rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Sport

Il Treviso Basket raggiunge i play-off: vittoria netta contro Ravenna

La De' Longhi si mantiene capolista in solitaria in A2 Silver e c'entra con anticipo l'obiettivo play-off. Prestazione super contro i ravennati

TREVISO 5269 spettatori: nuovo record di spettatori in Legadue. Il numero da solo non basta a spiegare cosa ha provato chi c’era. La coreografia da brividi organizzata dai Fioi dea Sud valeva da sola il prezzo del biglietto di una partita decisiva per blindare l’accesso ai playoff: l’atmosfera di festa che si respirava stasera al Palaverde è stata davvero stupefacente, dentro e fuori dal campo.

Il tap-in vincente di Powell apre le danze, ma risponde subito Amoni con una tripla. I ritmi sono subito alti e le mani “calde”, come quella di capitan Fabi che buca la retina da oltre l’arco, subito imitato da Singletary. Ad ogni azione cambia squadra al comando, e per i primi sei minuti nessuna delle due contendenti riesce a realizzare due canestri di fila. E allora ci pensa un ispiratissimo Williams a rompere gli indugi, andando a segno con due tiri morbidissimi, compresa una tripla, per il nono punto personale. Arriva il secondo fallo di Powell che deve lasciare il posto a Cefarelli, mentre Negri rileva Fabi. Ravenna è squadra davvero tosta, con un’ottima circolazione di palla, ma Treviso è come sempre abile a contenere e recuperare in difesa per poi schizzare in attacco. Entra anche Pinton per Fantinelli e subito Mauro imbecca Williams che dall’arco imbuca il dodicesimo punto personale, per il 23-19 con cui si conclude un bellissimo primo quarto di gioco.

Il secondo quarto comincia all’insegna di “Tommy” Rinaldi: il centro riminese imbuca subito quattro punti per il +8 De’ Longhi, poi la partita finisce in naftalina per tre minuti abbondanti, durante i quali Ravenna rosicchia solo quattro lunghezze. Il risveglio di Treviso è targato Powell, con il colored a firmare sei punti consecutivi per il nuovo massimo vantaggio (33-23). Ravenna è in affanno ed esce dal break con due tiri liberi di Singletary, l’unico a trovare la via del canestro con un minimo di continuità. Ma sotto le plance Powell continua a dettare legge (10 punti), mentre Fantinelli fattura un bel 4/4 dalla lunetta. Finisce così il secondo quarto gioco, con la De’ Longhi che ha percentuali al tiro molto elevate (58%) e domina a rimbalzo (19-9). Nell’intervallo c’è spazio per le premiazioni della Paideia School Cup, la kermesse che ha visto impegnati oltre 15.000 ragazzi delle scuole medie di Treviso e Belluno.

Al rientro delle squadre sul parquet i colored di Treviso partono subito forte (un canestro a testa per Williams e Powell), mentre dall’altra parte rispondono Cicognani e Holloway. Pillastrini cambia la difesa, scegliendo la zona e per Ravenna cala la notte. È Williams a siglare il +13, poi il perfetto assist no-look di Fantinelli per Powell esalta gli oltre cinquemila tifosi. L’ennesima fantastica circolazione di palla in contropiede finisce con una bomba di Williams che fa esplodere il palazzetto e costringe il coach ospite a chiamare time-out sul +18 De’ Longhi. Al rientro, le cose non migliorano per i romagnoli. Powell realizza di potenza un canestro, subendo fallo e infilando anche il tiro libero aggiuntivo (53-32). Williams si accomoda in panchina con 3 falli (e ben 19 punti realizzati), ma il gioco non ne risente, anzi arrivano un canestro di Rinaldi e una tripla di Fabi. Ravenna continua ad ammaccare il canestro con i tiri dalla distanza, Treviso invece spinge senza sosta anche con i giocatori che si alzano dalla panchina. È Negri a realizzare l’ultimo canestro del quarto e a stoppare Tambone nell’azione successiva con cui si arriva al 30’.

La difesa asfissiante di Treviso, che ha limitato Ravenna a soli 17 punti realizzati nei due quarti centrali di gioco, resta sempre vigile e attenta, senza momenti di buio o di relax come era accaduto altre volte in passato, mentre in attacco continua a timbrare il cartellino con regolarità impressionante. Rinaldi raggiunge la doppia+doppia (10 punti e 14 rimbalzi), mentre Pinton prima segna da tre poi inventa un alley-hoop da centrocampo per Powell che schiaccia e fa esplodere le ultime coronarie rimaste, per un’azione da vedere e rivedere, col vantaggio che sale sopra i trenta punti. A due minuti dalla fine standing ovation per Powell (23 punti e 7 rimbalzi per lui). C’è spazio per tutti i ragazzi, ed è proprio Malbasa a siglare l’ultimo canestro, con la sirena finale che sancisce la vittoria netta e meritata della De’ Longhi. Ora Treviso è attesa a Ferrara per la trasferta di Pasqua (in diretta su Sky), altra partita di vertice vietata ai deboli di cuore. Con questa squadra e questo pubblico, tutto è possibile.

DE’ LONGHI TREVISO – MANETTI RAVENNA 81-54 (23-19; 39-28; 62-36)

De’ Longhi Treviso: Williams 19 (5/9, 3/8), Pinton 3 (0/1, 1/1), Malbasa 2 (1/1), Fabi 8 (1/3, 2/3), Busetto, Cefarelli, Fantinelli 12 (4/6), Powell 23 (10/12, 0/1), Rinaldi 10 (5/7), Negri 4 (2/3), Vedovato (0/2). All: Pillastrini

Manetti Ravenna: Holloway 10 (4/10, 0/4), Amoni 3 (1/6 da tre), Cicognani 4 (2/3), Rivali (0/2, 0/1), Raschi 7 (2/5, 1/4), Grassi 2 (1/1, 0/1), Zannini, Tambone 2 (1/7, 0/2), Foiera 2 (1/3), Singletary 24 (5/8, 2/4), Seck. All: Martino

Arbitri: Brindisi, Galasso, Pierantozzi

Note: Spettatori 5.269; Tiri da due: Treviso 28/44, Ravenna 16/39; Tiri da tre: Treviso 6/13, Ravenna 4/22; Tiri liberi: Treviso 7/10, Ravenna 10/15; Rimbalzi: Treviso 11+29 (Rinaldi 5+9), Ravenna 10+12 (Singletary 3+6); Assist: Treviso 20 (Pinton 6), Ravenna 7 (Amoni 3); Palle perse: Treviso 11 (Pinton 3), Ravenna 6 (Singletary 3); Palle recuperate: Treviso 3 (3 giocatori con 1), Viola 7 (Holloway e Tambone 2); Usciti per 5 falli: nessuno

PAIDEIA SCHOOL CUP 2015

Numeri sempre in crescita, edizione da record questa del 2015, organizzata come sempre dalla FIP di Treviso in collaborazione con Treviso Basket e il sostegno di Paideia, l’Istituto Scolastico naming sponsor del settore giovanile di TVB e sponsor che dà il nome a questa manifestazione giovanile: hanno infatti partecipato alle fasi eliminatorie ben 15.000 ragazzi e ragazze, +3000 rispetto alla scorsa edizione, per ben 530 squadre in gara 4. Sempre di più le scuole che aderiscono, ben 50 quest’anno (38 di Treviso e 12 di Belluno), con 2500 ragazzi/e che hanno giocato la fase intermedia a La Ghirada con la collaborazione di Benetton Basket che ha qualificato le finaliste per la giornata di oggi che si è svolta dalle 12.30 alle 16 nelle palestre di Villorba (Manzoni, Carità e Marconi a Catena). A seguire, dalle 16, le finali al Palaverde nell’anteprima di TVB-Ravenna, dopo 200 partite giocate nel pomeriggio hanno decretato i campioni del 2015 della Paideia School Cup. Le premiazioni nell’intervallo.

Ecco i vincitori:

1° media maschile: 2° Carbonera 3, 1° Pedavena
1° media femminile: 2° Treville 1, 1° Castello di Godego 5
2° media maschile: 2° Serena 1, 1° Castelfranco San Floriano 2
2° media femminile: 2° Treville 2, 1° Cornuda 2
3° media maschile: 2° Susegana 1, 1° Villorba Scarpa
3° media femminile: 2° Villorba Scarpa 2, 1° Pedavena

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Treviso Basket raggiunge i play-off: vittoria netta contro Ravenna

TrevisoToday è in caricamento