menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Treviso Swim Cup: tremila persone al Natatorium per Chad Le Clos

Un successo la prima edizione della manifestazione di nuoto internazionale svoltasi a Treviso. Il grande nuoto finalmente nella Marca

TREVISO- Buona la prima per Treviso SwimCup, la manifestazione organizzata presso il Centro Natatorio Comunale di Treviso che ha portato nella Marca il grande nuoto internazionale. Un evento che ha registrato numeri di partecipazione oltre ogni attesa, con quasi 3mila persone nelle due giornate di venerdì 26 e sabato 27 giugno ad affollare gli spalti e tutti gli spazi disponibili della piscina olimpionica esterna dell’impianto sportivo trevigiano.

Folla di fan in delirio per Chad Le Clos, ventireenne sudafricano che ha dimostrato grande disponibilità concedendosi a foto e autografi, senza tradire le attese per le sue prestazioni sportive. Il talento di Durban, infatti, si è imposto in tutte e tre le gare in cui è stato chiamato in causa, dai 50 ai 100 farfalla, la sua specialità, fino ai 50 stile libero, provati in vista degli imminenti mondiali di Kazan, dove tenterà il colpo per la prima volta nei 200 stile libero. I tanti campioni internazionali giunti a Treviso in queste ore erano venuti per ottenere punteggi utili per le graduatorie federali. Tra le prestazioni più brillanti, si segnala su tutte quella del veronese Luca Pizzini di Fondazione Bentegodi, che nella giornata di venerdì nei 200 rana è andato a vincere lasciandosi di quasi 2 secondi alle spalle il favoritissimo Cameron Van Der Burgh, l’oro olimpico che comunque è andato a riprendersi il primo gradino del podio nelle altre due gare di sabato che l’hanno visto protagonista, ovvero i 50 e soprattutto i 100 rana, in una batteria estremamente competitiva e spettacolare che lo vedeva ai blocchi di partenza insieme a Scozzoli, Toniato, Pesce e ancora Pizzini.

"Un grande spettacolo per Treviso, che certamente ha fornito una straordinaria prestazione in termini di ospitalità, logistica, calore e partecipazione del pubblico, dimostrandosi all’altezza dell’evento – afferma Aurelio Minini, organizzatore di Treviso SwimCup – abbiamo creato questo format del tutto nuovo in pochissimo tempo, portando in città una star del calibro di Chad Le Clos, nominato nel 2014 miglior atleta maschile al mondo dalla FINA, e il riscontro è andato oltre ogni attesa: prevedevamo 700 iscritti, ma nel giro di pochi giorni dall’apertura delle iscrizioni abbiamo superato quota mille. L’obiettivo ora è continuare a puntare su Treviso, inserendo Treviso SwimCup all’interno di un circuito di tre eventi italiani (gli altri due a Pesaro e Pescara), sull’esempio di altre manifestazioni internazionali di nuoto come Mare Nostrum, svoltasi poche settimane fa tra Spagna e Francia nelle città di Canet en Roussillon, Barcellona e Montecarlo"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Malore dopo la vaccinazione, 57enne ricoverato in ospedale

Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Con un cinque al Superenalotto vince 17mila euro

  • Cronaca

    Ruba un aspirapolvere, 43enne arrestata dai carabinieri

  • Meteo

    Veneto, tornano piogge e temporali: «Rischio nubifragi a metà settimana»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento