rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Sport Preganziol

Virginia Scardanzan vicina ai 4 metri: nuovo personale a quota 3.98 nel salto con l’asta

Tre vittorie in tre gare, con due nuovi primati, prima con 3.96 e poi con 3.98. La 23enne punta ora a raggiungere la finale nazionale nel campionato universitario statunitense

Buone notizie da Oltreoceano. A portarle è Virginia Scardanzan. La saltatrice con l’asta di casa Atletica Silca Conegliano è infatti riuscita a migliorare il proprio primato personale, salendo fino a 3.98. I quattro metri adesso sono davvero vicini. La quasi 23enne trevigiana di Preganziol ha iniziato la stagione di gare universitarie indoor negli Stati Uniti, dove si è trasferita, con una brillante serie di uscite. Tre vittorie in tre gare e, soprattutto, il miglioramento del proprio personale avvenuto in due occasioni, prima salendo a 3.96 e poi, nei giorni scorsi, a 3.98. Tra l’altro, le belle prestazioni l’hanno portata al secondo miglior punteggio stagionale nella classifica della NCAA, la famosa National Collegiate Athletic Association, l’organizzazione sportiva universitaria più grande del mondo. L’obiettivo, oltre alla laurea triennale in programma a maggio, è quello di qualificarsi per la fase nazionale del campionato universitario americano.

Scardanzan è iscritta alla Washburn University di Topeka, capitale del Kansas, dove studia “scienze dell’esercizio e della riabilitazione” (kinesiologia) e si allena alla corte di coach Rick Attig, “guru” del salto con l’asta. Lo scorso anno, prima che la pandemia bloccasse tutto, era tornata a brillare in diverse gare indoor. Una volta rientrata in Italia, ai tricolori under 23 era riuscita, con una gara tutta grinta e cuore, a salire sul terzo gradino del podio, conquistando l’ennesimo bronzo di una carriera di primo piano a livello nazionale. Nel suo palmarès infatti, oltre a diverse maglie azzurre e la partecipazione ai campionati europei under 20 di Grosseto del 2017, ci sono anche due ori tricolori Juniores (2017, indoor e outdoor) e un altro bronzo Promesse (2018). Ora le “good news” americane.

“Sono molto contenta delle ultime prestazioni – commenta la trevigiana – finalmente il tanto lavoro fatto si inizia a vedere. Certo, abbiamo ancora molti aspetti da migliorare, ma i salti fatti in gara dimostrano che abbiamo intrapreso la strada che volevamo. Quello per superare quota quattro metri. A 4.06 c’è la qualificazione diretta ai nationals. Punto sicuramente a quello”. Per Scardanzan nelle scorse settimane anche il “titolo” di atleta della settimana alla Washburn University.

Un plauso per gli ottimi risultati arriva anche dal presidente di Atletica Silca Conegliano, Francesco Piccin, che segue costantemente la propria atleta. “Mi confronto spesso con Virginia, che mi aggiorna su come procede l’attività negli Stati Uniti – dice il presidente Piccin – finalmente, oltre agli ottimi voti, sta iniziando a raccogliere i frutti di un grande lavoro con il coach Attig. Diciamo che nonostante il periodo difficile, ci stiamo comportando bene, non solo Oltreoceano. A Conegliano prosegue a pieno ritmo l’attività di atletica leggera, aperta a partire dai ragazzini delle elementari. Siamo uno sport 'naturalmente anti-Covid', lo pratichiamo all’aperto e seppur in gruppo l’attività si svolge a livello individuale e con distanziamento. I nostri giovani possono poi allenarsi sulla nostra nuova bellissima pista, che confidiamo di poter presto far assaporare anche agli atleti delle altre società. Abbiamo in programma una bella inaugurazione in occasione dello Junior Meeting del 25 aprile. Con il Meeting Città di Conegliano Trofeo Toni Fallai del 2 giugno avremo poi una vera e propria “prima” dal profumo internazionale. Non vediamo l’ora di vedere i grandi protagonisti dell’atletica correre, saltare e lanciare allo Stadio Soldan rimesso praticamente a nuovo”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Virginia Scardanzan vicina ai 4 metri: nuovo personale a quota 3.98 nel salto con l’asta

TrevisoToday è in caricamento