rotate-mobile
Sport

A Palazzo Rinaldi sono stati consegnati i diplomi degli ambasciatori dello Sport UNVS

Silene Furlanetto e Federico Fregnan sono gli ambasciatori dello sport dell'Unione Nazionale Veterani dello Sport 2022. Presenti sindaci dei rispettivi Comuni e le autorità cittadine.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

Treviso - Mercoledì 15 febbraio, Sala Verde di Palazzo Rinaldi ha ospitato la proclamazione ad Ambasciatori 2022 dell’Unione Nazionale Veterani dello Sport, Sezione di Treviso, di coloro che la Presidenza Nazionale ha ritenuto possedere grandi valori etici e morali che caratterizzano l’Ente. Alessandro Fassina, eletto Ambasciatore 2021, è intervenuto a passare la torcia a Silene Furlanetto, atleta ed attuale allenatore di campioni mondiali ed europei di Nuoto e Nuoto Pinnato, ed a Federico Fregnan, motociclista, vincitore dei Campionati mondiale ed europeo Enduro Vintage, nonché noto imprenditore trevigiano. Una sala gremita da atleti, dirigenti delle società sportive e iscritti dell’Unione, ha fatto da cornice alla cerimonia, preceduta dalla presentazione dei risultati già ottenuti dai soci della Sezione trevigiana e dal nutrito programma in calendario per la stagione 2023. Beniamino Bazzotti, Presidente della Sezione locale, ha elencato le tante qualità dello sport e dei suoi atleti. “La pratica dello sport – ha spiegato Bazzotti – è importante e preziosa, soprattutto per i giovani che possono trovare forza e motivazione nelle varie discipline sportive.” D’altra parte, il Vicesindaco di Treviso, e Assessore allo Sport, Andrea De Checchi ha ribadito l’importanza dell’attivo impegno dell’associazione per la città di Treviso - alla manifestazione è stato concesso il Patrocinio del Comune - sottolineando che la scuola ha un ruolo primario nell’approccio al mondo dello sport. L’esperienza acquisita quale genitore, nel controllare i compiti per casa del figlio, evidenzia che le materie in verifica sono le abituali matematica, italiano, storia, etc., mai scienze motorie, nulla ancora sull’insegnamento dello sport. È auspicabile che quanto prima i programmi scolastici prevedano l’inserimento di una materia significativa per lo sviluppo dei rapporti interpersonali, del rispetto della disciplina, oltre al miglioramento dei requisiti psicofisici. Mario Sanson, Delegato del CONI di Treviso, ha riaffermato nel suo ruolo istituzionale l’importanza della scuola nell’avviare i ragazzi, fin dalla tenera età, allo sport; annuncia con soddisfazione che la parola “sport” è entrata in Costituzione; quindi, viene riconosciuto e favorito il diritto allo svolgimento dell’attività sportiva e ricreativa. Ed è giunto il momento atteso: gli Ambasciatori 2022 vengono presentati e durante le interviste raccontano le esperienze di vita sportiva. Il Sindaco di Ponzano Veneto, Antonello Baseggio, presente per gratificare la concittadina Silene Furlanetto, ha elogiato l’atleta e l’allenatrice e, collegandosi alle affermazioni del Vicesindaco De Checchi e del Delegato del CONI, ha manifestato il forte impegno del suo Comune all’indirizzo sportivo delle giovani generazioni. Silene Furlanetto, allenatore di grande competenza, si impegna a scoprire talenti che con semplicità definisce “sempre per caso” al Centronuoto Le Bandie. Atleta dai 5 ai 17 anni, ritirata a causa di un infortunio, ha maturato l’esperienza che oggi le consente di intraprendere specialità poco conosciute nell’ambito del nuoto, apnea e nuoto pinnato. Grande è l’empatia con la sua squadra di giovani atleti ai vertici mondiali, che riconoscono in lei professionalità e spirito di appartenenza. Federico Fregnan, motociclista enduro da sempre, ha posto l’accento sull’importante realtà della Marca Trevigiana che in questo sport annovera campioni di grande prestigio in una ricca storia. Tante le soddisfazioni in carriera sportiva ma non di meno nell’imprenditoria, come il rilancio di Fantic Motor che, prima di cederla nel 2014, raggiungeva una produzione di 11.000 motociclette. Con altri appassionati è fondatore, in memora di Marcello Battistella, del Moto Club Treviso Cilindri Storici, sodalizio dedicato alle moto d’epoca presieduto dall’amico Giuseppe Zaro. A chiudere la manifestazione ancora il Presidente Bazzotti che ha ricordato l’importanza di sostenere le Associazioni, in particolare l’Unione Nazionale Veterani dello Sport, invitando i giovani ad iscriversi alla Sezione trevigiana e fare da volano alla divulgazione dei valori educativi che derivano dalla pratica sportiva.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Palazzo Rinaldi sono stati consegnati i diplomi degli ambasciatori dello Sport UNVS

TrevisoToday è in caricamento