rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
Sport

Treviso in serie D, Zaia a giocatori e staff: «Ora non fermatevi qui»

La dedica del presidente del Veneto alla società biancoceleste: «Non è uno scudetto, ma un risultato sportivo centrato con determinazione»

«Dopo 12 anni il Treviso Calcio torna in serie D. Non è uno scudetto, ma un risultato sportivo centrato con determinazione per il quale rivolgo alla società, ai tecnici, agli atleti, i miei più sinceri complimenti». Così il Presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, commenta la promozione alla serie superiore del Calcio Treviso, per oltre un decennio rimasto nel limbo delle serie inferiori regionali.

«I biancocelesti, sempre amati e mai abbandonati dagli appassionati trevigiani – prosegue il Governatore – hanno attraversato un lungo e difficile momento di difficoltà societarie e sportive, paradossalmente iniziato dopo il campionato di serie A conquistato attraverso alcune decisioni disciplinari della Figc, ma con pieno merito. Come spesso accade nella vita, ci si mette un attimo a cadere e tanto tempo a rialzarsi. Si sono rimboccati le maniche, hanno prima resistito all’oblio e poi faticosamente costruito un nuovo futuro più che mai meritato. L’augurio è ora che non si fermino qui».

La festa per la promozione in serie D

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Treviso in serie D, Zaia a giocatori e staff: «Ora non fermatevi qui»

TrevisoToday è in caricamento