menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il podio di Negrar (foto Rodella)

Il podio di Negrar (foto Rodella)

Ancora un successo della Zalf: Moscon vince il Palio del Recioto

Il trentino si è aggiudicato la classica di Negrar davanti a Haig. Nel Tour du Maroc invece la Wilier Trevigiani sfiora l'impresa con Gasparrini

CASTELFRANCO VENETO L'ultima volta della Zalf Euromobil Désirée Fior al Palio del Recioto era targata 2008 e portava la firma di Gianluca Brambilla. Da martedì, nel prestigioso albo d'oro della classica di Negrar (Vr), ci sarà anche il nome di Gianni Moscon.

Il trentino classe 1994 di Livo (Tn), ha confezionato un autentico capolavoro conquistando la decima vittoria stagionale per la rosa 2015, la seconda personale. Dopo la prima parte di gara nella quale i ragazzi diretti da Gianni Faresin e Luciano Rui hanno controllato la fuga di giornata, è stato Gianni Moscon a stare con i migliori in salita, scollinando ad una manciata di secondi dall'australiano Jack Haig. Nella discesa finale, Moscon ha completato l'opera recuperando Haig e battendolo nettamente nello sprint a due andato in scena tra due ali di folla nel cuore di Negrar.

"Avevo segnato questa data sul calendario, ci tenevo a fare bene e, dopo il quarto posto di Col San Martino, volevo prendermi una bella rivincita" ha raccontato Moscon, reduce dalla Settimana Internazionale di Coppi & Bartali corsa con la maglia della nazionale italiana "La squadra si è presa la responsabilità dell'inseguimento alla fuga e io non potevo sbagliare. Quando ho visto che Haig era lì ho dato tutto per rientrare e in volata non ci sono stati problemi".

Festa rimandata invece per il Team Unieuro Wilier Trevigiani. Maertedì al Tour du Maroc Rino Gasparrini ha sfiorato la vittoria, cedendo al fotofinish solo al francese Justin Jules della Veranda Classic. Il marchigiano classe '92, già sul podio della seconda tappa, nella Guercif-Oujda di 160 km tra deserto e tempesta tropicale ha dimostrato le sue doti di ottimo sprinter seppur non sia riuscito a portare a casa il risultato pieno. Giornata sfortunata per l'uomo di classifica della formazione blu-arancio Mattia Frapporti, che ha perso minuti preziosi a causa di una foratura in un momento topico della frazione, quando i ventagli hanno frazionato il gruppo.

«A cinque giorni dalla conclusione della corsa siamo ormai tagliati fuori dai giochi per la generale, ma possiamo ancora toglierci qualche bella soddisfazione in volata. Mercoledì Rino compie 23 anni, vogliamo che si faccia un bel regalo quindi il team sarà compatto per portarlo nel finale nella migliore posizione per giocarsi la vittoria» spiega il direttore sportivo Marco Milesi. Il resto della squadra guidato dal team manager Massimo Rabbaglio ha preso parte al 54° Gran Premio Palio del Recioto. Protagonista di giornata è stato Giovanni Carboni, a lungo in fuga prima in compagnia di altri tre corridori e poi da solo. Al traguardo di Negrar (VR) due atleti hanno saputo piazzarsi nei 10: Stefano Nardelli 5° e Simone Petilli 7°. Oltre al Giro del Marocco che si concluderà domenica prossima (a questo link la descrizione del percorso e le classifiche aggiornate: marocainecyclisme.com), la squadra tornerà in gara al Trofeo Edil C a Collecchio (PR) sabato prossimo.                         

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Il peso cambia da un giorno all'altro, perchè?

Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento