rotate-mobile
Sport

Il Benetton sbriga la pratica Dragons: 36-19 il finale

I Leoni, al cospetto di uno stadio di Monigo tutto esaurito, superano oggi 20 aprile la formazione gallese e conquistano anche il bonus offensivo

Davanti ad uno stadio di Monigo tutto esaurito il Benetton Rugby, che si rituffava nello United Rugby Championship dopo le glorie di Coppa, superano i gallesi dei Dragons 36-19, conquistando anche il bonus offensivo.

La partenza dei Leoni è tonica. I padroni di casa prima sfiorano la meta con Marin a cui sfugge l’ovale in avanti. Ma nell’azione successiva i biancoverdi passano avanti. Sublime trasmissione del pallone, Marin innesca la velocità supersonica di Rhyno Smith che sfugge agli avversari e va in meta. Albornoz trasforma. I Leoni fanno la partita, ma non riescono a concretizzare la quantità di occasioni prodotte per errori di gestualità. La mole di lavoro del Benetton porta i suoi frutti alla mezz’ora di gioco, con la meta da drive, timonata alla perfezione da Gianmarco Lucchesi. Albornoz è sfortunato dalla piazzola e prende il palo. La pressione dei Leoni è asfissiante e induce i Dragons all’errore fatale. Andy Uren è un avvoltoio, recupera l’ovale e tutto solo va a involarsi in meta in mezzo ai pali. Albornoz trasforma e il primo tempo si chiude con Lamaro e soci avanti 19-0.​

Inizia il secondo tempo e Koegelenberg prende il posto di Scrafton. I gallesi sfruttano una disattenzione casalinga e vanno in meta con l’intercetto di Rosser che si fa tutto il campo in solitaria. Evans trasforma. I Leoni non accusano il colpo e piazzano la quarta meta che vale il punto di bonus offensivo: Albornoz apre con un calcio al bacio per Onisi Ratave. L’ala è debordante, spazza via due avversari e segna la marcatura sulla bandierina. Albornoz non trasforma. Bortolami cambia: fuori Negri, Spagnolo, Lucchesi, Zilocchi e Albornoz per Izekor, Nemer, Bernasconi, Pasquali e Umaga. I biancoverdi perdono un altro pallone sanguinoso, allora Blacker va in meta. Evans non converte dalla piazzola. Altra sostituzione: Duvenage per Uren. Manca un quarto di gara e Iachizzi rimpiazza Favretto. Sbaglio fatale dei Dragons, con Hope che si fa intercettare il calcio dalla base a cinque metri da Edoardo Iachizzi, formidabile a schiacciare in meta. Umaga non trasforma. Il Benetton è strabordante e il capitano Michele Lamaro realizza una meta dopo un’ottima finta in corsa. Umaga trasforma. I gallesi accorciano le distanze con la meta di Hope, trasformata da Reed. Si tratta dell’ultima fiammata di un match vinto dai Leoni 36-19. Vittoria e cinque punti per Lamaro e compagni davanti a un Monigo sold out.

Marcature: 6′ meta Smith tr. Albornoz, 30′ meta Lucchesi, 35′ meta Uren tr. Albornoz; 42′ meta Rosser tr. Evans, 45′ meta Ratave, 52′ meta Blacker, 70′ meta Iachizzi, 75′ meta Lamaro tr. Umaga, 77′ meta Hope tr. Reed.​

Note: Trasformazioni: Benetton Rugby 3/6 (Albornoz 2/4, Umaga 1/2); Dragons 2/3 (Evans 1/2, Reed 1/1). Man of the match: Toa Halafihi (Ben).

Benetton Rugby:

15 Rhyno Smith, 14 Leonardo Marin, 13 Ignacio Brex, 12 Marco Zanon, 11 Onisi Ratave, 10 Tomas Albornoz (50′ Jacob Umaga), 9 Andy Uren (55′ Dewaldt Duvenage), 8 Toa Halafihi, 7 Michele Lamaro (C), 6 Sebastian Negri (45′ Alessandro Izekor), 5 Riccardo Favretto (60′ Edoardo Iachizzi), 4 Scott Scrafton (40′ Gideon Koegelenberg), 3 Giosué Zilocchi (50′ Tiziano Pasquali), 2 Gianmarco Lucchesi (50′ Bautista Bernasconi), 1 Mirco Spagnolo (50′ Ivan Nemer).

Head Coach: Marco Bortolami.​

Dragons Rugby:

15 Cai Evans (56′ Jordan Williams), 14 Rio Dyer, 13 Sio Tomkinson, 12 Aneurin Owen (46′ Joe Westwood), 11 Jared Rosser, 10 Will Reed, 9 Dane Blacker (56′ Che Hope), 8 Taine Basham (46′ Aaron Wainwright), 7 Sean Lonsdale, 6 Dan Lydiate (C), 5 George Nott (56′ Harri Keddie), 4 Ben Carter, 3 Luke Yendle (46′ Dmitri Arhip), 2 James Benjamin (46′ Brodie Coghlan), 1 Rodrigo Martinez (46′ Aki Seiuli).

Head Coach: Dai Flanagan.​

Arbitro: Frank Muphy (IRFU).

Assistenti: Filippo Russo e Alex Frasson (FIR).

TMO: Mark Patton (IRFU).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Benetton sbriga la pratica Dragons: 36-19 il finale

TrevisoToday è in caricamento