menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

D+ Ultracycling Dolomitica: si pedala anche per le scuole di Follina e Tarzo

Un simulatore di percorso, in Piazza Roma a Cison di Valmarino, replicherà le caratteristiche del tracciato di quella che è considerata la gara ciclistica più dura al mondo. L'iniziativa servirà a raccogliere fondi da destinare all'acquisto di computer per le aule di informatica dell'istituto comprensivo "Fogazzaro"

CISON DI VALMARINO Sarà come portare le Dolomiti in piazza a Cison di Valmarino. Uno spettacolo intriso di passione e fatica, con un motivo in più per parteciparvi: l’edizione 2016 della D+ Ultracycling Dolomitica lancia una raccolta di fondi da destinare alle scuole di Follina e di Tarzo. In occasione dell’evento ciclistico che si terrà dal 26 al 28 agosto, sarà posizionato in Piazza Roma a Cison di Valmarino un simulatore di percorso che riproporrà, tali e quali, le caratteristiche di quella che, con i suoi 624 chilometri di sviluppo e 16 mila metri di dislivello, è considerata la corsa ciclistica più dura al mondo.

Se, in occasione della D+ Ultracycling Dolomitica, le vere salite saranno quelle che faranno la selezione e, alla fine, incoroneranno gli eroi dell’ultramaratona ciclistica, le ascese offerte dal simulatore di percorso saranno collegate ad un nobile scopo: una raccolta di fondi destinati all’acquisto di computer da donare alle aule di informatica dell’istituto comprensivo “Fogazzaro” di Follina e Tarzo, una realtà che riunisce nove plessi scolastici della Vallata (sei scuole primarie e tre medie), coinvolgendo oltre mille alunni. “Il progetto della D+ Ultracycling Dolomitica ci è piaciuto e l’abbiamo condiviso con l’intera realtà scolastica, i ragazzi, i genitori e il nostro personale, docente e non docente – spiega la preside dell’istituto comprensivo “Fogazzaro”, Mariagrazia Morgan - Ci impegneremo perché l’iniziativa sia un successo. Sono convinta che, con l’aiuto di tutti, potremo raggiungere un grande risultato, che andrà a beneficio dei nostri giovani”.

Chiunque potrà provare il simulatore di percorso in Piazza Roma. E chiunque potrà impegnarsi con una donazione che sarà destinata ad arricchire il percorso formativo dei giovani che frequentano l’istituto “Fogazzaro”. “I ragazzi rappresentano il futuro, ma spesso, non per colpa delle scuole, hanno a disposizione strumenti informatici obsoleti – commentano Giorgio Bosi e Roberto Picco, rispettivamente presidente e vicepresidente di D+ Eventi, società organizzatrice dalla D+ Ultracycling Dolomitica - Ci piace l’idea di aiutare l’istituto “Fogazzaro”, a testimonianza che la D+ Ultracycling Dolomitica non è soltanto una corsa ciclistica, ma anche l’occasione per promuovere il territorio nei suoi più diversi aspetti”. In attesa dell’evento che, dal 26 al 28 agosto, scalerà le Dolomiti oppure, con un po’ di fantasia, porterà le montagne più belle al mondo direttamente in Piazza Roma a Cison, è già possibile fare una donazione a favore delle scuole coinvolte nell’iniziativa. Il progetto si chiama “D+ per la scuola” e il numero di conto su cui versare le offerte è il seguente: IT55 J 08904 61621 0240000012521.

Il percorso della D+ Ultracycling Dolomitica (anche nel 2016 dedicata al ciclista trevigiano dei tempi eroici Vito Favero) si svilupperà per 624 chilometri attraverso Veneto, Friuli-Venezia Giulia e Trentino-Alto Adige, toccando sei province (Treviso, Vicenza, Belluno, Trento, Bolzano e Pordenone) e 76 Comuni. Sedici, come detto, i passi montani o dolomitici da affrontare: in successione, il Combai-Madean-Pianezze, il Monte Tomba-Monte Grappa e poi i passi Gobbera, Broccon, Manghen, San Pellegrino, Fedaia, Pordoi, Campolongo, Valparola, Giau, Staulanza, Duran e Forcella Aurine, per poi concludere con il Nevegal e La Crosetta. Previste tre categorie di partecipazione: Solo (con ammiraglia al seguito), Solo Self-Supported (in totale autosufficienza) e Team (una sorta di staffetta per squadre formate da 2 o 4 atleti). Grazie al progetto “D+ per la scuola” sarà bellissimo partecipare anche senza muoversi da Cison di Valmarino. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Il peso cambia da un giorno all'altro, perchè?

Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento