rotate-mobile
Mercoledì, 1 Febbraio 2023
Volley

Volley femminile, per l'Imoco Volley riparte la corsa alla Champions: domani arrivano le ungheresi del Vasas

Le pantere cercano di mettersi alle spalle la brutta sconfitta di domenica e sono fortemente intenzionate a competere per conquistare il trofeo sfuggito lo scorso anno. Santarelli: "Dobbiamo partire bene"

Poco più di ventiquattro ore e riparte la caccia alla Champions League. L'Imoco Volley si appresta ad ospitare il Vasas Obuda Budapest, squadra ungherese che lo scorso anno ha trionfato nel campionato del proprio Paese e che ha dovuto superare due turni preliminari per accedere alla fase a gironi (Gent e Tenerife le squadre eliminate in successione).

Inizia dunque dal PalaVerde la marcia verso la riconquista del più importante trofeo europeo, obbiettivo primario dopo la sconfitta di Lubiana contro il VakifBank, e sarà fondamentale un avvio convincente dato che soltanto il primo posto nel raggruppamento dà la certezza assoluta di centrare i quarti di finale. Inoltre c'è da riscattare il brutto ko, il primo stagionale, di domenica scorsa con Scandicci. 

Tra le Pantere ed il club della capitale magiara c'è già un precedente e risale al 2019: le gialloblù si sono imposte 3-0 in trasferta e 3-2 in casa. 

Così parla il coach Daniele Santarelli alla vigilia del match: "Veniamo da un inizio di stagione in cui abbiamo giocato 13 partite in poco più di 40 giorni, non è stato facile gestire la squadra in questo periodo, anche perché molte atlete arrivavano dai Mondiali con le nazionali. Nonostante qualche problema di infortuni e malattie influenzali, siamo riusciti a chiudere questa prima parte di stagione al primo posto nel campionato italiano e a vincere la Supercoppa contro l’Igor Novara, quindi siamo soddisfatti e ora guardiamo con fiducia all’inizio della Champions League. Non vediamo l’ora di iniziare la Champions League e vogliamo iniziare bene la competizione mercoledì contro il Budapest, una partita che sarà importante per noi anche perché è l’ultima prima di partire per il Mondiale per Club in Turchia dove rappresenteremo il nostro Paese. Abbiamo passato un ultimo periodo difficile, sono comunque orgoglioso per la capacità della squadra di dare il massimo anche in situazioni di emergenza, ora stiamo un po’ meglio e abbiamo di fronte un’altra battaglia contro un’avversaria come Budapest che è un team un po’ più alla portata rispetto a Scandicci, quindi sono fiducioso per questo avvio di stagione europea. Stiamo recuperando le giocatrici acciaccate vediamo come sarà la situazione domani, non vogliamo rischiare comunque nulla perchè abbiamo alle porta l’impegno in Turchia, certamente però qualunque sarà la formazione vogliamo fare risultato in questo primo incontro in casa del girone, poi ci concentreremo al 100% sul Mondiale". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volley femminile, per l'Imoco Volley riparte la corsa alla Champions: domani arrivano le ungheresi del Vasas

TrevisoToday è in caricamento