Judo, Pierluigi Ceccon cintura nera secondo dan

Da una decade al Dojo Sacile condotto dai fratelli Piccinini, è stato seguito da tempo nel suo percorso judoistico dal maestro Renzo Barbarotto

Pierluigi Ceccon

Domenica 10 novembre ad Azzano Decimo, con il punteggio di 80/100, Pierluigi Ceccon è diventato cintura nera secondo dan. Originario di Ponzano Veneto (Merlengo), classe 1971, nato a Treviso e judoisticamente nella palestra Sport Team di Treviso del Maestro Vittorio Casellato, ma ormai da un decennio trasferitosi in terra Friulana, dove non ha mai nascosto la proprie origine trevigiane. In seno da una decade al Dojo Sacile condotto dai fratelli Piccinini, è stato seguito da tempo nel suo percorso judoistico dal maestro Renzo Barbarotto. Con uno dei punteggi più alti dato dalla commissione d'esame, Pierluigi ha acquisito il titolo di Nidan, cioè secondo Dan. Grande soddisfazione dopo essere diventato da alcuni anni anche arbitro regionale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cade nelle acque del Sile, fugge in treno e lo ritrovano a Bassano

  • Oliviero Toscani: «Chi vota Zaia forse è ubriaco, anche i veneti diventeranno civili»

  • Grandine e vento forte, il maltempo torna a colpire la Marca

  • Tragedia di Merlengo, il 26enne aveva bevuto: indagato per omicidio stradale

  • Tragico schianto col furgone nella notte: 62enne muore a pochi metri da casa

  • Distributore di bevande trovato morto nel suo camion

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento