Da Treviso a Hvar passando per Silea: ecco l'impresa di Zambon e Bison

Nicola Zambon e Francesco Bison hanno fatto tappa a Silea, nel loro viaggio che da Treviso li ha visti pedalare per 1.000 chilometri in direzione Hvar

SILEA L’Amministrazione Comunale di Silea appoggia l’iniziativa di Nicola Zambon, 30 anni di Biancade, e Francesco Bison, 31 anni di Preganziol, appartenenti rispettivamente ai team Cicli Zarotino e Mem Racing Team che, partiti da Treviso lo scorso giovedì, arriveranno all’isola croata di Hvar, nel corso della giornata di martedì, dopo aver trascorso cinque giorni in sella e pedalato per un totale di 1.000 km su 10.000 metri di dislivello.

Cinque le tappe della spedizione: da Treviso a Trieste, da Trieste a Rab, da Rab a Zadar, da Zadar a Spalato e da Spalato a Hvar. Lo scopo dell’iniziativa è promuovere il territorio della Marca, connotato da una forte vocazione per il ciclismo, ed al contempo sensibilizzare i Comuni che attraverseranno sul tema della sicurezza stradale in bicicletta, portando con loro il logo dell’Assocorridori che raccomanda la distanza di 1,5 metri nei sorpassi delle auto ai ciclisti. Nicola e Francesco solo sette mesi fa hanno compiuto il loro viaggio più lungo, raggiungendo Parigi, dopo 1.400 km di pedalate in sette giorni, mentre cinque mesi fa hanno consegnato dei fondi ai terremotati di Arquata del Tronto, rigorosamente in bicicletta.

Appoggiata dall’Associazione Corridori Ciclisti Professionisti Italiani (ACCPI) guidata da Cristiano Salvato, la spedizione è stata realizzata in collaborazione con “2 bike travel company”, la croata “Hvar Life” di Massimo Monachesi e Riccardo Kuhar e l’americana “Tour Live Cycle” di Matt Simpson; inoltre, parteciperà anche il giornalista americano Alex Crevar, che racconterà questa particolare corsa sulla rivista “National Geographic”, l’avvocato padovano Francesco Grasselli e il custom bike designer Antonio Tabarin. A completare la spedizione, ci sarà l’assistenza tecnica “Maxonebike” di Massimo Pavanetto e la fotografa Chiara Redaschi, la quale oltre ad essere responsabile del servizio fotografico scriverà un libro su quest’avventura.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Sindaco Rossella Cendron: “E’ stato un vero piacere incontrare Nicola, Francesco e tutto il gruppo di ciclisti ed un onore per la comunità di Silea essere stata oggetto di una tappa. Iniziative come questa costituiscono un’ulteriore conferma in merito alla sensibilità del territorio verso i temi della sicurezza stradale e della mobilità lenta. Come Amministrazione stiamo lavorando da tempo con importanti progetti di piste ciclabili a copertura della quasi totalità del territorio e con serate di sensibilizzazione sulla sicurezza stradale, pensate per un pubblico adulto, ma anche con progetti di educazione stradale scolastica”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Borsa di cibo gettata tra i rifiuti: «Uno spreco che fa rabbia»

  • Schiacciato da un camion in rotonda, ciclista muore a 63 anni

  • Vasto incendio da "Vaka Mora": a fuoco 500 balle di fieno

  • Malattia fulminante spegne la vita della piccola Nicole a soli 12 anni

  • Scompare all'improvviso da casa, il biglietto ai genitori: «Non venitemi a cercare»

  • Nuova ordinanza di Zaia: «Mascherine solo al chiuso o a meno di un metro»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento