menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La Unieuro Trevigiani al Ghidorzi

La Unieuro Trevigiani al Ghidorzi

Sabato di successo per Trevigiani e Zalf-Fior con Gaday e Moscon

Dopo tre secondi posti, un nuovo alloro a Botticino per il team trevigiano della Euromobil. Prova di forza invece a Langhirano per il Team Unieuro

TREVISO Lucas Gaday e il Team Unieuro Wilier Trevigiani sono inarrestabili. Dopo la prestigiosa vittoria nel Gran Premio Liberazione, il 22enne argentino si è imposto anche al Memorial Gianfranco Ghidorzi andato in scena sabato a Pilastro di Langhirano nel Parmense. Nella gara organizzata dal Velo Club Felino, allo sprint Gaday ha superato Andrea Vendrame (Zalf Euromobil Desirée Fior) e Marco Corrà (Mastromarco Dover Sensi). «Sono davvero felice. Sto attraversando un grande momento di forma e con i miei compagni stiamo raccogliendo dei buonissimi risultati. Ringrazio chi mi aiuta a raggiungere questi traguardi, Dio che mi protegge da lassù e la Unieuro Wilier Trevigiani che ha creduto in me» ha commentato Lucas tagliato il traguardo.

Ottima prova della formazione blu-arancio che oltre alla punta veloce schierava Lorenzo Rota (8°), Marco Tecchio, Giovanni Carboni, Mattia Frapporti e Francesco Chesi che hanno tenuto le redini della corsa dal primo all'ultimo chilometro di gara. Nel corso delle 12 tornate finali, 141.200 km in totale da affrontare, i ragazzi diretti da Marco Milesi e Massimo Rabbaglio sono stati presenti in tutti gli attacchi principali e hanno dimostrato una netta superiorità nella volata decisiva. «Tutti i ragazzi hanno messo in campo una prestazione superlativa. Abbiamo attaccato dopo la metà gara e disputato in testa l'intero ultimo giro. La squadra nel suo complesso si è proprio meritata la vittoria» chiosa il direttore sportivo Milesi. Domenica la squadra sarà impegnata a Cremona al 49° Circuito del Porto Trofeo Arvedi con Gaday, Pedretti, Carboni, Frapporti, Chinello e Gasparrini.  

ZALF-FIOR Dopo tre secondi posti collezionati in appena 24 ore, la Zalf Euromobil Désirée Fior è tornata ad esultare a Botticino Mattina (Bs) grazie ad una splendida azione di Gianni Moscon. Il trentino della Zalf Euromobil Désirée Fior ha messo a frutto tutto il lavoro svolto con la maglia azzurra in Coppa delle Nazioni e al Giro del Trentino finalizzando al meglio il gioco di squadra dei ragazzi diretti da GiannI Faresin, Luciano Rui e Luciano Camillo.

Nella giornata di sabato Marco Maronese aveva chiuso al secondo posto, alle spalle di Luca Pacioni, nella classica Milano-Tortona mentre Mirco Sartori era stato costretto ad accontentarsi della medaglia d'argento nella Coppa Primo Maggio di Stagno Lombardo (Al). Infine nel Memorial Ghidorzi di Langhirano (Pr), Andrea Vendrame è giunto secondo alle spalle dell'argentino Lucas Gaday. "Dopo i due secondi posti ottenuti ieri dalla squadra, Gianni oggi è tornato a regalarci una gran bella soddisfazione in una gara molto particolare come quella di Botticino" ha sottolineato Luciano Rui "Le prime due ore di gara sono passate velocissime, tant'è che la media finale è stata superiore ai 43 chilometri orari. Gli avversari, sullo strappo finale, non mancavano ma Moscon è stato bravo ad attendere il momento giusto per piazzare la sua accelerata vincente." Domenica la Zalf Euromobil Désirée Fior sarà impegnata nell'internazionale Circuito del Porto in programma a Cremona.                      

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento