menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'arrivo di Velasco

L'arrivo di Velasco

Tris di Simone Velasco della Zalf-Fior alla Ruota d'oro di Arezzo

Bagioli quarto e sesto Donato del Team Brilla Bike mentre Gianluca Vecchio sfiora il successo sul circuito di Bozzolo a Mantova

CASTELFRANCO VENETO Simone Velasco (Zalf Euromobil Désirée Fior) ha firmato il tris stagionale a Terranuova Bracciolini (Ar) conquistando la 46^ edizione della Ruota d'oro, prestigiosa gara internazionale riservata agli under 23. Un successo straordinario, quello centrato dal 20enne cresciuto all'Isola d'Elba, che faceva parte dell'azione dei 17 attaccanti di giornata dove figuravano anche Bagioli, Zilio e Andreoletti ed è stato bravo ad involarsi poi sulla salita di Monticello ad una quindicina di chilometri dal traguardo, in compagnia di Nicola Bagioli, Seid Lizde (Colpack) e Cristian Raileanu (Bibanese).

Il finale a quattro ha sorriso alle maglie della Zalf Euromobil Désirée Fior che ha visto Nicola Bagioli lanciare uno sprint perfetto a Simone Velasco che non ha avuto difficoltà a regolare allo sprint Lizde e Raileanu mentre Bagioli ha chiuso in quarta piazza. "Ci tenevo particolarmente a vincere perchè la Ruota d'Oro è una delle gare più importanti del calendario toscano e qui avevo tanti amici e conoscenti che tifavano per me" ha spiegato dal palco delle premiazioni, Simone Velasco "Anche stavolta devo ringraziare la squadra che ha fatto un lavoro impeccabile per me. Questa sarà la mia ultima stagione tra gli under 23 e volevo regalare un'altra soddisfazione ai dirigenti, allo staff e ai ds che in questi anni mi hanno permesso di crescere e di mettermi in luce. Prima di vestire i colori della Bardiani Csf manca ancora qualche settimana, continuerò a dare il massimo per lasciare un buon ricordo già a partire dal Piccolo Giro di Lombardia della prossima settimana". Sesto posto poi per Riccardo Donato del Team Brilla Bike: "La prestazione mi soddisfa, il risultato no, Riccardo aveva le gambe per giocarsela fino in fondo”. Il Direttore Sportivo del Team Brilla, Marco Gemin, non ha nascosto un pizzico di rammarico al termine della gara valida anche come 84° GP Festa del Perdono al termine di un finale incandescente che ha visto il padovano della Selle Italia-Cieffe-Ursus inseguire il quartetto che si è giocato il successo finale. 

E' inoltre da segnalare anche la medaglia d'argento conquistata sul circuito piatto di Bozzolo (Mn) da Gianluca Vecchio che si è dovuto piegare al verdetto del fotofinish che ha dato ragione per pochi centimetri al trentino Leonardo Moggio. Sullo stesso circuito buoni anche i piazzamenti centrati da Nicola Toffali e Gianluca Milani che hanno chiuso rispettivamente in sesta e settima posizione.

Riccardo Donato (Foto Soncini)

unnamedr-5

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Il peso cambia da un giorno all'altro, perchè?

Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento