menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I quattro atleti di Viaggio Podistico

I quattro atleti di Viaggio Podistico

Viaggio Podistico 2017: l'avventura sta per iniziare! Treviso e l'Adunata come obiettivo

Giorgio Zanninello, Riccardo "uragano" Uramonti, Nicola Nardi e Bressan Alberto Pasteo dovranno affrontare 90 km e 2500 metri di dislivello positivo

TREVISO I mesi sono passati veloci da quel sabato di fine giugno in cui Nicola Nardi e Alberto Bressan Pasteo conclusero la mappatura del percorso del "Viaggio Podistico 2017" e misero il progetto in stand by fino alla fine dell'anno. A dir la verità qualcosa é cambiato nel gruppo di atleti individuato a primavera. Da cinque componenti si é passati a quattro in quanto, purtroppo, Cristian Meneghetti non ha potuto proseguire l'esperienza non avendo portato a termine le distanze e i dislivelli che erano stati richiesti dagli ideatori dell' impresa. "Ho dovuto fare una scelta molto impopolare - dice Bressan - e sono stato costretto a fare in modo che Meneghetti capisse che 90 km con 2500 metri di dislivello positivo non si possono improvvisare!". "E' emersa - prosegue Nardi - più la sua passione per l'asfalto e per la pianura che non la corsa tra i sentieri delle montagne e per le lunghissime distanze per cui abbiamo pensato che, giustamente, ognuno doveva proseguire verso ciò che più lo appassiona". I ragazzi del gruppo sono Giorgio Zanninello, Riccardo "uragano" Uramonti, Nicola Nardi e Bressan Alberto Pasteo che dicono di essere legatissimi e affiatatissimi. A Bressan facciamo quindi qualche domanda curiosa.

Avevate pensato di inserire qualche altro atleta per sostituire Meneghetti? Si avevamo due alternative possibili ma purtroppo non se la sono sentita di far parte del gruppo per cui abbiamo optato per restare definitivamente in quattro. 90 km 2500 metri di dislivello positivo non sono una passeggiata.

Quando inizierete la preparazione atletica? I numeri non lasciano dubbi sul fatto che le difficoltà non saranno poche. E' proprio per questo che il gruppo inizierà la preparazione a inizio gennaio. Nella prima fase verranno percorsi itinerari collinari per cercare di abituare gradualmente il fisico alle salite. Poi si passerà sulle Prealpi trevigiane e bellunesi nelle quali si cercherà potenza, resistenza e forma mettendo davanti a tutto il divertimento che deve essere una prerogativa.

Sei soddisfatto della squadra? Sono molto orgoglioso di questo team e sono certo che abbiamo davanti a noi un'esperienza irripetibile che ci darà grandi soddisfazioni. Io e Nicola faremo di tutto per essere dei punti di riferimento e portare a termine una impresa immensa. L'impresa sarà immensa per davvero.

Dal ponte di Bassano i ragazzi inizieranno la loro avventura venerdì 12 maggio alle ore 21. In notturna affronteranno il monte Grappa transitando per l' ossario (19° km). I luoghi della grande guerra, i sentieri scavati dai soldati e le trincee del monte Palon nell'oscurità fino a Fener (40° km) per poi proseguire toccando Valdobbiadene, Crocetta del Montello e Volpago del Montello. Ormai con la luce del sole il team dovrà faticare non poco nella pianura tra Povegliano e Ponzano e quindi approderà a Treviso (90° km) cuore dell' adunata A.N.A. Facciamo quindi un grande in bocca al lupo a questi atleti che con grande coraggio cercheranno di portare a termine una impresa così grande.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Attualità

«Perchè non è stata vaccinata anche mia moglie?»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento