Sport

Trofeo Matteotti a Firenze, assolo vincente di Luca Colnaghi

A Masotto il 4° Trofeo Giardino della Serenissima. Tra gli juniores trionfa Riccardo Florian (Borgo Molino Rinascita Ormelle) di Santa Lucia di Piave

Il podio del trofeo Matteotti

Spettacolare arrivo in solitaria per Luca Colnaghi al 67º Trofeo Matteotti a Firenze in Toscana: una gara prestigiosa che vale doppio per Luca e per tutto il direttivo della nostra Uc Trevigiani Campana Imballaggi Geo&tex 2000. La foratura accorsa a Luca che gli è costata un ritardo di due minuti, è riuscito a rientrare, poi un nuovo guasto tecnico alla sua bici con conseguente cambio di bicicletta: tutto questo rischiava di compromettere la continuazione della gara, ma Luca non si è perso d'animo e con grinta ha proseguito.

Luca si racconta: «Sul finale sono rientrato dopo il cambio della bici, sentivo che stavo bene. Ai 5 km dall'arrivo ho visto che tanti atleti erano affaticati e avevano poche gambe, e io ne ho approfittato e sono partito a 4 km dall'arrivo. Sapevo che ci volevano le gambe in quel tipo di finale, siamo rimasti in quattro, e nell'ultimo chilometro c'era poca collaborazione, ma all'ultimo chilometro sapevo che nelle curve con il bagnato avrei guadagnato nello strappo finale sono partito sicuro. Un ringraziamento particolare ai mie fratelli e ai compagni di squadra».

Ettore Renato Barzi, presidente dell'Uc Trevigiani commenta ancora entusiasta. «È da tanti anni che aspettavamo questa vittoria al Matteotti, è una vittoria veramente eccezionale. Ci abbiamo creduto noi e soprattutto Luca con i suoi fratelli. Noi gli siamo sempre stati vicini:questa è la sua seconda vittoria e speriamo che adesso si ripeta al Giro d'Italia». Roberto Campana, titolare della Campana Imballaggi esulta: «Grande vittoria oggi di Luca al Matteotti: complimenti a tutta la squadra e a tutto lo staff, un risultato eccezionale». Il direttore sportivo Alessandro Coden: «150 km tutti sotto l'acqua, in cui è successo di tutto, forature, cambio bici, rientro ai 10 km. Una vittoria entusiasmante, complimenti a tutti i nostri atleti che sono arrivati tutti davanti e che hanno aspettato e supportato Luca per portarlo all'arrivo. Questo è il gruppetto che andrà al Giro d' Italia, per cui ci aspettiamo grandi risultati nelle diverse tappe».

Ordine di arrivo:

1 Luca Colnaghi Uc Trevigiani Campana Imballaggi Geo&Tex 2000

2 Simone Piccolo Viris Vigevano

3 Andrea Gallo Inemilia Romagna

4 Dean Hoeks Zappi's

5 Francesco Di Felice MG Kvis Vpm

6 Davide Baldacci Petroli Firenze Hopla

7 Michele Corradini Viris Vigevano

8 Stefano Gandin Zalf Euromobil Desirée Fior

9 Nicolò Buratti Ctf

10 Samuele Rubino LAN Service Monferrato

DILETTANTI A SACILE: MASOTTO SI FA IL REGALO DI COMPLEANNO

Si sa che i regali più belli sono quelli che richiedono più attesa e che si conquistano con il sudore. Giulio Masotto il suo regalo di compleanno, seppur con 48 ore di ritardo, è andato a prenderselo quest'oggi sul traguardo di Sacile (Pn) dove in palio c'era il 4° Trofeo Giardino della Serenissima. Il portacolori della Zalf Euromobil Désirée Fior, classe 1999, ha conquistato al termine di una sfida molto combattuta e caratterizzata anche dalla pioggia, una perla maturata ancora una volta grazie all'ottimo gioco di squadra dei ragazzi dei patron Gaspare Lucchetta ed Egidio Fior. La corsa friulana si è decisa verso metà percorso quando, a prendere il largo, è stato un drappello di 10 unità. A promuovere l'azione è stato Davide Cattelan sulla cui ruota si sono portati progressivamente i migliori di giornata tra cui anche il veronese di Caldiero, Giulio Masotto. Il gruppo, messo alle corde dall'alto ritmo di gara, dalla pioggia e dalle temperature piuttosto rigide ha ben presto alzato bandiera bianca lasciando il via libera agli attaccanti.

Nonostante la bagarre che si è scatenata in testa alla corsa, Davide Cattelan è stato bravo nel rintuzzare tutti gli attacchi e nel lanciare una volata perfetta al compagno di squadra, Giulio Masotto, che ha regolato allo sprint Riccardo Bobbo e lo sloveno Jaka Primozic. Per Masotto si tratta della prima vittoria stagionale, la quinta per la Zalf Euromobil Désirée Fior in questo 2021.

«Ci speravo e sono felice di essermi fatto un bel regalo di compleanno. Per trovare questo successo c'è voluta qualche settimana in più del previsto ma sono contento che sia arrivata oggi, giusta in tempo per il mio compleanno. Voglio ringraziare tutta la squadra che ha svolto un lavoro strepitoso per coprire la nostra fuga e, in particolare, Davide Cattelan che è stato perfetto in questo finale di gara» ha commentato dopo il traguardo Giulio Masotto. «Siamo un'ottima squadra e un buon gruppo. Abbiamo sempre fatto delle ottime prestazioni ma nelle prime settimane della stagione abbiamo avuto un pò di sfortuna. Ora abbiamo ingranato la marcia giusta e questa vittoria ne è la conferma».

Ordine d'arrivo:

1° Giulio Masotto (Zalf Euromobil Désirée Fior)

2° Riccardo Bobbo (Work Service Marchiol Vega)

3° Jaka Primozic (KK Kranj)

4° Matteo Barsottelli (Work Service Marchiol Vega)

5° Davide Cattelan (Zalf Euromobil Désirée Fior)

6° Martin Lavric (KK Kranj)

7° Carlo Favretto (Pedale Scaligero)

8° Davide Ongaro (Uc Trevigiani Campana Imballaggi)

9° Dusan Kalaba (Northwave Siatek Olmo)

10° Christian Danilo Pase (Work Service Marchiol Vega)

masotto-2

JUNIORES A SACILE: LA PRIMA DI RICCARDO FLORIAN

Anche Riccardo Florian può alzare le braccia al cielo: il ragazzo di Santa Lucia di Piave (Tv) in forza alla Borgo Molino Rinascita Ormelle si è imposto sul traguardo di Sacile (Pn) al termine di una prova veloce e molto combattuta. Sull'anello cittadino che ha ospitato la sfida valida per il Trofeo Giardino della Serenissima ad imporre la propria legge sono state ancora una volta le maglie del sodalizio del presidente Pietro Nardin. Un gioco di squadra perfetto quello orchestrato dall'ammiraglia dal DS Carlo Merenti con le casacche nero-verdi che hanno preso in mano la situazione nelle ultime cinque delle trenta tornate in programma e hanno condotto sino agli ultimi 200 metri Florian. L'uomo veloce della Borgo Molino Rinascita Ormelle ha saputo mettere a frutto l'occasione per raccogliere il suo primo successo stagionale, il decimo per la formazione trevigiana. A completare la festa della Borgo Molino Rinascita Ormelle a Sacile è arrivato anche il quinto posto di Stefano Cavalli.

«Voglio ringraziare i miei compagni di squadra per avermi pilotato in maniera perfetta sin sul rettifilo d'arrivo. Siamo un team molto unito e i risultati ci stanno premiando, sono felicissimo di averli ripagati della fiducia con questo successo»: ha commentato dopo il traguardo un sorridente Riccardo Florian.

«Sono felice che Riccardo sia riuscito a cogliere questa affermazione perchè in queste prime settimane di gare si è messo spesso al servizio dei compagni di squadra e meritava di ottenere un successo personale»: ha aggiunto, soddisfatto, al termine della prova, il vice-presidente Marco Bonaldo.

Alla Strade Bianche Juniores di Siena, nonostante la sfortuna che ha colpito Alessandro Pinarello, caduto negli ultimi chilometri di gara mentre era in lizza per il podio finale, il team nero verde ha raccolto un buon settimo posto con Matteo Scalco ed un ottavo con Alessandro Pinarello.

Ordine d'arrivo:

1° Riccardo Florian (Borgo Molino Rinascita Ormelle)

2° Francesco Lonardi (Autozai Petrucci Contri)

3° Gabriele Toniolo (Libertas Scorzè)

4° Alessandro Gallio (Uc Trevigiani)

5° Stefano Cavalli (Borgo Molino Rinascita Ormelle)

6° Giovanni Venturella (Sc Padovani)

7° Davide Ferrari (Autozai Petrucci Contri)

8° Riccardo Grando (Gottardo Giochi)

9° Leonardo Spagnol (Industrial Moro)

10° Filippo Gallio (Uc Trevigiani)

florian-3

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trofeo Matteotti a Firenze, assolo vincente di Luca Colnaghi

TrevisoToday è in caricamento