CRONACA

Come per gara-4 a Casale, Pillastrini (orfano del tagliato Hurtt per pubalgia) sceglie Moretti per lo starting five assieme a Fantinelli, Abbott, Powell ed Ancellotti. Il primo canestro è di Bray, cui risponde Powell con una tripla. Martinoni si scalda da sotto, poi Abbott prende la tangenziale e deposita i suoi primi due punti. La partita diventa subito frizzante: Fall e Ancellotti si sfidano reciprocamente, col primo a trovare buoni canestri dalla media e il secondo a dettar legge sotto il canestro dei Fioi dea Sud. Powell è un gatto è al 5’ firma il primo mini-allungo trevigiano (13-8). Ramondino inserisce Blizzard che lo ripaga con un canestro da sotto. L’esperta guardia però perde palla nell’azione seguente e Negri ne approfitta per segnare due facili punti. Dopo il successivo rimbalzo catturato in difesa, è sempre l’esterno bolognese protagonista: battezzato dalla difesa della Novipiù, punisce con una morbida tripla per il 18-10, con Ramondino a chiamare precipitosamente il time-out. Ed è ancora Negri, totalmente “on fire”, a realizzare il settimo punto personale in striscia per il +10. Ci pensa il solito Blizzard a tamponare la falla con una tripla, ma Casale non ha nemmeno il tempo di esultare che Abbott la punisce dall’arco. Solo una conclusione da due di Bray consente agli ospiti di andare al primo riposo con un gap da colmare inferiore alla doppia cifra (23-15). Ottimi i quattro assist di Fantinelli e soprattutto le zero palle perse in 10’.

È una splendida combinazione Fabi-Rinaldi-Ancellotti a bucare la retina ospite al 12’, poi capitan Fabi ruba palla in difesa e segna in contropiede, poi dopo il libero di Johnson Ancellotti colpisce con un piazzato, imitato poco dopo da un Abbott dalla mano vellutata. E’ il momento di spingere sull’acceleratore: Negri ruba palla e va ad affondare a due mani, col Palaverde che esplode e Casale nuovamente a rifugiarsi nel minuto di sospensione. Treviso lotta su ogni pallone con una grinta pazzesca e in attacco ha la pazienza giusta per attaccare la coriacea zona ospite. Con i canestri di Negri e Moretti si vola fino al +17 a tre minuti dal the dell’intervallo. Sulla scia dell’entusiasmo arriva il capolavoro firmato da Fantinelli e Powell: alley-hoop del primo e schiacciata a una mano del secondo da posizione improba. Casale è ormai alle corde e sbaglia anche comode conclusioni da sotto, mentre TVB è un treno in corsa che solo la sirena del 20’ può fermare. Tomassini ci prova da tre, ma Fabi controbatte subito e il divario per la Novipiù comincia a farsi arduo da recuperare (48-27). Treviso ha dalla sua percentuali dal campo eccellenti (oltre il 60%), il controllo dei rimbalzi (19-13) e ben 14 assist smazzati, di cui 7 da Fantinelli. Già tre i giocatori in doppia cifra (Negri con 11, Ancellotti e Powell 10) con Abbott a quota 9 punti realizzati.

Casale cerca di dare il tutto per tutto in avvio di terzo quarto, che comincia con una tripla di Natali, ma non ha fatto i conti con Fantinelli, che inizia a dettar legge in entrambe le metà del campo con punti, rimbalzi e una stoppata clamorosa. Treviso ha il vento in poppa e spinge fino al massimo vantaggio (64-38, tripla di Negri) poi Casale recupera qualcosa grazie al tiro pesante, ma resta a debita distanza anche al 30’ (68-45). Gli ultimi dieci minuti scivolano via tranquilli, anche se la partita non perde di intensità. Le percentuali inevitabilmente si abbassano, ma la vittoria resta sempre nelle mani di Treviso. Standing ovation per un super Negri (20 punti con 8/10 dal campo) e un Powell da doppia-doppia (16 punti + 10 rimbalzi). Ai quarti di finale per TVB ci sarà Ferentino con gara-1 in programma domenica 15 al Palaverde e gara-2 prevista per martedì 17. Il sogno continua!

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

DE’ LONGHI TREVISO BASKET – NOVIPIÙ CASALE MONFERRATO 81–65

DE’ LONGHI: Fantinelli 6 (1/5, 1/2), Moretti 6 (1/2, 0/2), Abbott 9 (3/8, 1/3), Powell 16 (5/10, 1/3), Ancellotti 10 (4/6 da 2); De Zardo, Malbasa, Fabi 7 (2/3, 1/1), Busetto, Rinaldi 7 (0/2, 1/1), Negri 20 (5/5, 3/5). All.: Pillastrini

NOVIPIÙ: Tomassini 9 (1/5, 1/3), Bray 13 (5/8, 1/4), Natali 9 (3/6 da 3), Martinoni 4 (2/7 da 2), Fall 4 (2/5 da 2); Johnson 11 (1/5, 2/4), De Nicolao, Blizzard 15 (3/7, 3/7), Ruiu. NE: Melchiorri. All.: Ramondino

ARBITRI: Galasso, Tirozzi, Wasserman

NOTE: pq 23-15, sq 48-27, tq 68-45. Tiri liberi: De’ Longhi 15/20, Novipiù 7/8. Rimbalzi: De’ Longhi 9+28 (Powell 3+7), Novipiù 9+22 (Martinoni 6+6). Assist: De’ Longhi 23 (Fantinelli 8), Novipiù 10 (Natali 3). Usc. 5 falli: Tomassini al 38’57” (81-62). Spettatori: 4750.

Andrea Ancellotti, sempre determinante nelle battaglie sotto canestro (8 rimbalzi, 3 assist e 10 punti con 4/6 da due): “Ho fatto pochi falli? In realtà abbiamo giocato aggressivi, ma non siamo noi a doverci adattare agli arbitri, penso siano loro a doversi adattare alla partita. Abbiamo fatto quello che ha chiesto il coach, dando il massimo… a volte ci riusciamo, altre volte no. Abbiamo fatto molto bene, giocando una pallacanestro intensa per tutti i 40 minuti. Contro Ferentino incontrerò Gigli, lo conosco bene perché quando era a Reggio Emilia ero uno dei giovani che si allenava con lui, è uno stimolo in più affrontare un avversario così forte.”

Matteo Negri, eletto MVP del match grazie all’ottima prestazione e ai 20 punti realizzati (5/5 da 2 e 3/5 da 3): “Ho fatto qualche canestro in più del solito, sono contento ma è tutto relativo: l’importante era passare il turno. Ce lo siamo meritati anche per il fatto di essere arrivati primi in classifica. Abbiamo tirato fuori tutto quello che avevamo e abbiamo fatto una buona partita. Nonostante la stanchezza siamo riusciti a dare il meglio, limitando bene gli avversari, soprattutto Blizzard. Contro Ferentino sarà durissima, è una squadra talentuosa, con un mix di esperienza e giovani interessanti; verranno qua per vincere. Moretti? Quando gioca Davide gli avversari cercano di alzare la pressione per metterlo in difficoltà, noi cerchiamo di dargli una mano a superare i pressing e lui è un ragazzo intelligente e anche stavolta ha fatto il suo.”

Marco Ramondino, coach di Novipiù Casale Monferrato, squadra che ha dato parecchio filo da torcere a Treviso: “Solo complimenti a Treviso per la partita, per la serie e per tutta la stagione. Ringrazio i miei giocatori per i risultati ottenuti, come la semifinale di coppa e per essere riusciti a mettere questa pressione a Treviso. Alla fine è andata bene così, avremmo potuto e voluto fare di più, ma c’erano le condizioni per fare anche molto peggio. La partita è stata giocata benissimo da Treviso come in gara-2; le nostre rotazioni hanno avuto poca efficacia contro la loro ottima difesa. Loro hanno fatto solo 11 falli contro i nostri 24, qualcuno ha parlato di errori di arbitraggio , ma non credo che una partita con scarto così ampio possa essere influenzata da queste cose. Ferentino? Ha qualcosa che non si insegna, ovvero l’esperienza, ma Treviso gioca con un’intensità che alla fine paga, sa lavorarti ai fianchi e dopo 200 minuti di playoff questo può fare la differenza.”

Stefano Pillastrini, coach della De’ Longhi Treviso Basket: “Complimenti veramente a Casale, avversario tremendo, anche se un po’ meno in questa partita, dove abbiamo tenuto un livello di intensità molto alto. Treviso è un’altra squadra quando riesce a correre e in 3 partite su 5 sono riusciti a non farcelo fare. Sono sempre stati molto combattivi ed essere riusciti a batterli ci riempie di orgoglio. Complimenti al nostro staff medico, stavolta eravamo in panico perché Fantinelli ha avuto un problema muscolare e sembrava non potesse giocare; il Dottor Motta e tutto lo staff l’hanno rimesso in piedi e questo è stato molto importante. Complimenti alla squadra, anche se non è il momento di festeggiare. Ora giochiamo contro uno squadrone, ma noi siamo quelli che hanno vinto di più finora e siamo pronti per affrontare la serie e provare a vincerla. Forse Casale era più affaticata e la quinta partita ha avuto un effetto peggiore su di loro perché i tempi di recupero favoriscono le squadre giovani come la nostra. Vincere punto a punto contro di loro è stato un bel segnale e un grosso miglioramento che ci ha fruttato la serie, ma ci sono ancora grossi miglioramenti da fare. Qualcuno ha detto che la squadra si scuoia nei momenti cruciali, ma abbiamo dimostrato di farcela e ora pensiamo alla prossima partita. Abbott? Lo facciamo giocare da 2/1 anche se non è esattamente il suo ruolo, ma sta dando il massimo e si sta impegnando moltissimo, per fortuna abbiamo trovato un giocatore così che si batte come un leone. Il fattore campo? Con la carica che avevamo potevamo vincere anche in Cina, ma noi siamo contenti di giocare con questo pubblico e fortunatamente ce l’abbiamo anche in trasferta. Secondo me il fattore campo non è decisivo, anche se statisticamente vincono di più quelli in casa.”

PREVENDITA GARA1 E 2 QUARTI DI FINALE

TVB si è qualificata per i quarti di finale, affronterà a partire da domenica alle 18 per gara1 la squadra laziale di Ferentino in cui giocano due ex trevigiani, Massimo Bulleri e Angelo Gigli. Poi si replica per gara2 martedì alle 20.30 sempre al Palaverde. Gara 3 venerdì 20 maggio a Ferentino e eventuale gara4 a Ferentino domenica 22 maggio. Eventuale gara5 mercoledì 25 maggio al Palaverde. Ecco le info prevendita.

VENDITA BIGLIETTI NUMERATI E NON NUMERATI E PRELAZIONE ABBONATI A SANT’ANTONINO: domani, giovedì, dalle 12.00 alle 19.30, venerdì dalle 10.00 alle 19.30, sabato dalle 10.00 alle 18.00. La prelazione abbonati sul proprio posto (dietro presentazione dell’abbonamento) fino a venerdì alle 13.00.

VENDITA SETTORI NON NUMERATI: da domani alle 12.00 on line su www.trevisobasket.it, sezione biglietteria. Da domani alle 12.00 presso i Punti Vendita Wind-Sperotto di Treviso (P.za San Vito e Corso del Popolo), Silea (Emisfero), Conegliano (P.za 4 Novembre), punto vendita Icons Store a Treviso (Via Pescheria).

PREZZI: confermati i prezzi degli ottavi di finale, Non Numerati 12 euro (abbonati 10 euro), Non Numerati Under 25 7 euro (abbonati 5), Under 14 1 euro. Numerati 20 euro (15 abbonati), Centrali 30 euro (abbonati 25).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ottava" meraviglia del Treviso Basket: batte Casale Monferrato e vola ai quarti di finale

TrevisoToday è in caricamento