menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Di Perna, Lodde e Tonellotto dopo la gara

Di Perna, Lodde e Tonellotto dopo la gara

Treviso Triathlon: buone prove per tutto il team allo Sprint Bibione e all'Ironman di Pula

Al 4° Bibione Beach Triathlon Laura Thomas (M2) sale sul gradino più alto del podio, come il veterano Paolo Rossi nella M6. Discreti invece i risultati in Croazia

TREVISO Sabato scorso si è svolto il 4° Bibione Beach Triathlon a Bibione (VE) valevole come gara Sprint di Rank sulle classiche distanze 750 metri nuoto, 20 km bici e 5 km a piedi. 273 il numero degli atleti totali partecipanti, 9 del Treviso Triathlon che ha cetrato due podi di categoria. Tra le donne, Laura Thomas (M2) sale sul gradino più alto del podio con il tempo di 1h08’04’’ e terminando 4° assoluta donne. Nella gara maschile, il veterano Paolo Rossi conquista l’ennesimo primo posto di categoria tra gli M6 grazie al 1h16’56’’ che lo colloca 213° assoluto. Buone anche le prove di Monica Bortolotti (M1) 33° assoluta, Fernando Zavatarelli (M2) 10° di categoria e Gilberto Mura (M1). Gli altri atleti in gara: Davide Zalloni (M1), Oscar Pinarello (M2), Cesare Cenedese (M2), Antonio Pone (M2), Fabio Marchetto 8M2) e Pierino Povelato (M4).

Domenica invece gli occhi erano puntati sull’Ironman 70.3 (mezzo ironman) di Pula (Croazia) che vedeva impegnati 9 atleti del TT in una tosta gara da 1,9 km nuoto, 90 km bici e 21 km corsa. Le avverse condizioni meteo hanno caratterizzato le prestazioni dei 1698 partecipanti, con un’incessante pioggia battente a farla da padrone per tutto l’arco della competizione. Sono giunti al traguardo tutti gli eroici trevigiani, con Roberto Pavanello (M2) autore di un’ottima gara che però non gli ha permesso di aggiudicarsi la qualificazione mondiale. Il triatleta chiude al 19° posto di categoria, 113° assoluto, con il tempo di 4h58’09’’. Ottime prestazioni per Luca Valerio (M2) 45° di categoria in 5h09’32’’, Astrid Zanussi (M3) 15° di categoria e Martino Carniato (S3) con il tempo di 6h03’38’’. 

Filippo Tonellotto (M1) al primo Ironman 70.3 della carriera concluso in 6h13’11’’, fa un resoconto tecnico. Di seguito le sue dichiarazioni: “La gara è stata molto dura per tutti. Pioveva da un giorno intero, il mare era mosso ed infatti la frazione a nuoto è stata caratterizzata da onde molto alte e una corrente che spostava boe e atleti. Nella parte in bici la pioggia si è fatta scrosciante e tenere una velocità alta è stato impossibile viste le strade scivolose e il rischio caduta sempre dietro l’angolo. Pioggia a dirotto pure nella mezza maratona che ha affaticato tutti a causa di scarpe pesanti che rendevano difficoltosa la corsa”. Gli altri atleti in gara: Flavio Di Perna (M2), Michele Marcuzzo (M2), Piero Borella (M2), Tommaso Lodde (M2).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Il peso cambia da un giorno all'altro, perchè?

Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento