menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La De Longhi piazza il primo colpo, è l'americano Preston DeCosey

Un "rookie", 23 anni ad agosto, che dopo un'ottima carriera a Temple University, inizierà proprio a Treviso la sua promettente carriera da "pro"

TREVISO La De' Longhi Treviso Basket annuncia il primo nuovo americano che vestirà la maglia biancoceleste nella prossima stagione 2016/17. Si tratta di Quenton DeCosey, un "rookie" che dopo un'ottima carriera a Temple University, inizierà proprio a Treviso la sua promettente carriera da "pro". 23 anni da compiere l'8 agosto, nato a Union (New Jersey), 196 cm., ala-guardia, DeCosey è un tipico "all around" che puo' ricoprire tutti i ruoli di esterno: è un giocatore atletico, con propensione al rimbalzo (ben 6 di media nell'ultimo anno da "senior"), è un ottimo realizzatore (15.9 punti di media nell'ultima stagione) che sa fare canestro sia da lontano che con le sue incursioni e la sua creatività dal palleggio. Anche 2.6 assist e 1.2 recuperi nella sua ultima stagione con Temple, culminata nella qualificazione al Torneo NCAA dove il suo college è stato eliminato al primo turno dopo un drammatico match (70-72) da Iowa.

Per Quenton la soddisfazione di essere stato il top scorer con 26 punti (e 8 rimbalzi) del match finito ai supplementari grazie proprio a un fallo su un suo tentativo da tre punti alla fine dei tempi regolamentari con la trasformazione dei tre tiri liberi da parte del nuvo esterno di TVB. Dopo la sua ultima brillante stagione DeCosey è stato inserito all'unanimità nel primo quintetto dell'American Athletic Conference, ed è stato il primo giocatore del suo college nel 2015/16 per punti (15.9) e minuti giocati (oltre 34 a gara), con 30 partite su 33 giocate in stagione in cui è salito oltre la doppia cifra per punti segnati. Leader della squadra, ha scoccato spesso in questi anni il tiro della vittoria e si è segnalato per grande freddezza nei finali di gara nel trasformare tiri liberi decisivi e gestire i possessi che decidono la partita. Ha giocato quest'estate le Summer League di Utah e Las Vegas con i San Antonio Spurs.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"E' un giocatore che ci ha stupito molto per la sua classe e per il suo gioco già raffinato nonostante la giovane età -ha detto il Ds della De' Longhi TVB Andrea Gracis, al momento della ricezione del contratto firmato- è un rookie, ma ha tanto talento e sa prendersi le responsabilità nelle giocate importanti. Non per niente, anche se non è stato scelto, è stato sotto stretta osservazione dei "pro" in prospettiva draft NBA. Ci sembra un'ala molto adatta al nostro campionato, va forte a rimbalzo, ha un tiro da lontano in crescita, gli piace molto trovare soluzioni diverse e segnare in molti modi, ma soprattutto è un giocatore duttile che puo' tranquillamente giocare anche da guardia e dare una mano a tutto campo. E' giovane e partendo da queste basi pensiamo che con il lavoro possa ancora crescere molto in vari aspetti del gioco, i margini ci sono. Siamo contenti dela nostra scelta e ora lo aspettiamo a Treviso, speriamo di poter completare le pratiche per poterlo avere qui al raduno."

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Notizie

Bollo auto 2021: il Veneto proroga la scadenza

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento