Domenica, 16 Maggio 2021
Sport

La De Longhi torna al Palaverde abbatte anche Imola (77-65): è primato solitario

Continua la serie di vittorie della squadra di coach Pillastrini che fatice nei primi 20' ma poi si scatena e il pubblico di Villorba può festeggiare

TREVISO Una De Longhi Treviso, stanca e non brillante come in altre occasioni, batte Imola 77-65 nel turno infrasettimanale del campionato di serie A2 e va momentaneamente in testa, in solitaria, al campionato. Prova opaca nei primi 20' minuti (30-34) per la squadra di coach Pillastrini (un numero su tutti il 3/11 da tre) che nel terzo quarto si scatena (54-51), scavando il solco decisivo nei primi 5' dell'ultimo periodo. Due punti che, per sono arrivati, valgono doppio.

PRIMO QUARTO Dopo 3' Imola è a secco. La De Longhi non fa meglio (2-2). Moretti parte subito fortissimo, suoi i canestri del 6-5 dopo 5'. la difesa imolese crea non poche difficoltà (6-11 al 6') a Fantinelli e compagni che rimarginano subito lo strappo con maggiore intensità sottocanestro (10-11 all8'). Norman Hassan e Tassinari firmano le tripla del 12-17: sono già tre le bombe per gli ospiti (3/6) mentre Treviso è ancora a zero dalla lunga distanza (0/3). Il primo quarto si chiude con un punteggio basso, frutto dei tanti errori da entrambe le parti e proprio dalle polveri bagnate dall'arco. Stasera c'è da soffrire. Si va al riposo sul 14-19.

SECONDO QUARTO De Cosey da la sveglia ai suoi con la tripla del -5 (17-22) dopo che Imola era volata a +8 in avvio (14-22). Quando anche Ancellotti si sveglia dal torpore a rimbalzo la De Longhi riprende quota (19-22 al 13') e comincia a fare sul serio, anche in difesa (appena 6 punti di Imola nei primi 4'). A 4'45" dalla sirena anche coach Pillastrini si gioca il primo time out, sul 23-27. Treviso fa una gran fatica a segnare stasera, non solo dall'arco: la squadra ospite non fa cose straordinarie ma ne approfitta cinicamente per andare a +10 (23-33 con 1'15" sul cronometro). All'intervallo il punteggio è 30-34 grazie a due triple di fila della de Longhi.

TERZO QUARTO Perry (un fantasma nei primi 20 minuti), Fantinelli e De Cosey firmano il pareggio a quota 36 dopo 22' di inseguimento. La De Longhi ha tutto un altro piglio e il pubblico supporta l'ondata trevigiana che porta Treviso sul 42-36 dopo 3' con Ancellotti e De Cosey a schiacciare e a dare la carica. Il sonnacchioso Saccaggi del primo tempo entra a sua volta in partita con la tripla del +9 (45-39 al 24') che suggella un break di 15-2. Imola torna a galla con una bomba di Ranuzzi e un canestro di Hassan (45-41 dopo 25') e Treviso inesorabilmente rallenta il suo ritmo indiavolato. Hubalek riporta a -2 i suoi (47-45 al 27'). Il terzo quarto lascia i giochi aperti con la De Longhi a condurre per 54-51.

ULTIMO QUARTO Unica certezza: sarà una battaglia fino alla fine e così è. Serve lucidità: Perry e De Cosey sembrano avere la testa e la benzina che serve: sono loro a portare Treviso sul 59-51 al 32'. Imola a sua volta non si scompone e resta in agguato ma non può nulla di fronte alla tripla di Fantinelli (62-53 al 33') e di Moretti (70-57 al 34'), autore in questa fase di due bombe consecutive. Imola, senza neppure rendersene conto, affonda a -14 (73-59 al 35'), senza avere più la forza di rialzare la testa. Treviso non convince ma vince 77-65.

LE NOSTRE PAGELLE

Pillastrini 8: avremmo voluto sentire la sua strigliata nell'intervallo.

Perry 6,5: luci e ombre, primi 20' da ectoplasma, poi 11 punti.

La Torre 5: fa fatica, un pò svagato. Il ragazzo si farà ma segna pur sempre 7 punti.

Moretti 7: la vera spallata la sferra lui. Uomo partita con 14 punti.

Fantinelli 6: stanco, mette sul parquet quello che ha nel serbatoio (14 punti).

Saccaggi 5,5: meglio altre volte. Stasera un pò sulle nuvole (6).

Rinaldi 6: quando è consapevole di quello che può fare si esalta. Dai mo' (8 punti e 4 rimbalzi).

Ancellotti 6: pasticcione a volte ma sotto canestro ci è piaciuto più di altre volte (8).

De Cosey 6,5: nel terzo quarto si sveglia dallo stato comatoso dei primi 20'. A suo modo decisivo (9).

DE’ LONGHI TREVISO BASKET – ANDREA COSTA IMOLA 77-65

DE’ LONGHI: Fantinelli 14 (2/7, 3/4), Moretti 14 (3/4, 2/2), DeCosey 9 (3/9, 1/4), Perry 11 (4/7, 0/3), Ancellotti 8 (3/6 da 2); La Torre 7 (1/1, 1/1), Malbasa, Saccaggi 6 (1/2, 1/6), Rinaldi 8 (3/5, 0/1), Poser, Marini. NE: Negri. All.: Pillastrini

ANDREA COSTA: Cohn 17 (6/11, 1/3), Hassan 7 (2/4, 1/7), Ranuzzi 13 (2/5, 1/4), Hubalek 9 (0/2, 2/3), Maggioli 10 (5/9, 0/1); Tassinari 9 (2/4, 1/4), Borra 0 (0/1 da 2), Preti. NE: Cai, Prato. All.: Ticchi

ARBITRI: Pepponi, Salustri, Marota.

NOTE: pq 14-19, sq 30-34, tq 54-51. Tiri liberi: Treviso 13/16, Imola 13/15. Rimbalzi: Treviso 25+17 (Fantinelli 10+2), Imola 19+12 (Ranuzzi 5+1). Assist: Treviso 21 (Fantinelli 10), Imola 13 (Ranuzzi 4). Fallo antisportivo a Saccaggi al 28’58” (50-47). 5 falli: nessuno. Spettatori: 4430.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La De Longhi torna al Palaverde abbatte anche Imola (77-65): è primato solitario

TrevisoToday è in caricamento