rotate-mobile
Venerdì, 19 Aprile 2024
Volley

L'Imoco Volley è in finale scudetto con il 3-1 a Scandicci

Le pantere, sotto di un set, rimontano e chiudono i giochi già in gara due. Avversaria dell'ultimo atto una tra Monza e Novara, in campo domani sera

La Prosecco Doc Imoco Volley Conegliano è in finale scudetto. Il 3-1 inflitto alla Savino Del Bene Scandicci a Palazzo Wanny (25-22, 22-25, 11-25, 21-25) consente alla squadra di Daniele Santarelli di accedere all'ultimo atto della corsa al tricolore senza passare dalle "forche caudine" della bella. L'avversario potrebbe venir fuori domani dal match tra la Vero Volley Monza e la Igor Novara qualora quest'ultima vincesse (in questo caso le piemontesi chiuderebbero anch'esse la serie sul 2-0, ma anche in questa circostanza, come già avvenuto in gara 1, il pronostico è tutt'altro che scontato). E' stata l'ennesima impressionante prova di forza da parte di Wolosz e compagne, che sotto di un set hanno saputo recuperare e sbaragliare la concorrenza in modo perentorio e convincente. Non resta ora che mettersi comodi in poltrona e attendere l'esito dell'altra semifinale. 

LA PARTITA -  Questo il sestetto iniziale, che ricalca fedelmente quello di gara 1: Wolosz - Egonu, De Kruijf - Folie, Sylla - Plummer, libero De Gennaro.

A partire meglio, spinte dal pubblico amico, sono le padrone di casa con la premiata ditta Lubian - Petrini (4-0). Myriam Sylla non vuole essere da meno e accorcia a muro (6-5). Sempre l'azzurra sigla il sorpasso (8-10) il che farebbe presagire ad un monologo. Non sarà così perchè la Savino Del Bene reagirà in maniera veemente con Lubian portandosi sul 14-12. Santarelli fa entrare in campo Caravella che siglerà subito un ace precisissimo (14-14). Nuovo allungo biancoblù (18-15) poi annullato da Egonu (19-19). A spezzare l'equlibrio è un'invasione delle gialloblù, che porteranno il punteggio sul 23-21. Chiude un errore al servizio di Folie ed è 25-22. 

Conegliano è chiamata subito ad una reazione convincente: di Folie l'ace del 2-6. Qualche errore di troppo però vanifica lo sforzo e le biancoblù trovano l'aggancio (11-11). Botta e risposta Natalia - Egonu (14-14) poi è Natalia a spaventare le pantere andando a segno dai nove metri per il 16-14. Plummer è provvidenziale e realizza il 20-20 e qui cambia la storia del match: Egonu realizza due punti di vitale importanza (21-23) e sarà ancora un errore, questa volta di Natalia, a regalare alle ospiti il pareggio (22-25).

Scandicci inizia a risentirne sul piano psicologico e viene messa sotto pressione sin dall'avvio del terzo set da Egonu (3-7). Flebile la reazione biancoblù, risponde De Kruijf allungando a muro (5-10). Conegliano macina punti su punti e raggiungerà il massimo vantaggio (8-19) ancora con un ace di Caravello. Chiude ancora dalla linea di fondo Wolosz ed è sorpasso (11-25).

Spingono sull'acceleratore le ragazze di Santarelli per archiviare la pratica: Egonu mette a segno due ace consecutivi per il 2-5. Pietrini prova a riaccendere l'entusiasmo, ma De Kruijf è sempre implacabile a muro (10-16). Scandicci va generosamente all'assalto ma i tentativi vengono respinti da un avversario in evidente stato di grazia. Il punto della vittoria è dato da un errore di Antropova: 21-25 e quarta finale scudetto consecutiva per le pantere oramai in cassaforte. 

I COMMENTI DEI PROTAGONISTI - Soddisfatto il coach Daniele Santarelli: "E’ un ottimo risultato, loro sono un’ottima squadra li temevamo molto, non pensavo saremmo riusciti a chiuderlo in sole due partite e perdendo solo un set, loro sono davvero forti. Oggi abbiamo fatto una partita di grande sacrificio, nei primi due set loro hanno battuto molto bene e ci hanno messo in grande difficoltà, siamo state brave a combattere e vincere pur non giocando bene come mercoledì in gara1. Mi spiace un po’ che il gioco sia calato, specie l’attacco, rispetto a mercoledì scorso, però abbiamo avuto Paola Egonu “on fire” in attacco che ha sopperito a qualche altra attaccante meno efficace. Le compagne hanno visto Paola in grande serata e l’hanno assistita al meglio, sono il lato positivo è che abbiamo giocato con sacrificio e impegno sopperendo a qualche lacuna in attacco, bene così, adesso testa alla finale".

Entusiasta anche Myriam Sylla: "Mi sono proprio divertita oggi, la partita è andata molto bene e in difesa è stato bellissimo prendere tanti palloni di giocatrici così forti. Quest’anno abbiamo avuto qualche problema che ha rallentato un po’ la stagione, ma adesso siamo in un ottimo momento e tutto prosegue bene, siamo arrivati alla finale e sarà bello giocarla e provarci ancora". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Imoco Volley è in finale scudetto con il 3-1 a Scandicci

TrevisoToday è in caricamento