menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Amedeo Tessitori schiaccia

Amedeo Tessitori schiaccia

Treviso surclassa Cagliari (94-52) e torna a sorridere

Dopo la sconfitta con la Fortitudo la squadra di coach Menetti torna alla vittoria nella prima delle due gare casalinghe in calendario. Domenica altra gara da vincere con Cento

Dimenticare la sconfitta con la Fortitudo di domenica scorsa e tornare a fare punti. Erano i due obiettivi, entrambi raggiunti pienamente, che coach Massimiliano Menetti inseguiva alla vigilia della gara con la Hertz Cagliari (quarta giornata del girone di ritorno della serie A2 Est), surclassata con un torrenziale 94-52. Mai in discussione la supremazia della De Longhi che domenica, sempre al Palaverde, punterà a far un sol boccone anche di Cento per riprendere la marcia.

In avvio di match triple di Burnett e Imbro' (subito 7 punti) spingono Treviso avanti nei primi 5' (17-12) con Cagliari che si affida a Miles (10 punti). Dopo il primo time out la musica non cambia, Burnett firma il +7 (19-12 al 7') ma la Hertz resta in scia anche per i tanti, troppi errori dei trevigiani (19-16 al 8') sia in attacco che in difesa. Treviso in un amen vola a +12 (28-16 al 9') e chiude il primo quarto sul 29-18. A fare la differenza sin qui il 4/6 della De Longhi dalla lunga distanza. Gli ospiti restano bloccati sullo 0/2.

L'iniziale break di 0-4 dei sardi nel secondo quarto manda su tutte le furie coach Menetti che dopo 40" chiama time out per dare la sveglia ai suoi. Una schiacciata di Lombardi rompe il breve digiuno (35-22 al 13') e Cagliari torna sotto e scivola fino -18 (43-25 al 15') con le triple di Uglietti prima e Alviti poi e con la schiacciata di Tessitori. Nel finale di secondo quarto Treviso potrebbe uccidere definitivamente la partita ma non ha questa cinismo: la Hertz prova a risalire la corrente ma non riesce ad assotigliare il divario (48-30 al 17' con canestro di Lombardi). All'intervallo il risultato è uno schiacciante 57-33. Burnett protagonista assoluto con 15 punti (meglio solo il cagliaritano Miles con 16) ma ottima la prova di Alviti (11 punti) e Imbro' (9). In tutto il primo tempo appena 1/3 di Cagliari da tre.

Dopo i primi 5' del terzo quarto Treviso scappa a +31 (66-35 al 24') e di fatto chiude la partita. A risvegliare dal sonno gli spettatori ci pensa Lombardi con la schiacciata che vale il 71-41 (al 28'). Cagliari cerca di salvare l'onore con i canestri di Johnson (74-48 al 29'). Il terzo quarto si chiude sul 76-50. Le bombe di Sarto e Alviti riportano la De Longhi a +34 (84-50) e chiudono definitivamente una partita senza storia che si trasforma in una sorta di allenamento. Alla sirena il risultato è di 94-52.

Nelle fila della De Longhi ottima prova di Burnett (19 punti con 8/15 al tiro), Tessitori (11 punti e 10 rimbalzi), Imbrò (11 punti con 5/9 dal campo e 4 rimbalzi) e Chillo (10 punti). La Dinamo Cagliari conta su due giocatori in doppia cifra: Miles e Johnson (18 e 13 punti).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Casa

Ammoniaca vs Candeggina: chi uccide meglio i germi?

Attualità

Roncade: messo in vendita il centro commerciale Arsenale

Attualità

Covid alle superiori: «Metà dei contagi non è avvenuta a scuola»

Attualità

Scuola elementare "Ancillotto": «In isolamento tutte le classi»

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Raid nella notte, negozio islamico dato alla fiamme

  • Incidenti stradali

    Ciclista 45enne travolto e ucciso nella notte

  • Cronaca

    Investivano in scommesse e slot i soldi guadagnati con le truffe on line

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento