menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'arrivo di Meucci (foto di Giancarlo Colombo)

L'arrivo di Meucci (foto di Giancarlo Colombo)

Oderzo incorona l'azzurro Meucci nella XXI Corsa Internazionale Città Archeologica

Il campione europeo di maratona conquista il classico appuntamento sulle strade trevigiane davanti a La Rosa. Al femminile Console seconda alle spalle della romena Florea

ODERZO Il campione europeo di maratona Daniele Meucci e la romena Madalina Florea sono i vincitori della XXI Corsa Internazionale Oderzo Città Archologica. Al maschile il pisano dell'Esercito prende subito il comando delle operazioni senza mai mollare la testa della gara in circuito sulle strade della cittadina trevigiana. In dirittura d'arrivo, però, l'azzurro imbocca la via sbagliata per il traguardo: giusto il tempo di fare retromarcia e Meucci conquista comunque la vittoria in 28:40. Alle sue spalle si piazza in 28:46 Stefano La Rosa(Carabinieri), l'altro azzurro pre-selezionato per la maratona olimpica di Rio 2016, mentre il terzo posto è per Marco Salami (Esercito) 28:54. Sesto, nel giorno del suo 19esimo compleanno, il campione europeo junior dei 10.000 metri Pietro Riva (Atl. Alba) in 29:11. Bel finale sui 5470 metri delle donne dove per tre giri il ruolo di front-woman tocca alla maratoneta Rosaria Console. La pugliese delle Fiamme Gialle non molla nemmeno quando nell'ultima tornata la Florea si porta al comando. La 23enne romena riesce ad imporsi in volata in 17:48, due secondi meglio della Console (17:50 e vincitrice poi dellla Coppa “Silvana Magris” come atleta grintosa di giornata) seguita da Valentina Costanza (Esercito) 17:56.

Festa grande anche per i tanti romeni richiamati a Oderzo dalla presenza, come ospite d’onore, di Gabriela Szabo. L’olimpionica è rimasta in piazza per tutta la giornata, raccogliendo applausi e firmando autografi. Dell’Italia, la Szabo conosceva solo Roma e Milano, città in cui aveva gareggiato quand’era una delle mezzofondiste più forti al mondo. Ha approfittato dell’invito della Nuova Atletica Tre Comuni per visitare Venezia. Il successo della connazionale Florea è stata la ciliegina sulla torta. La domenica era comunque iniziata, sotto la pioggia, con la Gladiatorum Race, la corsa sugli 11 km che teneva anche a battesimo l’edizione 2016 della rassegna “42 di Marca”, tre gare - seguiranno la Corritreviso, il 24 giugno, e la Mezza di Treviso, il 9 ottobre – per correre  esattamente la distanza della maratona. Migliori tempi in assoluto per il trevigiano Andrea Frezza (36’41”) e la bellunese Paola Dal Mas (41’47”). Nel pomeriggio, finalmente con gli ombrelli chiusi, spazio anche agli under 18 in gara nel Grand Prix Giovani e agli atleti paralimpici impegnati nel 20° Trofeo Mobilificio Vittoria. Da segnalare una grande cornice di pubblico, che ha avuto anche l’occasione per applaudire  la pattinatrice Silvia Marangoni, gloria dello sport opitergino, impegnata nell’inedito ruolo di speaker al fianco di Paolo Mutton. Oderzo ha risposto con entusiasmo ad uno spettacolo che, per qualità tecnica, aveva pochi eguali in Italia. Appuntamento al 1° maggio 2017.     


XXI Corsa Internazionale Oderzo Città Archeologica - Ordine d'arrivo
UOMINI (9800m): 1. Daniele Meucci (Esercito) 28:40, 2. Stefano La Rosa (Carabinieri) 28:46, 3. Marco Salami (Esercito) 28:54, 4. Roman Prodius (Moldavia) 29:03, 5. Vasyl Matvijchuk (Ucraina) 29:10, 6. Pietro Riva (Atl. Alba) 29:11, 7. Francesco Bona (Aeronautica) 29:26, 8. Stefano Guidotti Icardi (Cus Torino) 29:35, 9. Marius Ionescu (Romania) 29:38, 10. Paolo Zanatta (Fiamme Oro) 29:40. 20° Trofeo Mobilificio Vittoria (diversamente abili). Handbike: 1. Roland Ruepp (Disabili Alto Adige) 22’10”, 2. Roberto Kaufamann (Disabili Alto Adige) 23’53”, 3. Gabrielle Pellizzer (Basket e non solo) a 1 giro.  Grand Prix Giovani. Allievi (2.470 m): 1. Simone Masetto (San Giacomo Banca della Marca) 8’21”, 2. Leonardo Giovanni Pin (San Giacomo della Marca) 8’28”, 3. Michal Ruzek (Cze) 8’30”. Cadetti (1.670 m): 1. Paolo Molmenti (Lib. Sacile) 5’40”, 2. Filippo Zaramella (Atl. S. Lucia di Piave) 5’43”, 3. Nicolò Bedini (Tre Comuni) 5’46”. Ragazzi (865 m): 1. Michele Stefanel (Tre Comuni) 2’52”, 2. Alì Chakir (Valdobbiadene) 2’57”, 3. Luca Pompanin Dimai (Atl. Ponzano) 2’59”.  Esordienti A (500 m): 1. Mohamed Chakir (Valdobbiadene) 1’51”, 2. Thomas Cesca (Atl. Aviano) 1’53”, 3. Nicolas De Lorenzi (Gs Quantin) 1’55”. Esordienti B (350 m): 1. Sebastiano Di Tos (Jesolo Turismo) 1’16”, 2. Filippo Cavezzan (Tre Comuni) 1’17”, 3. Patrick Bettega (Us Primiero) 1’21”. Esordienti C (350 m): 1. Antonio Merotto (Atl. Aviano) 2’05”.  Gladiatorum Race (11.097 m). SM: 1. Eddj Nani (Atl. San Rocco) 37’46”.  SM35: 1. Andrea Frezza (Atl. San Rocco) 36’41”. SM40: 1. Cristian Bucciol (Atl. Brugnera Friulintagli) 38’43”. SM45: 1. Hamid Nfafta (Atl. Valdobbiadene) 38’48”.  SM50: 1. Flavio Olto (Asd Pavanello) 38’40”. SM55: 1. Massimo Tombacco (Tre Comuni) 42’19”. SM60: 1. Virginio Trentin (San Biagio) 42’13”. SM65: 1. Ennio Zampieri (Brugnera Friulintagli) 46’18”. SM70: 1. Luigi Demarco (Lib. Porcia) 53’48”.   

DONNE (5470m): 1. Madalina Florea (Romania) 17:48, 2. Rosaria Console (Fiamme Gialle) 17:50, 3. Valentina Costanza (Esercito) 17:56, 4. Laila Soufyane (Esercito) 18:00, 5. Barbara Bressi (Self Atl. Montanari Gruzza) 18:05, 6. Nadia Ejjafini (Esercito) 18:13, 7. Emma Quaglia (Cus Genova) 18:17, 8. Silvia Weissteiner (Forestale) 18:24, 9. Lucie Marsanova (Repubblica Ceca) 18:24, 10. Martina Merlo (Aeronautica Militare) 18:30. Grand Prix Giovani. Allieve (2.470 m): 1. Yassmin Charaf (Due Torri Sporting Noale) 9’47”, 2. Lisa Maria Auckenthaler (Sterzing Volksbank) 9’59”, 3. Chiara De Bona (Gs Quantin) 10’55”.  Cadette (1.670 m): 1. Giada Michielin (Atl. Ponzano) 6’24”, 2. Maura Piazza (Novatletica Città di Schio) 6’27”, 3. Chiara Pizzolato (Novatletica Città di Schio) 6’28”.  Ragazze (865 m): 1. Camilla Comina (Gs Quantin) 2’59”, 2. Silvia Bernardi (Gs Quantin) 3’04”, 3. Alice Biz (San Giacomo Banca della Marca) 3’06”.  Esordienti A (500 m): 1. Giada Biancat (Atl. Aviano) 1’58”, 2. Emily Bettega (Us Primiero) 2’00”, 3. Sofia Casagrande Cosmo (Lib. Vittorio Veneto) 2’01”. Esordienti B (350 m): 1. Elisa C. Schmalbach (San Biagio) 1’18”, 2. Emily Sandron (Jesolo Turismo) 1’24”, 3. Caterina Aureto (Tre Comuni) 1’27”. Esordienti C (350 m): 1. Assia Ibrahimi (Gs Astra) 1’39”.  Gladiatorum Race (11.097 m). SF: 1. Sara Sella (Gp Livenza Sacile) 45’33”. SF35: 1. Marjana Bedini (Tre Comuni) 44’05”.  SF40: 1. Paola Dal Mas (Lib. Porcia) 41’47”. SF45: 1. Mariangela Marsura (Valdobbiadene) 47’50”. SF50: 1. Marilena Dall’Anese (Atl. Aviano) 48’23”. SF60: 1. Giovanna Ballarin (Maratoneti Eraclea) 50’59”.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Notizie

Bollo auto 2021: il Veneto proroga la scadenza

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Tragico schianto in moto, muore dopo due giorni di agonia

  • Attualità

    Malore dopo la vaccinazione, 57enne ricoverato in ospedale

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento