menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I "Bulls", la squadra di hockey in carrozzina finalmente si allena a Treviso

Grazie alla disponibilità ed alla volontà del Comune da quest'anno la squadra si allena e giocherà le partite casalinghe fra le mura amiche della palestra Mantegna a Sant'Angelo

TREVISO Il Wheelchair Hockey è l'unico sport di squadra praticabile e accessibile a ragazzi e ragazze con diversi tipi di disabilità motoria e neuromuscolare. Per questo motivo questi ragazzi che, in alcuni casi, non hanno mai potuto praticare uno sport è l'inizio di nuove emozioni e stimoli di vita, stimoli che danno linfa vitale alle residue forze fisiche e a volte anche alle forze interiori. Emozioni e nuove avventure che dimostrano che la vita può offrire sempre sorprese e che mettendosi per l'ennesima volta alla prova, dimostrano a se stessi e alle persone che gli sono accanto che non si deve mai mollare e provare sempre a superare i propri limiti.

Praticare questo sport, oltre a dare nuove motivazioni e scopi, ha un ulteriore beneficio, che è quello di stare in mezzo alla gente, coetanei, amici, creare nuove amicizie in tutta Italia, ed in alcuni casi uscire dalla prigionia della propria abitazione. Le partite casalinghe hanno sempre una numerosa affluenza di pubblico, appassionato ed affascinato dalla vitalità che vedono nel campo di gioco, un connubio di rivalità e reciproca lealtà che a fine partita si tramuta in nuove conoscenze ed amicizie festeggiando tutti assieme, indipendentemente da vittoriosi o sconfitti.

I Treviso Bulls nati nel 2013, grazie alla volontà ed all'impegno del Presidente dell'Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare Sez. di Treviso, Eddy Bontempo, ed al sostegno della Polisportiva Terraglio, disputano il campionato Nazionale di Serie A2 e ad ogni stagione hanno sempre migliorato la propria posizione ed il gioco espresso. Ad oggi conta 11 atleti con differenti tipologie di disabilità, la squadra è mista e di tutte le età, dai 10 anni ai 42 anni.

Grazie alla disponibilità ed alla volontà del Comune di Treviso da quest'anno i Treviso Bulls si allenano e giocheranno le partite casalinghe fra le mura amiche della Palestra Mantegna a Sant'Angelo di Treviso. "Mi ero posto l'obiettivo fin dall'inizio del mio mandato di trovare uno spazio per questa squadra che così oggi può 'tornare a casa' - ha dichiarato l'assessore allo sport del Comune di Treviso Ofelio Michielan - Ammiro il loro coraggio di mettersi continuamente alla prova e di divertirsi insieme agli altri".

“La squadra è sempre alla ricerca di nuovi ragazzi e ragazze con varie disabilità motorie e neuromuscolari per ampliare la famiglia dei Treviso Bulls e per dare la possibilità a chi lo desidera di praticare questo bellissimo ed unico sport di squadra – afferma Eddi Bontempo responsabile dei Treviso Bulls – Facciamo anche un appello a chi volesse diventare allenatore della nostra squadra, possibile grazie ad un veloce corso che effettua la federazione. Inoltre, ma non ultimo, ricordiamo che sono sempre ben accetti sponsor e sostenitori, considerando che le carrozzine, attrezzato appositamente per lo sport, costano dagli 8 ai 15 mila euro.” Il campionato inizierà il 26 novembre a Pordenone contro gli amici dei Friul Falcons, in seguito appronteranno i Tigers Bolzano ed i Madracs Udine, campioni del girone per 2 anni consecutivi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Il peso cambia da un giorno all'altro, perchè?

Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento