menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'arrivo di Michael Bresciani

L'arrivo di Michael Bresciani

Michael Bresciani regala la decima perla alla Zalf-Fior con un super sprint!

A Campi Bisenzio (Fi) successo in volata del mantovano. Ora sono 10 vittorie e 33 podi per il team trevigiano su 42 gare disputate da inizio stagione

CASTELFRANCO VENETO Si è fatta attendere più del previsto, ma alla fine è arrivata: è stato Michael Bresciani a conquistare lunedì a Campi Bisenzio (Fi), nella 66^ Coppa Lanciotto Ballerini, la decima affermazione stagionale per la Zalf Euromobil Désirée Fior.

Un successo liberatorio dopo un altro weekend di piazzamenti, nel quale i ragazzi diretti da Gianni Faresin e Luciano Rui erano andati a podio per ben tre volte: sabato nel Memorial Benfenati di Osteria Grande (Bo) con Gianmarco Begnoni bravo a chiudere in terza piazza, domenica sempre nel bolognese, alla 65^ Coppa Varignana, con uno sfortunatissimo Davide Gabburo scivolato all'ultima curva e quindi costretto ad accontentarsi della medaglia d'argento e nel 34° Gp Sportivi Sestesi di Sesto Cremonese (Cr) proprio con Michael Bresciani che aveva tagliato la linea del traguardo al secondo posto. Un bilancio incoraggiante, ma non pienamente soddisfaciente soprattutto alla luce di quanto avevano dimostrato in corsa gli alfieri della Zalf Euromobil Désirée Fior che lunedì a Campi Bisenzio (Fi) hanno trovato una pronta occasione di riscatto. Presenti nelle due azioni principali prima con il generoso Giacomo Zilio e poi con l'indomito Davide Gabburo, gli uomini di patron Gaspare Lucchetta ed Egidio Fior hanno superato brillantemente la salita di Cornocchio e quindi hanno pilotato il finale di gara con un gruppo di una settantina di atleti che è andato a giocarsi il successo di giornata allo sprint.


Una volata nella quale Michael Bresciani non ha concesso nulla agli avversari tagliando a braccia alzate la linea del traguardo seguito, in quinta posizione, dal sempre presente Marco Gaggia. "Questa vittoria ci voleva proprio" ha esultato il team manager Luciano Rui dopo il traguardo "Uno squillo vincente ci mancava ormai da due settimane: dopo il successo al Circuito del Porto abbiamo incontrato tanta sfortuna sulla nostra strada. L'incredibile finale di domenica con la caduta all'ultima curva che ha sottratto a Gabburo una vittoria che sembrava già nelle sue mani e le volate sfortunate di Bresciani e Begnoni ci avevano tolto un pò di sicurezza. Ma lunedì ragazzi sono stati straordinari e hanno corso in maniera impeccabile: concentrati dal primo all'ultimo chilometro, uniti per lanciare lo sprint a Bresciani che non ha sbagliato il colpo. Bene così, ora ci attende un'altra settimana di preparazione in vista dei prossimi appuntamenti marchigiani". Con 10 vittorie e ben 33 podi all'attivo su 42 gare disputate, la Zalf Euromobil Désirée Fior sarà di nuovo in gara sabato e domenica per la Due Giorni Marchigiana in programma a Castelfidardo (An).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento