rotate-mobile
Sport

Vipavska Dolina, Laurencich ci riprova

Quinto assoluto nella passata edizione il pilota di Gorizia, sostenuto da Xmotors Team, tornerà sulla Skoda Fabia Rally2 Evo di P.A. Racing, alla ricerca di un posto al sole.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

Ancora qualche giorno di attesa e si tornerà a parlare di Alpe Adria Rally Cup e di Slovenian Rally Championship, in occasione del Rally Vipavska Dolina. Il prossimo fine settimana Xmotors Team varcherà i confini tricolori per sostenere uno dei candidati ai quartieri nobili della classifica assoluta, giocando la carta Federico Laurencich. Il pilota di Gorizia, dopo essere ritornato alle origini affrontando i primi due appuntamenti della Mitropa Rally Cup su una Peugeot 106 Rallye, sarà della partita su una Skoda Fabia Rally2 Evo, messa a disposizione da P.A. Racing e condivisa con l'inseparabile Alberto Mlakar. “Era dal 2017 che non correvo più con una trazione anteriore” – racconta Laurencich – “e per quest'anno abbiamo deciso di lanciarci in questa nuova sfida, la Mitropa Rally Cup, con una piccola Peugeot 106 Rallye. Le prime due gare, entrambe in Austria, non sono andate male, abbiamo portato a casa due secondi posti in campionato, ma ora è tempo di tornare sulla Skoda Fabia Rally2 Evo di P.A. Racing, una vettura che conosciamo molto bene. Partiremo con il numero quattro sulle fiancate e ci troveremo contro piloti del calibro di Turk e di Peljhan. Sarà una dura lotta ma è naturale che il nostro obiettivo è quello di puntare al risultato grosso.” Un ritorno, quello di Laurencich al via dell'appuntamento sloveno, che riporta alla mente il quinto assoluto di un'edizione 2022 che il goriziano cercherà di migliorare, mirando al podio. “Lo scorso anno potevamo fare decisamente meglio” – sottolinea Laurencich – “ma al Sabato mattina avevamo sbagliato la scelta delle gomme. Il meteo era molto variabile, aveva piovuto pesantemente sulla prova di apertura e nella seconda metà del Sabato abbiamo anche trovato la neve. In condizioni così difficili abbiamo cercato di spingere al massimo ma era tanto facile commettere degli errori. Speriamo che quest'anno il meteo possa essere più clemente con noi.” Appuntamento fissato quindi per Venerdì 28 Aprile, alle ore venti, per la disputa della prima prova speciale, quella di “Klančar Žerjavi” (3,81 km), che anticiperà il fulcro della due giorni. La prima tornata del Sabato vedrà protagoniste “Visnje” (8,85 km) e “Planina” (11,87 km), da ripetere per due passaggi, mentre al pomeriggio la battaglia si sposterà su “Zablje” (8,00 km) e su “Predmeja” (13,40 km), tre i giri previsti sulla prima e due sulla seconda. “Abbiamo la fortuna che il percorso è rimasto invariato rispetto al 2022” – aggiunge Laurencich – “e questo ci permetterà di poter sfruttare al massimo la conoscenza del percorso. Lo scorso anno una sola speciale non si era corsa, a causa della neve, quindi solo quella sarà nuova per noi. Il pacchetto a nostra disposizione è collaudato, conosciamo bene la vettura ed abbiamo un team estremamente professionale che ci supporterà. Siamo consapevoli del livello degli avversari contro i quali ci scontreremo ma, come ogni volta, daremo il massimo e vedremo cosa ne uscirà. Grazie a tutti i partners, a P.A. Racing e ad Xmotors Team per il sostegno.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vipavska Dolina, Laurencich ci riprova

TrevisoToday è in caricamento