Domenica, 16 Maggio 2021
Sport

Magia domenicale per il Treviso Basket! Che vittoria in trasferta contro l'Aurora Jesi!

Grandissima prestazione per i ragazzi di Pillastrini, soprattutto del giovane e straripante Moretti che torna a casa con in saccoccia ben 20 punti! Debutto invece per il baby Palù

TREVISO Una De’ Longhi Treviso scintillante espugna con una grande prova di maturità il campo di Jesi e con la quinta vittoria consecutiva riaggancia anche il primato in classifica. L’ottima prestazione nelle Marche infatti permette alla squadra di coach Pillastrini di approfittare del passo falso della capolista Brescia, battuta in casa da Chieti e raggiunta da TVB in vetta a quota 30, mentre Imola (battuta in casa dalla lanciatissima Roseto) resta ancorata a quota 28. Domenica sarà un San Valentino “caliente” al Palaverde alle ore 18, una supersfida tra le due regine del girone est fino ad ora, De’ Longhi Treviso e Centrale del Latte Brescia.

La partita di Jesi fa registrare fin dall’inizio una TVb bene in palla, nonostante l’assenza del totem-Rinaldi, con un positivo rientro di capitan Fabi, che ha dimostrato quanto il capitano sia importante in fase di costruzione e di passaggio (7 assist), con un Ancellotti aggressivo fin dall’inizio (apprensione per un infortunio alla caviglia nel finale), un Powell mister-efficacia (doppia doppia da 19 e 11 rimbalzi con 8/12 dal campo), Fantinelli solito tuttofare, ben cinque uomini in doppia cifra e la perla dei 20 punti di Davide Moretti, al suo high career e un’altra prova balistica eccezionale (4/5 da tre). Il gioco sgorga fluido dall’inizio, con la difesa che rende duro avventurarsi in area ai marchigiani e l’attacco che viene orchestrato a meraviglia dalla coppia Fabi-Fantinelli. Powell e Ancellotti spadroneggiano sotto canestro e al 6′ è già 18-4. Le percentuali d’attacco sono ottime, Jesi proverà anche la zona, ma subito le triple trevigiane faranno cambiare idea alla difesa di casa. Tre falli consecutivi, uno di Powell e due di Ancellotti, obbligano Pillastrini a un quintetto (non c’e’ Rinaldi) privo di lunghi classici: con Fantinelli-Moretti-Negri-Fabi-Malbasa Jesi si fa aggressiva, la reattività di Maganza in area riduce il gap e alla fine Picarelli sulla sirena di fine primo quarto, da metà campo, trova il jolly (16-25).

Nel secondo quarto sfruttando le rotazioni ridotte di Treviso la Betulline (nuovo sponsor) rientra sino a -5 (25-30) e qui Davide Moretti inizia la sua fantastica serata colpendo da lontano e propiziando Un break di 9-3 della De’ Longhi che riporta la squadra di Pillastrini a +11 (27-39). Jesi si innervosisce (tecnico per proteste a Greene) e al ventesimo l’ennesima bomba di Fantinelli consegna un largo vantaggio a una precisissima Treviso, +15 all’intervallo (31-46) e possono fare festa i tifosi biancocelesti, ancora una volta splendidi nell’incessante incitamento di Fabi e compagni. Si ricomincia e la squadra di coach Lasi prova a sfruttare la rotazione ridotta nei lunghi trevigiani, Marco Maganza è il più combattivo e sotto canestro dà filo da torcere con le sue conclusioni a TVB. La De’ Longhi risponde bene con il contributo offensivo anche di Abbott e Negri, entrambi in doppia cifra, ma trema per Andrea Ancellotti che a metà del terzo quarto ricade male su una caviglia dopo un tentativo di stoppata su Greene: il reggiano resta a terra dolorante per poi raggiungere zoppicando la panchina. Ma la squadra trevigiana è abituata alle emergenze, e con un Moretti ispirato, ci pensa Marshawn Powell, immarcabile per i lunghi jesini (8/11 da due) e faro dell’attacco trevigiano, a tenere il vantaggio. Il break finale che chiude anzitenpo la contesa lo piazza Fantinelli con quattro punti in fila per il +19 (48-67).

L’ultimo quarto è una pura formalità in cui coach Pillastrini può dedicarsi alle sperimentazioni. A risultato ormai acquisito la De’ Longhi prova anche un quintetto interamente Under con Moretti-Busetto-De Zardo-Malbasa-Palù, e così finisce un incontro dominato fin dall’inizio dalla squadra biancoceleste. L’aggancio alla vetta è riuscito, ora, con un occhio all’infermeria, Treviso guarda al big match di domenica al Palaverde contro Brescia, sfida stellare che deciderà la prossima capolista solitaria del Girone Est.

BETULLINE AURORA JESI – DE’ LONGHI TREVISO BASKET 68–91

BETULLINE: Greene 8 (2/6, 1/3), Santiangeli 7 (2/5, 1/7), Gueye 10 (1/4, 2/8), Hunter 15 (5/10, 0/3), Paci 6 (3/7 da 2); Battisti 4 (2/2 da 2), Maganza 8 (4/4 da 2), Janelidze 2 (1/2, 0/1), Picarelli 8 (1/1, 2/3). NE: Scali, Lucarelli, Schiavoni. All.: Lasi

DE’ LONGHI: Fantinelli 13 (4/8, 1/2), Abbott 11 (4/4, 1/6), Fabi 5 (1/3, 1/5), Powell 19 (8/11, 0/1), Ancellotti 7 (2/3, 1/1); Moretti 20 (3/5, 4/5), De Zardo 0 (0/1 da 3), Malbasa 5 (2/4 da 2), Busetto 0 (0/1 da 2), Palù, Negri 11 (4/6, 1/3). All.: Pillastrini.

ARBITRI: Cappello, Yang Yao, Nuara.

NOTEì: pq 16-25, sq 31-46, tq 48-67. Tiri liberi: Betulline 8/13, De’ Longhi 8/10. Rimbalzi: Betulline 8+21 (Hunter 3+7), De’ Longhi 11+26 (Powell 2+9). Assist: Betulline 12 (4 giocatori con 2), De’ Longhi 25 (Fabi 7). Fallo tecnico a Greene al 17’46” (29-39). Fallo antisportivo ad Hunter al 29’40” (48-63). Usc. 5 falli: nessuno. Spettatori: n.c.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Magia domenicale per il Treviso Basket! Che vittoria in trasferta contro l'Aurora Jesi!

TrevisoToday è in caricamento