rotate-mobile
Sabato, 3 Dicembre 2022
Volley

Volley A1 femminile, l'Imoco Volley soffre ma fa suo l'anticipo dell'undicesima giornata

La corazzata di Santarelli deve sudare le proverbiali sette camicie per avere ragione in quattro di un ottimo Bisonte. Ora la Supercoppa

Quando il gioco si fa duro i duri iniziano a giocare. Si è rivelato molto più difficile del previsto l'anticipo dell'undicesima giornata (disposto per gli impegni gialloblù al mondiale) per la Prosecco Doc Imoco Volley, che ha dovuto faticare non poco per piegare l'orgogliosa resistenza del Bisonte Firenze, uscito dal PalaVerde senza punti ma con tanti applausi. Alla fine però le campionesse d'Italia hanno fatto il proprio dovere vincendo per 3-1 (25-18, 20-25, 25-18, 28-26) e mostrando ancora una volta il loro talento nei momenti più concitati di questo Wednesday Night. 

Un match dunque molto più combattuto di quanto possa indicare il risultato finale (muro gialloblù decisivo, 13-5), che permette alle pantere di centrare la decima vittoria su altrettante gare disputate (di cui una da due punti). Morale della favola la fuga in classifica prosegue e a partire da domani la mente sarà rivolta alla classicissima di questi ultimi anni contro la Igor Novara, che sabato alle ore 20:30 assegnerà il primo trofeo della stagione. 

LA PARTITA - Questo il sestetto scelto da Daniele Santarelli: Wolosz-Haak, Robinson Cook-Gray, Squarcini-Lubian, libero De Gennaro.

Le fiorentine sono decise a fare sul serio e rompono la prima fase di equilibrio con Knollema (7-9). Haak, Gray e Lubian, protagonista quest'ultima a muro, siglano il primo break importante della gara. Robinson Cook e la stessa Lubian, sempre a muro, allungano (17-11) e la prima frazione si avvia così alla facile conclusione con il colpo di Isabelle Haak (25-18).

Conegliano sembra partire bene anche nel secondo set, ma Haak si incarta un paio di volte e regala la fuga alle bisontine (7-11). Herbots e Nwakalor fanno il resto (15-20) e a chiudere, dopo un'ottima gestione del vantaggio accumulato, sarà Knollema (20-25).

Le scudettate, che evidentemente speravano di archiviare la pratica in tempi più brevi, devono ricredersi e pensano bene di accelerare di nuovo. Ne è una chiara testimonianza il 5-0 iniziale. A salire in cattedra e a mettere in difficoltà la squadra ospite è Robinson Cook (a fine gara MVP con 17 punti), a cui si "accodano" Wolosz (2 muri) e Squarcini (15-7). Chiude Lubian con l'ennesimo muro ed è 25-18.

Firenze è però determinata fino in fondo a giocare un brutto scherzo alle pantere: lo 0-4 iniziale (ace di Nwakalor) fa capire che il quarto set sarà una maratona. Haak e Plummer contrattaccano bene e Conegliano torna in corsa (7-8). Robinson Cook cerca l'allungo dai nove metri (17-15), la stessa Nwakalor firma il nuovo pari (18-18). Haak sembra far maturare un successo piuttosto agevole (24-22), ma le bisontine riescono ad annullare entrambe le palle match ed i vantaggi sono inevitabili. Li risolve la "Regina del Nord" giocando sulle mani del muro e termina dunque 28-26.

I PROTAGONISTI DELLA SFIDA

Così Marina Lubian al termine della partita: "Non abbiamo giocato la nostra miglior partita, abbiamo avuto tanti alti e bassi che è un po’ il nostro difetto su cui stiamo lavorando in questo inizio di stagione, complimenti anche a Firenze che ha fatto una gran bella partita. Per fortuna siamo state brave a risolvere i problemi che ci ha presentato questa partita e a conquistare i tre punti, ora guardiamo a sabato perchè dovremo fare molto meglio se vogliamo vincere la Supercoppa".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volley A1 femminile, l'Imoco Volley soffre ma fa suo l'anticipo dell'undicesima giornata

TrevisoToday è in caricamento