menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Treviso Calcio, il crociato di De Biasi fa crack: giocatore out almeno 5 mesi

Il giocatore, per colpa di un ginocchio ballerino, si ritroverà per la terza volta sotto i ferri: "Per un pò farò il tifoso, ma tornerò più forte e motivato di prima"

TREVISO Purtroppo, il famoso detto non c’è due senza tre colpisce inesorabile Riccardo De Biasi che, per colpa di un ginocchio ballerino, si ritroverà per la terza volta sotto i ferri. L’esito della risonanza non ha risparmiato il difensore biancoceleste infortunatosi nella gara contro il Real Martellago: rottura parziale del crociato e lesione del corno posteriore del menisco mediale del ginocchio sinistro. Dopo un consulto con lo staff sanitario della società, in comune accordo con l’atleta,l’unica soluzione plausibile è quella dell’operazione come ci specifica il centrale biancoceleste:

“Anche se il crociato è ancora attaccato, non intervenendo chirurgicamente si accorciavano i tempi di recupero ma non c’era la certezza che reggesse. Quindi, anche se a malincuore, mi conviene operarmi, tanto sono abituato è già il terzo intervento che faccio, il secondo nella gamba sinistra. A parte le battute, mi sarei risparmiato volentieri tutto questo iter. Cerco di prenderla con filosofia, sono conscio dei miei mezzi, mi impegnerò e sono convinto che tornerò presto in campo accorciando i tempi di recupero. Mi mancherà la mia quotidianità, lo spogliatoio, ma non vedo l’ora di tornare e rendermi utile per la squadra. Ma per farlo devo stare bene ed essere integro…adesso sarei solamente d’impiccio e metterei in difficoltà mister e squadra e ne sono consapevole. Per un po' farò il tifoso ma lo prometto, tornerò più forte e motivato di prima”.

Lasci la squadra in un momento positivo con un terzo posto in classifica e la qualificazione agli ottavi di Coppa Italia: “Già, proprio nel momento più bello e dire che stavo entrando in forma e mi stavo integrando nei meccanismi di gioco. Pazienza, non si possono cambiare gli eventi si vede che era destino. Confido nella bravura dei miei compagni che sono certo faranno una stagione da protagonisti e li ritroverò molto in alto”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Tre pasticcerie trevigiane in sfida a Cake Star

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento